Il Re degli Inganni di Simona Friio – Segnalazione

Buongiorno e buona Domenica!

Oggi … Una segnalazione speciale: è infatti disponibile il nuovo romanzo storico di Simona Friio … Avete presente? Vi ho parlato di lei quando ho letto L’Amore ti ha trovato, edito da Triskell Edizioni, e Magar Mulieres – La seduzione del male, autopubblicato.

Il Re degli Inganni è il suo nuovo romanzo, ancora una volta self publishing, di genere storico, firmato ovviamente dalla Friio che, a mio parere, è una delle penne più eleganti della letteratura contemporanea made in Italy.

Qui di seguito trovate tutte le infos, la trama, un breve estratto e la cover.


Simona Friio Il re degli inganni

Titolo: Il Re degli Inganni

Autore: Simona Friio

Prezzo: € 3,49 (Ebook) – € 16,45 (Cartaceo)

Link d’acquisto: Amazon

Genere: Storico

Editore: Self Publishing

Trama: È il 1387 quando Alma della Casa di Pietà raggiunge la Val d’Ossola, lasciando l’abbazia dove, sotto mentite spoglie, ha appreso gli insegnamenti dei monaci di San Gallo. La sua ambizione è emanciparsi, riscattarsi da una condizione debole e umiliante perché le femmine non sono buone a niente, questo le dicevano le consorelle prima che fuggisse dal convento natio.
A Candoglia si presenta con lo stesso nome con il quale si è ritagliata un posto alla scuola dell’abate Remigius, Goffredo, ed è in cerca di un impiego.
La cava nei pressi del monte Orfano si dice che dia lavoro a molti. A Milano si sta costruendo la cattedrale dei Visconti e tanta operosità sembra fatta proprio al caso suo. Il Maestro di pietra, Rodolfo Della Terra, accetta di arruolarla nella squadra, ma le affida mansioni leggere. Si è accorto subito del suo fisico da signorino…
Alma, affascinata dalla vita in cava, entusiasta della vita in generale al di fuori di un convento, si lascia stregare dalla quotidianità di una realtà rurale fatta di cose semplici. Impara ad apprezzare le persone e le loro debolezze. Tocca con mano la sofferenza e il dolore, quando la peste arriverà a mietere centinaia di vittime. C’è una cosa, però, che ostacola il suo desiderio di emancipazione: i sentimenti che nutre verso Rodolfo Della Terra… Ed è sotto il peso di quel segreto che Alma lascia Candoglia e approda a Milano, la città per eccellenza, il regno dei Visconti.
A causa di un equivoco, però, è imprigionata nella fortezza, dove conosce Francesco Novello detto il Carrarese, erede della Signoria di Padova. Nonostante le condizioni e l’avversa circostanza della prigionia, fanno conoscenza. Escogitano un piano ed evadono, ma lei è costretta a rivelargli la propria identità.
Il clima che si respira è foriero di sventura. La minaccia di un’altra guerra per la conquista dei territori è alle porte e la questione papale si riaccende: Avignone o Roma? Gli eserciti sono in marcia verso Alessandria.
Rodolfo, con il suo piccolo esercito di picasass e contadini, si unisce alle milizie viscontee per combattere contro lo stesso Carrarese. E contro di lei …

Non si era mai avvicinata tanto al ducato; ricchezza e potere furono un vero schiaffo, ma cominciava a capire. Capiva, perché lo aveva imparato, che la grandiosità di un uomo si misurava con ciò che costruiva, come una cattedrale. Quale opera più importante e degna di nota, se non l’innalzamento di un Duomo nella prestigiosa città di Milano? Gian Galeazzo voleva raggiungere la magnificenza di Dio e solo con l’edificazione di una cattedrale avrebbe potuto avvicinarsi a un tale livello. Si era appena sbarazzato dello zio Bernabò, cosa o chi gli impediva di accrescere il proprio prestigio, adesso? La cattedrale avrebbe simboleggiato il successo visconteo sul Sacro Romano Impero: potere, lustro e gloria.

FOTO FRIIO 2.jpg

#GoodLuckSimona!

Rachel

© Rachel Sandman

 

Annunci

Ruin Me: Ogni volta che mi spezzi il cuore di Danielle Pearl – Recensione

Buonasera!

Vi lascio, qui di seguito, la mia personalissima opinione riguardo a Ruin Me: Ogni volta che mi spezzi il cuore, romanzo di Danielle Pearl edito da De Agostini.

Leggete qui sotto e non dimenticate di lasciare un segno del vostro passaggio commentando o cliccando un like.


33

TITOLO: Ruin Me. Ogni volta che mi spezzi il cuore (My Ruins)

AUTORE: Danielle Pearl

USCITA: 24 Aprile 2017

PREZZO: € 6,99 (Ebook) – € 14,90 (Cartaceo)

Link d’acquisto: Amazon

EDITORE: De Agostini

Collana: Le Gemme


TRAMA:

Il primo amore non si scorda mai. Eppure, la bellissima Carleigh Stanger combatte da tempo con se stessa per dimenticare i meravigliosi ricordi vissuti con Tucker Green, il suo ex fidanzato. Lui la detesta, e non vuole più saperne di lei dopo quello che è successo tra loro. Ma ora che il liceo è finito e una nuova vita al college sta per cominciare, Carl è sicura di potersi finalmente lasciare tutto alle spalle. Una volta al campus, però, le cose non vanno come si è immaginata e una sera, durante una festa, Carl si ritrova per caso faccia a faccia con Tucker. I ricordi riaffiorano potenti, e l’attrazione che ancora li lega li travolge più forte che mai. Tucker sa di avere davanti una manipolatrice, ma non riesce a controllare il suo desiderio. E così che il passato torna a perseguitare entrambi, costringendoli a prendere una decisione molto difficile, e a fare cose che non avrebbero mai voluto. Tra passioni esasperate e segreti inconfessabili, Carl e Tuck cercano di mettere un freno alla loro storia. Ma è davvero quello che vogliono?


RECENSIONE:

Eccomi qui, come promesso, per parlarvi di una lettura che ho intrapreso un po’ di tempo fa grazie a De Agostini e in occasione della mia partecipazione al BlogTour, realizzato in collaborazione con alcune amiche blogger, in cui ho curato la tappa del DreamCast di questo romanzo, ovvero Ruin Me: Ogni volta che mi spezzi il cuore.

La storia nasce dalla penna di Danielle Pearl, autrice ancora pressoché sconosciuta in Italia ma che promette di diventare una delle nuove punte di diamante del panorama del genere young adult.

Di cosa parla però questa storia? È l’ennesima storiella a lieto fine? La trama è scontata, un po’ banale, lanciata su binari già scritti e delineati? Beh … Devo proprio dire di NO!

Innanzitutto, voglio sottolineare che Ruin Me è uno di quei romanzi che leggi tutto d’un fiato, in maniera ininterrotta non solo perché ben scritto, curato nell’editing e nella traduzione, ma soprattutto grazie alla patina di mistero e di incognita che è palpabile e crea tensione, aspettativa, interrogativi e spunti per tutti i capitoli del libro.

Questo è possibile soprattutto grazie ad un inizio in media res: il lettore si immerge in una storia quando questa è già accaduta, è già a una sua fine (o forse no?) ed è già parzialmente avvenuta.

Ecco dunque la prima grande mossa della Pearl: creare una serie di flashbacks che appaiono e scompaiono, qua e là, senza un disegno apparente ma con un senso che si capisce, nella sua totalità, soltanto da un certo punto in avanti e che chiarisce, di volta in volta, aspetti più o meno accennati.

Come la narrazione, anche i personaggi si aprono al lettore pagina dopo pagina, passando da essere semplici nomi, stampati nero su bianco, a diventare vere entità di spessore, con un modo di agire e pensare consono al loro carattere che, come una goccia nel deserto, scivola in superficie soltanto poco alla volta.

Proprio la natura, per così dire, in apparire, sia di Carleigh sia di Tucker, crea una materia che definirei magmatica: è infatti un continuo ribollire, un muoversi costante. I sentimenti stessi provati verso questi due personaggi di carta sono incostanti e, leggendo questa storia, sarà facile, per qualsiasi lettore presumo, parteggiare per lei in un capitolo e per lui, circa venti pagine più avanti.

Personalmente, ho davvero avuto una sorta di rapporto odi et amo sia con Tucker ma soprattutto con Carl: una giovane nebulosa, almeno inizialmente, con luci ma soprattutto ombre e atteggiamenti che si spiegheranno solo col tempo. Ho però davvero amato questa dinamica perché ha reso il tutto più credibile: qui non siamo di fronte alla classica ragazza innamorata che deve essere salvata, né tanto meno abbiamo la storia d’amore lineare con il finale da vissero tutti felici e contenti. Qui c’è l’intenzione, devo dire rara per il genere young adult, di far entrare davvero la realtà nel mondo letterario descritto.

In conclusione, proprio riguardo a quest’ultima nota, vorrei lasciarvi con una mia personalissima riflessione: Ruin Me è davvero uno young adult? Non ne sono del tutto sicura. Voglio dire, ci sono temi forti, i protagonisti vanno al college, le scene sensuali non mancano: forse il salto ad una etichetta, almeno, new adult questo romanzo lo merita e, forse, lo identifica anche meglio.

Leggetevi dunque questo nuovo romanzo De Agostini e poi … Lasciatemi qui sotto la vostra opinione!

Rachel

© Rachel Sandman

Segnalazione flower-ed

Buongiorno!

Da ieri, se mi seguite, sapete che è ufficiale la mia collaborazione con una delle case editrici emergenti del panorama italiano: si tratta di flower-ed, nata nel 2012 a Roma.

Oggi, vi segnalo due delle sue ultime e recenti uscite.

Qui di seguito trovate tutte le infos, i link d’acquisto e le cover.

Buona lettura!


anoukTitolo: Anouk

Autore: Federica Galetto

Prezzo: € 4,99 (Ebook)

Link d’acquisto: flower-ed

Editore: flower-ed

Collana: Il Vaso di Pandora

Trama: Anouk è una giovane scrittrice. Dopo la morte dei genitori e il fallimento di una storia d’amore importante, parte per la Scozia invitata da un editore interessato al suo lavoro. Fra Inghilterra, Francia e Scozia, vari episodi si aprono gli uni negli altri, per convergere in un’unica realtà esistenziale, quella di Anouk. L’incalzare di misteriosi avvenimenti e un amore impossibile conducono la protagonista alla ricerca di se stessa e dei propri limiti umani. Fra brume e scogliere perigliose, paesaggi incantati, ricordi e amori struggenti, questo romanzo parla di vita, amore, morte e della terra di mezzo che fra questi regna.

Infos sull’Autrice: Federica Galetto nasce a Torino. Poetessa, scrittrice, artista collagista, traduttrice, appassionata di lingua e letteratura inglese e americana.
Nel luglio 2010 pubblica la sua prima raccolta poetica Scorrono le cose controvento (Lietocolle Editore) e nel 2011 la sua prima raccolta di poesie in lingua inglese Ode from a nightingale (Masque Publishing), l’e-book Silent is the House (bilingue inglese-italiano, Errant Editions), nel 2012 l’e-book Nell’erba il punto (La Recherche), Stanze del nord (Onirica Edizioni), nel 2013 la raccolta di racconti Fuori nevicano rose gialle, scritta con Simonetta Sambiase (self-published), Improvvisa luce, plaquette di traduzioni di testi di Dante Gabriel Rossetti (L’Arca Felice), nel 2014 Traducendo Einsamkeit (Terra d’ulivi). Sue poesie, racconti e traduzioni sono stati pubblicati su diverse riviste, blog letterari e antologie edite da Perrone Editore, Mondadori, Puntoacapo Editrice fra gli altri. La sua Poesia è stata citata da Maurizio Cucchi su La Stampa e sulla rivista Poesia. Vincitrice del Premio La vita in Prosaedizione 2011 e finalista dello stesso nell’edizione 2009, vincitrice del Premio Verba Agrestia 2011, segnalata al Premio Ossi di Seppia 2012, terza classificata al Premio Poesia Ambrosia 2014 (con il Patrocinio di Expo 2015) promosso da La Vita Felice. Cura con Simonetta Sambiase la Collana di Poesia Exosphere Plaquettes, i blog personali La stanza di Nightingale Io sono Elizabeth.
È stata redattrice del blog Viadellebelledonne e CarteSensibili di Fernanda Ferraresso. Vice Presidente dell’Associazione culturale Exosphere PoesiArtEventi. Vive e lavora in Piemonte, in un piccolo villaggio del Monferrato.
Anouk è il suo primo romanzo.


jane austenTitolo: Jane Austen. Donna e scrittrice

Autore: Romina Angelici

Prezzo: € 7,99 (Ebook)

Link d’acquisto: flower-ed

[N.B. su Amazon e Lulu è possibile acquistare la copia cartacea del saggio]

Editore: flower-ed

Collana: Windy Moors

Trama: Il volume si compone di quattro sezioni con le quali si vuole ricostruire il mondo di Jane Austen come donna, nei suoi interessi, legami, affetti, e come scrittrice, esaminando le tematiche e lo stile con cui ha lasciato un segno indelebile nella letteratura inglese di primo Ottocento. Lo sguardo si allarga poi a considerare i rapporti con gli altri scrittori e le loro opere, cercando di stabilire influenze, collegamenti e commenti. Si offre, infine, una panoramica sui derivati e gli inspired usciti in italiano e una rassegna bibliografica di tutti i contributi critici esistenti, dalle monografie agli articoli, frutto di un lungo lavoro di ricerca bibliografica.
Jane Austen. Donna e scrittrice vuole essere un omaggio, maturato nel tempo attraverso le riletture e gli approfondimenti, a una scrittrice che si desidera far conoscere e amare con le sue emozioni, i suoi segreti taciuti, le sue battute, i momenti tristi e felici, come una donna qualsiasi e allo stesso tempo molto speciale.

Infos sull’Autrice: Romina Angelici è laureata in Giurisprudenza. Ha collaborato con la rivista Ottocento Letterario e ha pubblicato alcuni contributi su Jasit.it, sito della Jane Austen Society of Italy; gestisce il blog I piaceri della lettura e collabora con la rivista Pink Magazine Italia. Ha pubblicato la raccolta Poesie per un anno, il racconto Intrighi d’amore a Villa Roseburn(Compagnia Editoriale Aliberti) e il romanzo Equinozio d’autunno (edizioni Pink Books).


Che ne pensate di questi titoli? E delle cover? Io le trovo geniali, la prima molto astratta e moderna, mentre la seconda richiama fortemente il tema trattato dal volume.

Raccontatemi un po’ … Conoscevate questa casa editrice? Lasciate un commento qui.

Rachel

© Rachel Sandman

Sense8 … La seconda stagione … Sta arrivando! #SfogliandoIlMondo #5

Buonasera!

sfogliando-il-mondo

Oggi torno con una rubrica a cui tengo davvero davvero davvero tantissimo. Si tratta di Sfogliando il Mondo che, come saprete, parla di un po’ di tutto, racconta piccoli angoli e scorci del mondo in cui viviamo, più o meno criticamente, più o meno delicatamente.

Quello odierno è un appuntamento un po’ particolare ed è legato ad una serie televisiva che io amo e adoro immensamente e follemente. Sto parlando di Sense8, una produzione statunitense e di genere fantascientifico che il 5 Maggio 2017 (tra una settimana esatta dunque) vedrà la messa in onda della seconda stagione sulla rete di distribuzione Netflix.

Se siete fans della serie, come la sottoscritta, sarete già in subbuglio, pronti e scattanti. Se invece siete tra coloro che non conoscono la bellezza e la meraviglia incontrastata di questa fantastica storia, avete una settimana di tempo per recuperare, mettervi in pari e attendere insieme a noi, Sensate Addicted, questi nuovi e attesissimi episodi.

Ma andiamo con ordine e cerchiamo di chiarire meglio … Cos’è Sense8? Perché una persona dovrebbe passare ore davanti allo schermo del pc per guardare una serie televisiva così fuori dai canoni? Perché immergersi nel mondo dei sensate quando ci sono tante altre serie tv che scalpitano e attendono, di genere magari più noto e globalmente seguite come quelle storiche, quelle poliziesche, quelle drammatiche?

Allora, ecco che in questo articolo troverete alcune ragioni che spero serviranno da interruttore per far scattare in voi, che ancora non siete fans della serie, il desiderio e la voglia di scoprire qualcosa in più e di vedere con i vostri occhi questa produzione assolutamente meritevole e originalissima.

Il primo punto forte di Sense8 è senza ombra di dubbio la sigla.

La colonna sonora è priva di parole, pura musica lasciata scorrere su immagini che scivolano via e fanno vedere il mondo: un mondo fatto di luci, metropoli, grattacieli, ponti, lusso ma anche un mondo fatto di baracche, deserti, campi e natura selvaggia. Sense8 è tutto questo, senza esclusioni. Sense8 è il mondo, racconta il mondo, presenta il mondo, abbraccia il mondo con le sue diversità, i suoi colori, la sua gente, i suoi ambienti.

Un secondo motivo è il cast.

cast 2.jpg

Un cast davvero speciale che ruota attorno a otto personaggi diversi, totalmente agli antipodi sia dal punto di vista caratteriale sia dal punto di vista spaziale, legati però tra loro da un qualcosa.

Altro motivo per seguire questa serie è il fatto che riesce ad inserire, all’interno della trama, elementi reali e concreti. Su tutti, un esempio lampante è quello legato a Capheus, uno degli 8 protagonisti, il nostro Van Damme dalla pelle scura che, come ormai molti sapranno, ha cambiato volto (rispetto alla prima stagione, con Aml Ameen, ad interpretare il personaggio africano troviamo ora Toby Onwumere). La maestria di una sceneggiatura impareggiabile, tra le migliori del panorama contemporaneo, sta già qui, nell’inserire, all’interno della storia, questo cambio a livello di cast con una semplice frase, detta quasi sottovoce.

I volti cambiano, ma i cuori no.

Ma questo non è un caso isolato e sono molte le frasi che restano impresse, i motti che Lito (Miguel Angel Silvestre), Nomi (Jamie Clayton), Riley (Tuppence Middleton), Hernando (Alfonso Herrera) e altri impersonano e rendono così veri da essere quasi palpabili al tatto.

L’impossibile è a un bacio di distanza dalla realtà.

Strettamente legata a questo concetto è poi la scena a mio parere più forte, straziante e devastante che è sense8stata inserita all’interno dello speciale di Natale (non fraintendetemi: l’intera stagione I è ricca di spunti, ma questa è davvero una delle scene più potenti e, allo stesso tempo, devastanti di tutto il percorso). Lito (Miguel Angel Silvestre) si ritrova schiacciato, chiuso, oppresso in auto, senza possibilità di difese, senza possibilità di fuggire da accuse che, a rotazione, coinvolgono tutti i Sense8 e che, agli occhi degli spettatori, appaiono assurde, limitate, fuori dal mondo. Fa letteralmente schifo pensare che oggi, nel 2017, accadano ancora cose del genere, che la gente venga etichettata con epiteti più o meno veritieri legati alle preferenze sessuali, al lavoro che svolgono, all’aspetto fisico. Ancora una volta, dialoghi perfetti e frasi concise riassumono il tutto e racchiudono un’assoluta verità che prende corpo davanti ai nostri occhi in una serie televisiva che NON dovete perdere e che culmina con il grido straziante di Lito:

Chi se ne fotte di chi fotto.

Un’ulteriore scena che per me entra di diritto nell’Olimpo delle best scenes ever è, senza dubbio, quella legata alla canzone What’s Up di 4NonBlondes. Vi lascio qui il video perché … Beh … Guardatelo e basta. L’assoluta meraviglia!

In conclusione, non lasciatevi scoraggiare da un inizio un po’ lento, a tratti contorto, che avviluppa i primi episodi: l’inizio è complesso e va spiegato, con attenzione e con dettagli che sbocceranno più avanti, in un coro di voci polifoniche che insieme creano una magia assolutamente destabilizzante e potentissima. Ma merita. Merita ogni singolo momento.

Quindi … Segnatevi questa data: 5 Maggio 2017. Riparte Sense8. Riparte con la season 2. Se quindi volete stare al passo, e non avete ancora visto nulla di tutto ciò, datevi da fare. Se l’avete già vista, fate come me: rispolverate il tutto, riguardatela e siate pronti! 5 Maggio 2017 … -7 giorni!

Rachel

© Rachel Sandman

Non ricordo ma ti amo di Paola Garbarino – Segnalazione

Buongiorno!

Vi ricordate Paola Garbarino? Avete presente? L’autrice self di cui vi ho parlato relativamente al primo romanzo della sua Stars SagaCome la coda delle comete … Ricordate?

Bene, se avete bisogno di rispolverare la memoria cliccate sul link qui sopra ma, ora, veniamo al dunque … Vi scrivo oggi per segnalarvi l’uscita del suo nuovo romanzo, una storia autoconclusiva, new adult, dal titolo Non ricordo ma ti amo.

Qui di seguito trovate tutte le infos, la cover e la trama.

Buona lettura e … Non dimenticate di lascirmi un commento qui sotto!


Non ricordo ma ti amo.jpgTitolo: Non ricordo ma ti amo

Autore: Paola Garbarino

Data d’uscita: 28 Aprile 2017

Prezzo: € 2,99 (Ebook) – € 12,99 (Cartaceo)

Editore: Self Publishing

Trama: 

William si risveglia l’ennesima mattina a casa di una sconosciuta e, come tutte le altre volte, sta letteralmente fuggendo con le scarpe in mano quando s’imbatte in Luna, una delle coinquiline della sua conquista di una notte. È talmente abituato al fatto che le ragazze gli cadano ai piedi, che siano tutte facili conquiste, che resta perplesso quando lei lo liquida con battute glaciali. Quando Luna se ne va lui decide che conquistare quella ragazza difficile sarà la prossima scommessa che è solito fare col migliore amico. Da lì inizia a raccogliere notizie su di lei e a cercare d’incontrarla con ogni pretesto. Luna è davvero una ragazza determinata a non lasciar entrare nella propria vita un tipo come lui… ma William ha dei segreti che lei riesce a scorgere e, inevitabilmente, si ritrova attratta da quello strano e bellissimo ragazzo. E, forse, anche per lui la scommessa non sta andando come aveva previsto…

E poi, William riapre gli occhi in un letto della rianimazione, dopo un incidente: e scopre di non ricordare più nulla degli ultimi tre anni, nemmeno la ragazza con cui sta da più di un anno. Vale la pena cercare di ricordare, conoscersi nuovamente o è meglio farsi dei nuovi ricordi? Se siamo ciò che viviamo, ciò che abbiamo vissuto, cosa vale davvero la pena ricordare?

Mi stringe fortissimo, affondando la faccia nel mio collo. Restiamo così per un lungo momento, estemporaneo, mentre il temporale ricomincia, forte, i tuoni squassano il nostro silenzio ma fanno meno rumore del mio cuore. Riprendo possesso del suo volto, lo ricopro di baci e lui resta lì a goderseli, con gli occhi socchiusi, bellissimo. 

“Hai sempre detto che non ti piacevo.” sussurra, ancora con gli occhi serrati.

“E tu hai sempre detto che ero una bugiarda.”


Che ne pensate? Se, come me, non vedete l’ora di leggere questo fantastico nuovo lavoro firmato Garbarino, non vi resta che correre e affrettarvi (se vi può essere utile, ecco il link d’acquisto per il cartaceo e quello per l’Ebook): da OGGI infatti potrete immergervi in questa nuova storia, Non ricordo ma ti amo.

Ricordatevi di lasciare sempre un segno del vostro passaggio qui sul blog (commentate, piazzate un like, fatevi sentire insomma!).

Rachel

© Rachel Sandman

Post-it d’autore #8

Buongiorno!

16936258_400659390291803_678433553_o

Oggi torna l’appuntamento con l’entusiasmante rubrica in collaborazione con altre amiche blogger che, impegni permettendo, avrà cadenza settimanale e ritroverete sempre qui ogni giovedì (ora più, ora meno).

L’iniziativa, come già saprete, parte da Diario di un sogno e vede la collaborazione di Leggendo RomanceLeggere In SilenzioIl blog delle lettrici compulsive e Voglio essere sommersa dai libri (tutti angoli del web adorabili che vi invito a visitare).

Ma ora veniamo a noi … Quali sono le mie citazioni della settimana? Quali sono i miei post-it? Curiosi? Non vi resta che scorrere e leggere qui di seguito.

Allora … Questa settimana ho scelto delle citazioni che ruotano attorno al romanzo che sto leggendo attualmente in anteprima e che uscirà il 2 Maggio 2017 grazie ad Amazon Publishing.

Curiosi? Scorrete questo post … E ricordatevi, sempre, di lasciare un segno del vostro passaggio, commentando o mettendo un like all’articolo.

1 - Copia (4) - Copia2 - Copia (4) - Copia3 - Copia (4) - Copia

Allora … Se queste citazioni vi hanno intrigato, se vi sentite attratti da questi suoni … Posso dirvi che sono tutte frasi e poesie tratte dal primo romanzo di Rosy Milicia, Accadde una notte d’estate. Devo poi specificare che le prime due sono all’interno della presentazione curata da Amabile Giusti, una penna di cui ho già avuto modo di parlarvi qui. L’ultima è invece il vero e proprio incipit del romanzo.

Ho cercato, volutamente, di non svelare troppo!

Fatemi sapere cosa ne pensate! Lo leggerete?

#GoodLuckRosy ❤

Rachel

© Rachel Sandman

BlogTour – Un amore inaspettato di Morgan Matson – Playlist

Banner

Buongiorno!

Oggi si conclude questo BlogTour che ruota attorno al romanzo Un amore inaspettato di Morgan Matson, edito dalla Newton Compton Editori e disponibile dall’11 Aprile 2017.

Se vi siete persi le tappe precedenti, vi riporto qui il calendario con i vari appuntamenti:

➛ 11 APRILE Presentazione Blog Tour + estratto » LeggendoViaggiando
➛ 13 APRILE I libri di Morgan Matson » Il tempo dei libri
➛ 15 APRILE Le cover dei libri di Morgan Matson » La cercatrice di storie
➛ 18 APRILE I personaggi del libro » Divoratori di libri 
➛ 20 APRILE Recensione Un amore inaspettato » Lo specchio dell’anima
➛ 22 APRILE Leggi Un amore inaspettato se hai letto… » Walkswith Gio
➛ 24 APRILE Motivi per leggere il libro » The Paradise of Books
➛ 26 APRILE La playlist di Un amore inaspettato » Rachel Sandman Author

 Detto questo, ora veniamo a noi e alla famosa playlist su cui si deve basare la mia tappa. Vi svelo un piccolo retroscena: quando abbiamo iniziato a organizzare questo BT, ero immersa in piena ‘ansia da tesi’ e ho quindi scelto la tappa più lontana dalla famosa ‘data della discussione’. Ho poi optato per l’appuntamento relativo alla musica perché:
  1. adoro associare e immergermi in brani musicali e canzoni più o meno note;
  2. avevo letto Noi due ai confini del mondo della stessa autrice ed era davvero ricchissimo di riferimenti musicali, tanto che pensavo che anche con questo nuovo romanzo questa tappa sarebbe stata un gioco da ragazzi.

Ecco invece che mi sono ritrovata con un libro con moltissimi riferimenti … Ma, aimé, relativi al mondo del cinema (John Wayne, Batman …), più che a vere canzoni e brani. Sono quindi dovuta ricorrere al mio personale bagaglio cultural-musicale, con alcune eccezioni.


Playlist di ‘Un amore inaspettato’

  • Track 1: Unwritten – Natasha Bedingfield

Ho scelto questa canzone perché, come il film 4 Amiche e un paio di jeans, questo romanzo ruota attorno a 4 giovani ragazze, 4 adolescenti piene della spensieratezza tipica di una calda estate di vacanza e alla costante ricerca di divertimento ma anche di loro stesse. Un gruppo formato da diverse personalità, unite da un’amicizia pura e ancora ingenua.

  • Track 2: Glory Days – Bruce Springsteen

In questo caso, La Matson è venuta in mio soccorso. Molte scene del romanzo, infatti, si svolgono in una tavola calda dal nome assolutamente evocativo: Glory Days appunto, proprio come questo fantastico brano del Boss, che fa da colonna sonora ai dialoghi e all’ironia che ruota tra i personaggi e che scivola da un piatto all’altro.

  • Track 3: Thriller – Michael Jackson

Anche in questo caso, il merito è dell’autrice. Thriller è la colonna sonora ideale per una caccia al tesoro magistralmente organizzata, elettrizzante e immersa nel buio della sera. Ogni riferimento è puramente voluto e NON casuale!

  • Track 4: Fade into you – Mazzy Star

Ovviamente, in un romance non può mancare la storia d’amore, quella tra la protagonista Andie e Clark, un giovane dall’aspetto apparentemente ordinario ma che nasconde un mondo dietro ad un paio d’occhiali da vista e a un look un po’ trasandato che fa tanto Superman versione Clark Kent, ovviamente. Il loro è un legame che sa tanto di primo amore e penso che la delicatezza e la voce di Mazzy Star siano perfette per descrivere la dolcezza e la tenerezza che cresce tra i due, pagina dopo pagina.

  • Track 5: Space Oddity – David Bowie

Questa è per me la scelta ideale che potrebbe fare da sottofondo al mondo fantasy creato dalla penna di C.B. McCallister e che si va, romanzo dopo romanzo, via via popolando. Se vi state chiedendo di chi sto parlando e se vi sta sorgendo il dubbio riguardo alla mia sanità mentale e coerenza, posso rassicurarvi: sono consapevole che QUI stiamo parlando di Un amore inaspettato di Morgan Matson ma, fidatevi di me … Anche questo McCallister ha talento e apparirà, eccome se apparirà, in questa storia davvero frizzante e reale, edita da Newton Compton Editori.

Concludo ringraziando tutti voi che avete seguito le tappe di questo viaggio all’interno di questo romanzo e vi invito a non allontanarvi troppo: presto sul blog la recensione proprio di Un amore inaspettato. Non perdetevela!

Vi ricordo infine di lasciare un segno del vostro passaggio sul blog: commentate, piacciate, ditemi se conoscete alcune di queste canzoni e, se avete già letto il romanzo, fatemi sapere se possono andare come playlist di questa storia … Insomma, fatevi sentire!

Rachel

© Rachel Sandman

La mia sfida più grande di Terri Osburn – Segnalazione

Buongiorno e buon 25 Aprile a tutti!

In questa giornata di festa e vacanza, non avendo avuto occasione di fare un salto in qualche meta esotica o marittima, mi sono limitata a invadere la cucina con ciotole, cioccolato, farina e uova e ho dato fondo alle mie scorte di lievito per realizzare una teglia di muffins menta e cioccolato.

Poi, siccome, soprattutto alcuni di loro, sono venuti fuori con un gran bell’aspetto … Ho colto l’occasione per immortalarli accanto alla copertina di un libro uscito proprio oggi, edito da Amazon Crossing.

Qui di seguito trovate tutte le infos, la trama e la suddetta fotografia con protagonisti i miei muffins (che, per la cronaca, oltre che belli sono anche piuttosto buoni!) e La mia sfida più grande, secondo capitolo della serie Anchor Island, scritto da Terri Osburn.

Buona lettura!


29Titolo: La mia sfida più grande

Autore: Terri Osburn

Serie: Anchor Island #2

Prezzo: € 3,99 (Ebook) – € 9,99 (Cartaceo)

Data d’uscita: 25 Aprile 2017

Link d’acquisto: Amazon

Editore: Amazon Crossing

Trama: L’amore ti attende dove meno te lo aspetti.

Lucas Dempsey è fuggito da Anchor Island subito dopo il diploma per allontanarsi dall’isola in cui è cresciuto e dedicarsi alla carriera legale. Quando però il padre ha un attacco cardiaco, non può che offrirsi volontario per gestire il ristorante di famiglia, nonostante l’ego ancora a pezzi per colpa di Beth, la fidanzata che l’ha lasciato per il fratello maggiore. Sid Navarro, meccanico irriverente, è lieta di mettere da parte i suoi attrezzi per aiutare i Dempsey. Finché non si rende conto che lavorerà insieme a Lucas, il suo amore segreto fin da ragazzina. Sid sa che mostrare i suoi veri sentimenti significherebbe farsi spezzare il cuore, ma la tentazione di avere Lucas nel suo letto è troppo forte per resisterle. Dopo un inizio burrascoso, le cose tra Lucas e Sid si faranno bollenti. E a un tratto separarsi diventerà una sfida che forse nessuno dei due avrà più intenzione di vincere.

La mia sfida più grande è una storia romantica, sensuale e spassosa, che fa tornare la speranza di trovare l’amore nei luoghi più inaspettati.


Voglio qui sottolineare che sì, è vero, La mia sfida più grande è il secondo capitolo di una serie ma si tratta di due volumi autoconclusivi che raccontano due storie legate ma assolutamente diverse.

Grazie ad Amazon Crossing ho ricevuto una copia digitale di questo secondo volume e non vedo l’ora di immergermi in questa nuova storia! Per chi non lo sapesse, il primo romanzo di Anchor Island è uscito ormai un anno fa, ad Aprile 2016, con il titolo Scritto nel destino (link d’acquisto qui), sempre grazie ad Amazon Crossing. Se volete potete dunque recuperare questa prima storia e poi partire con questa nuova uscita o gettarvi immediatamente in questa: a voi la scelta!

Fatemi sapere! E ricordatevi sempre di lasciare un segno del vostro passaggio qui sul blog con un commento, un like, un sorriso!

Ora torno ad autocelebrare i miei muffins! Buon proseguimento di giornata!

Rachel

© Rachel Sandman

Ruin Me di Danielle Pearl – Segnalazione

Buongiorno e buon inizio settimana!

Oggi vi segnalo la nuova uscita edita da De Agostini: un romanzo young adult di cui ho già avuto modo di accennarvi qualcosa nella tappa del BlogTour, realizzato in collaborazione con alcune colleghe blogger e che ruota attorno al Dream Cast relativo proprio ai personaggi di questo romanzo (se ve lo siete persi, vi lascio il link qui).

Se volete avere tutte le informazioni, la trama e qualche dettaglio in più relativo a Ruin Me. Ogni volta che mi spezzi il cuore, nuovo romanzo di Danielle Pearl in uscita oggi, non vi resta che scorrere in basso e leggere il post!

Buona lettura!


ruin me

Titolo: Ruin Me. Ogni volta che mi spezzi il cuore (My Ruins)

Autore: Danielle Pearl

Prezzo: € 6,99 (Ebook) – € 14,90 (Cartaceo)

Link d’acquisto: Amazon

Data d’uscita: 24 Aprile 2017

Editore: De Agostini

Collana: Le Gemme


Trama: Libertà. Ecco che cos’ha sempre significato il college per Carl. Libertà da tutti gli errori del liceo. Libertà dai ricordi, dalle ferite, e dalla tragica notte che ha segnato la sua vita. Ma le cose non vanno proprio come si è immaginata. Una sera, durante una festa, Carl si ritrova faccia a faccia con il suo passato: il ragazzo che ama e odia con la stessa intensità. Quando Tucker si rende conto di essere intrappolato nello stesso college di Carl, i ricordi riaffiorano prepotenti. Non sono passati molti mesi da quando era pronto a consegnare il suo cuore a Carl. Per fortuna si era reso conto in tempo di che razza di persona fosse: una bugiarda manipolatrice. Eppure, mentre il cervello di Tucker grida di stare alla larga da Carl, il suo corpo non fa che desiderarla. Ogni giorno di più.


A presto con la recensione di questo nuovo new adult, qui sul blog!

#GoodLuckDanielle!#GoodLuckDeA!

Rachel

© Rachel Sandman

Il mio nome è Jamie di Diana Gabaldon – Recensione

Buongiorno a tutti!

Allora … Oggi è la Giornata Mondiale del Libro e per l’occasione ho scelto di tornare a parlarvi di una lettura che, molto probabilmente, già conoscete in parte grazie al BlogTour organizzato proprio dal mio blog in collaborazione con altre colleghe e che è legato ad una serie molto di moda in questi ultimi anni: mi riferisco a Il mio nome è Jamie, spin off di Outlander scritto da Diana Gabaldon.

Se vi siete persi il BlogTour di un po’ di tempo fa, vi lascio qui i link relativi al post di presentazione, alla segnalazione e all’approfondimento da me curato sulla figura di Ian Murray.

La settimana scorsa sono finalmente riuscita a leggere questa breve novella e quindi … Ecco che oggi vi lascio la mia recensione, una personalissima opinione su questa storia che è una sorta di prequel al nostro caro e amatissimo Outlander di Diana Gabaldon ed edito dalla casa editrice Corbaccio.

Buona lettura! Non dimenticatevi di lasciare un segno del vostro passaggio sul blog (con un like all’articolo oppure commentando anche brevemente il post)!


il mio nome è jamie

Titolo: Il mio nome è Jamie (Virgins)

Autore: Diana Gabaldon

Serie: Spin-Off prequel Outlander

Prezzo: € 6,99 (Ebook) – € 12,00 (Cartaceo)

Link d’acquisto: https://goo.gl/VhL1ct

Editore: Corbaccio

Trama: 1740: Il giovane Jamie Fraser, orfano di padre ucciso dagli inglesi e a sua volta ferito, ha lasciato la Scozia e sta andando in Francia con l’amico Ian Murray per raggiungere un gruppo di mercenari. Entrambi hanno delle ottime ragioni per stare lontani dalla loro patria ed entrambi, nonostante facciano di tutto per rimediare alla situazione, sono ancora vergini. E così, quando un medico ebreo li recluta per portare due tesori a Parigi, entrambi accettano con entusiasmo: uno è una rarissima e preziosissima Torah, l’altro è la splendida nipote del medico, Rebecca, destinata a un matrimonio combinato. Jamie e Ian si innamorano a prima vista di Rebecca, ma dovranno mostrarsi molto cauti perché non sanno veramente con chi hanno a che fare.


Recensione:

Ho sempre associato il nome Diana Gabaldon al termine garanzia. Avete presente? Trovo che lei sia una di quelle scrittrici che potrebbe rendere poetico e accattivante anche l’elenco del telefono.

Poi, è arrivata questa novella, questo prequel, questa … cosa e, non dico che la mia stima nei suoi confronti si sia esaurita ma, di certo, ha subito uno scossone e ha fatto sorgere in me qualche dubbio.

Primo su tutti: mia cara zia Gabby, sul serio ci stai facendo penare, stai allungando il brodo, stai temporeggiando nello scrivere gli ultimi capitoli della serie Outlander per novelle come questa? Se sì, senza offesa ma devi rivedere le tue priorità!

Allora, premetto che la novella di per sé non è scritta male e mantiene il tipico stile Gabaldon in buona parte della sua (grazie al cielo) brevità, tuttavia la trama è davvero un po’ sfilacciata e, a tratti, davvero inesistente: semplici pagliuzze di fieno, arrotolate più volte su loro stesse, sino a formare un groviglio che nemmeno un gatto stile Adso (grazie, Antonella, per aver colmato i miei vuoti di memoria!) calcolerebbe di pezza.

Ora, il secondo punto che mi ha fatto storcere il naso è il seguente: perché scrivere e scegliere una storia del genere? Perché rovinare l’immaginario e mettere un neo sulla figura senza macchia di Ian Murray? Perché Gabaldon? Come hai potuto farmi questo?

Non fraintendetemi, la coppia Fraser-Murray è e resta una delle migliori unioni fraterne della serie e dei romanzi più o meno contemporanei, ma, senza spoilerare, sicuramente potevo sopravvivere benissimo senza sapere alcune cose che il suddetto Ian ha fatto prima di tornare in Scozia.

Un terzo elemento è costituito dal fatto che, a mio parere, ci sono alcune sfumature che mal si accostano alla serie originale. Premesso che non ho riletto i (quanti sono ormai?) romanzi che costituiscono la serie de La straniera, edita da Corbaccio, ma sono quasi certa che alcune piccole note non siano sul binario corretto. Anche qui, non si tratta di nulla di fondamentale ma per me che amo immensamente il ciclo e la storia di Claire e Jamie, il fatto urta e sconvolge un po’.

Infine … Il prezzo. Ora, io capisco tutto, comprendo come questa sia soprattutto una abilissima mossa di marketing che cavalca l’onda del successo di questa serie, rinverdita dalla serie tv Outlander della Starz, ma pagare una NOVELLA di 91 pagine (lunghezza stampa del formato kindle) ben € 6,99 mi pare davvero davvero davvero eccessivo (per non parlare poi della versione cartacea che, con le sue 116 pagine, è venduta al ‘modico’ prezzo di € 12).

Detto questo … Se proprio siete delle fans sfegatate e volete conoscere tutto ma proprio tutto ciò che la penna della Gabaldon ha prodotto relativamente a Jamie Fraser & Co. leggete pure questa novella. Ma se mi date ascolto, lasciate perdere! Sul serio. Potete benissimo sopravvivere senza conoscere questa storiella che, come se non bastasse, ruota attorno ad una delle figure femminili peggiori della storia della letteratura (per intenderci, mie care Obsy, la cara Malva Christie, al confronto, era una giovane indifesa e ingenua).

Fatemi sapere il vostro parere! Se lo avete letto, lo avete apprezzato? Che ne pensate della scelta della Gabaldon di farci vedere i nostri due giovani scozzesi alle prese con il clima e l’ambiente francese? Commentate qui!

Rachel

© Rachel Sandman