La moglie del fotografo di Nick Alexander – Segnalazione

Buongiorno!

Oggi apriamo la settimana con una segnalazione edita da AmazonCrossing: si tratta del romanzo La moglie del fotografo di Nick Alexander che sarà disponibile a partire da DOMANI, 1 Agosto 2017.
Qui di seguito trovate tutte le infos, la trama, la cover e il link d’acquisto.
Ringrazio in anticipo AmazonCrossing e il suo team per la copia digitale in anteprima che mi ha fornito! Spero di immergermi in questa lettura quanto prima.

Titolo: La moglie del fotografo
Autore: Nick Alexander

Data d’uscita: 1 Agosto 2017
Prezzo: € 4,99 (Ebook) – € 9,99 (Cartaceo)

Editore: AmazonCrossing

Trama: Sophie è consapevole di non sapere tutto dei suoi genitori. Ma non può davvero immaginare quello che sua madre ha voluto celarle. Se ne accorge quando organizza una grande retrospettiva sul padre, uno dei più famosi fotografi che la Gran Bretagna abbia mai avuto. Dagli scatoloni impolverati pieni di vecchie foto emergono infatti storie, retroscena e segreti inaspettati. Sono le verità che la madre Barbara ha provato a nascondere per proteggere i propri figli. Ma il passato non si può cancellare, e toccherà a Sophie ricostruire quello che le è stato taciuto, una storia che inizia dai bombardamenti su Londra durante la Seconda Guerra Mondiale e arriva fino ai giorni nostri. Una storia che rischia di cambiare la sua vita per sempre.

Infos sull’autore: Nick Alexander è nato nel 1964 nel Regno Unito. Ha viaggiato molto, vivendo e lavorando in Inghilterra, negli Stati Uniti e in Francia, dove attualmente risiede. Le sue opere hanno venduto oltre un milione di copie e sono state tradotte in italiano, francese, spagnolo, tedesco e turco. Per AmazonCrossing ha pubblicato “La luce al crepuscolo”.


Cosa ne pensate di questa nuova uscita? E della copertina?
Leggerete questo romanzo?

Fatemi sapere!

Rachel

© Rachel Sandman
Annunci

Il principe prigioniero di C.S. Pacat – Recensione

Buongiorno!

Oggi, 30 Luglio 2017, è un mesiversario di tutto rispetto! Non sapete di cosa sto parlando? Beh … È un mese esatto che, grazie alla Triskell Edizioni, è arrivato in Italia uno dei romanzi più particolari, d’impatto e chiacchierati del panorama mondiale: sto parlando de Il principe prigioniero di C.S. Pacat.
Personalmente non conoscevo questa storia, né tanto meno il clamore che la serie Captive Prince ha ottenuto e raccolto oltreoceano ma, grazie alla mia partecipazione al BlogTour organizzato dalla casa editrice (con cui ho il piacere di collaborare ormai da un po’), ho iniziato a entrare in questo romanzo m/m, prima in punta di piedi e poi, incuriosita, con sempre maggior interesse e curiosità grazie, soprattutto, ad un gruppo FB (si, ragazze del Captive Prince – Italian Readers, sto parlando proprio di voi!).

Ho atteso un mese, capite bene … UN MESE … Per scrivere questa recensione perché a mio parere Il principe prigioniero entra, di diritto, nella top Ten dei migliori libri del 2017 e merita, sul serio, ogni sforzo per cercare di rendere al meglio e nel modo più completo possibile questa storia sia per voi che lo avete già amato e, come me, attendete disperatamente il secondo capitolo (Triskell!!! Abbi pietà!!), sia per coloro che invece non conoscono o non sanno nulla di questo mondo creato da C.S. Pacat e ne sentono parlare ora, qui, per la prima volta.

Quindi … Questa recensione sarà un po’ diversa dalle solite. Ho scelto, in questo caso, di non tediarvi con le informazioni tecniche del volume (che, se proprio volete avere a portata di mano, trovate qui) e i vari link d’acquisto per immergerci, invece, immediatamente in quelle che sono le sensazioni che io ho vissuto durante la lettura.
Ho voluto, poi, come vedrete chiaramente se scorrerete questo post, aggiungere dettagli fotografici (per lo più, presi in prestito dal fornitissimo gruppo di FB di cui vi ho accennato sopra) e musicali perché … Non so, questo libro ha una potenza intrinseca che merita tutto ciò che riesco e posso dare.


Mappa

Dunque … Partiamo.
Innanzitutto, Il principe prigioniero è un romanzo che sta, a mio parere, in bilico tra due generi: il fantasy e lo storico. Ovviamente, l’intera ambientazione in cui si svolgono le vicende è inventata e creata ad arte, un po’ come i mondi de Il trono di spade o de Il signore degli anelli che, penso, chiunque qui abbia almeno sentito nominare o letto nel suo percorso di lettore e che appartengono al genere fantastico.
Tuttavia è presente anche un lato storico e alcuni dettagli che, inevitabilmente, non si possono non collegare all’Antica Roma, alla Magna Grecia, alle società dei gladiatori, ai palazzi dallo stile dorico, agli orpelli decorativi, ai marmi lucidi e splendenti. Sembra, quasi, in alcuni tratti ed episodi, di rivedere il Satyricon di Petronio, mostrato in chiave cinematografica da Fellini e riportato, ora, sotto una veste moderna e parzialmente nuova.

In questo primo capitolo della serie, il lettore conosce in modo esclusivo la società di Vere, il regno di Laurent. L’intero ambiente è lucente, a tratti asettico, esagerato nel lusso e nello sfarzo, materiale, un po’ come il suo principe insomma.

LaurentMa passiamo ora ad analizzare proprio lui, Laurent, colui che è forse il personaggio più strano, particolare, complesso di questo primo volume di C.S. Pacat.
Che dire di lui? All’inizio lo si odia, è impossibile fare altrimenti. Davvero, nei primi capitoli questa figura pare una statua di marmo con la ferocia intrinseca di Black Jack Randall della saga di Outlander (un episodio in particolare, chi ha letto entrambe le storie capirà a cosa mi riferisco, ha facilitato il parallelo tra i due personaggi di carta). Il fatto poi che l’intera storia sia raccontata dal punto di vista e dalla voce di Damen facilita, ovviamente, il disprezzo che l’autrice è davvero stata brava a creare attorno a questa figura androgina, fredda, irreprensibile. Ovviamente, proseguendo con la lettura (e, presumo, soprattutto nei prossimi volumi della serie), la prima opinione va, via via, sgretolandosi come una foglia d’autunno e il futuro Re di Vere lascia vedere sprazzi della sua personalità più umani, senza mai perdere però eccessivamente il controllo.

aa.pngDall’altro lato, come preannunciato, abbiamo Damen che è l’esatto opposto: dove Laurent è bianco, Damen è nero; dove uno è scostante e altero, l’altro è impetuoso, passionale, fisico.
Nonostante i suoi nobili natali, troviamo colui che è protagonista del racconto in una situazione di schiavitù, in una società che non è la sua, in uno stato di sottomissione mal vissuta (è un eufemismo, direi!) e circondato da giochi di potere, intrighi e congiure che aleggiano come farfalle all’apparenza innocue ma che avvelenano non solo i corpi ma soprattutto gli animi di uomini all’apparenza ineccepibili.

Questi due sono i protagonisti della serie Captive Prince, Damen e Laurent, due opposti, due lati di una medaglia, due personalità che nascondono fili che hanno nodi di un passato comune, due caratteri che si scontrano ma già lasciano trasparire qualcos’altro.
Perché, è vero: in questo primo romanzo non capita nulla di concreto tra i due ma le scene sensuali non mancano, così come gli episodi che, nonostante coinvolgano terze persone, lasciano intravedere due fiamme che stanno per divampare, il cui incendio non potrà essere domato.

In conclusione, lo stile di C.S. Pacat. Sublime. Elegante. Perfetto.
Non può essere descritto altrimenti. La Pacat tratta argomenti forti, eccessivi, per alcuni forse addirittura censurabili, ma lo fa in modo delicato, con una grazia unica e con un tocco paragonabile ad una carezza sul viso di un bambino. Seriamente, le scene e la narrazione sono strabilianti ma non avrebbero MAI avuto l’impatto e la forza espressiva che invece possiedono grazie alla penna di questa autrice.

Quindi … Spero di avervi incuriosito e spero di aver reso giustizia ad un romanzo davvero UNICO che va letto, senza se e senza ma, senza attendere seguiti o altro, vivetelo ORA e poi, quando sarà il momento, riprendetelo. Respirate a pieni polmoni queste storie e iniziate a conoscere i personaggi secondari che, sono sicura, assumeranno spessore e contorni nei prossimi capitoli. Vivete e camminate accanto a Damen e Laurent, una coppia che ancora coppia non è ma che cresce e, con tocchi lievi e sfumature appena accennate, già a partire da questo romanzo, Il principe prigioniero, assume spessore e concretezza.

Se ancora non siete convinti, se ancora non siete riusciti a immergervi in questo mondo, vi lascio dopo avervi forse rintronato di parole, dopo il supporto fotografico, con un video meraviglioso sia per tagli fotografici e stacchi, sia per scelta musicale. Guardatelo e poi correte ad acquistare e a leggere Il principe prigioniero di C.S. Pacat (edito da Triskell Edizioni).

N.B. Il video contiene spoilers ma, a mio parere, non sono comprensibili se non da coloro che hanno già letto il libro quindi … Fate voi! Ma, se mi ascoltate, NON vi dovete perdere questo video: GUARDATELO!

#AspettandoIlSecondo #TriskellPerFavore #Aiuto #HoBisognoDelSeguito #DamenLaurent #CaptivePrinceAddicted

Attenzione! Questo romanzo e la sua coppia protagonista creano DIPENDENZA pertanto, se volete evitare di entrare nel vortice di Captive Prince e ci tenete a mantenere la vostra sanità mentale, state lontani da questo articolo e dal romanzo, ripeto STATE LONTANI … Ops … Forse dovevo avvisarvi prima? 

Rachel

© Rachel Sandman

Blitz Release & Giveaway – Black Rose di Sagara Lux

Black Rose It's live

Buongiorno! Oggi il blog ospita il Blitz Release del nuovo romanzo di Sagara Lux. In questo post trovate tutte le infos e i dati di Black Rose.

Cover Black Rose

Titolo: Black Rose

Autore: Sagara Lux

Serie: The darkest night

Genere: Dark-Romance

Data di pubblicazione: 23 Luglio 2017

Link d’acquisto: Amazon

Pagine: 224 (versione cartacea)


Trama: Mai desiderare quel che potrebbe distruggerti.Lilian Leroy non ha mai desiderato di svegliarsi in una stanza non sua, in compagnia di un uomo completamente nudo che non ricorda nemmeno di avere incontrato. Non ha mai desiderato di finire coinvolta nei giochi di potere che legano suo padre a un misterioso uomo venuto dalla Russia.
Ma ha desiderato lui, Sergej.
Dal primo momento in cui lo ha visto.
Sergej non ha mai desiderato nulla per sé. Ha sempre e soltanto eseguito gli ordini, almeno finché non gli è stato chiesto di fare l’unica cosa che non avrebbe mai voluto: distruggere qualcuno.
Distruggere lei.
Tre uomini. Due donne. Una notte.
La più oscura di sempre. Quella che cambierà le loro vite.


Se siete particolarmente curiosi, al link qui di seguito trovate il primo capitolo che potete leggere GRATUITAMENTE ->  Black Rose – Capitolo I

GIVEAWAY

Se volete tentare la fortuna … Cliccate sul link per partecipare -> a Rafflecopter giveaway

#GoodLuck!

Rachel

Spencer Cohen 2 di N.R. Walker – Recensione in Anteprima

Buongiorno!

Da oggi potete finalmente trovare, in tutti gli store online, il secondo capitolo di una delle serie m/m più potenti e delicate dell’anno: sto parlando di Spencer Cohen 2 di N.R. Walker, edito da Triskell Edizioni, all’interno della ormai nota collana Rainbow.

Qui di seguito trovate tutte le infos (compresi i link d’acquisto), la trama, il mio scatto e, ovviamente, la mia opinione sul libro.
Come sarà continuata la storia di Spencer e Andrew? O, meglio ancora, sarà continuata?

#BuonaLettura!


6tag_240717-160916

TITOLO: Spencer Cohen 2
AUTORE: N.R. Walker
TRADUTTORE: G. Di Salvo
SERIE: The Spencer Cohen Series #2

USCITA: 28 Luglio 2017

PREZZO: € 4,99 (eBook)
Link d’acquisto: Spencer Cohen 2

EDITORE: Triskell Edizioni
Collana: Rainbow

Trama: Dopo il passaggio da finti fidanzati a una relazione vera e propria, Spencer Cohen e Andrew Landon cercano di non affrettare le cose. Sanno che tra loro potrebbe nascere qualcosa di speciale e non vogliono rovinare tutto, nonostante la terribile tensione sessuale nell’aria.
Spencer sta imparando ad aprirsi, condividendo il suo passato con Andrew, e ha paura di esporsi troppo, anche se non riesce a trattenersi dal farlo. Allo stesso tempo, è ben consapevole che si sta innamorando di Andrew. Quest’ultimo, d’altra parte, non vuole gettarsi di nuovo a capofitto in una relazione, ma andarci piano non fa altro che accrescere fin troppo rapidamente l’affetto reciproco che li lega.
Mentre vivono questa nuova relazione, Spencer teme che Andrew darà di matto nell’apprendere che ha accettato un nuovo incarico. Ben presto, però, scopre non solo che si tratta di un lavoro insolito, ma che le cose non sono nemmeno come sembrano. Quando tutto prende una piega inaspettata, Spencer e Andrew uniscono le forze per aiutare il nuovo cliente e dovranno anche decidere se sono pronti a fare un ulteriore passo avanti.


Recensione in Anteprima: 

16830304_1282588828490443_665215861_n4b4f7b011bfba2617d2fcdb8d1421d49

Ve li ricordate? Sì, sono sempre loro … Spencer e Andrew, i protagonisti di una serie di romanzi targata Triskell e firmati dalla mente geniale di N.R. Walker.
Vi ho già parlato, in precedenza, del primo romanzo della serie ma in questo secondo capitolo, signori e signore, si entra finalmente nel vivo! In TUTTI i sensi (sì, avete capito bene!).

L’ambientazione è quella che già conosciamo: una Los Angeles che vede un’alternanza costante e mai snervante tra appartamenti, locali e residenze più o meno già note.

In questo secondo romanzo, tuttavia, la relazione tra i due protagonisti entra nel vivo e, devo ammettere, nonostante io mi aspettassi uno sviluppo in quel senso, l’autrice, ancora una volta, si caratterizza per realismo ed eleganza e dona ai lettori ciò che avrebbero sempre desiderato e qualcosa in più.
Perché se, indubbiamente, la componente sensuale qui entra in gioco, e alla grande, vi è anche un approfondimento psicologico non indifferente che dona alla nostra coppia protagonista uno spessore e un affiatamento assolutamente meraviglioso.

Ad avermi convinto, sempre più, è il personaggio di Andrew (sì, sono assolutamente innamorata di questo ragazzo di carta! Lo adoro!): un uomo dall’aspetto nerd, dai toni pacati e riservati, dalla gestualità misurata che però nasconde un carattere forte, per nulla timido e assolutamente deciso e fermo nel suo modo di agire e parlare. Un insieme di contrasti che però non stridono tra loro ma, anzi, danno spessore e realismo ad un personaggio davvero stratosferico.

Dall’altro lato, Spencer fa un enorme passo avanti e cresce, ma non ancora del tutto. In questo secondo romanzo, è lui, nuovamente, la sola voce narrante ed è lui a portare il fardello di un passato per nulla facile che, ancora porta inevitabilmente strascichi sul presente. Ho ammirato però come l’autrice abbia dosato il suo aprirsi con Andrew senza accelerare il processo ma centellinandolo, come giusto che sia, lasciando che Spencer faccia un passo avanti ma non del tutto.

In questo senso, un aiuto lo si ha attraverso l’andamento e il ritmo pressoché quotidiano del filo narrativo: ci sono davvero pochi salti temporali e, quando si presentano, sono minimi quindi il lettore è spettatore di una pellicola, oserei dire, continua, di un film che si srotola davanti ai suoi occhi passo dopo passo, senza stacchi o brusche frenate.
Attorno alla coppia protagonista, i personaggi secondari prendono piano piano possesso di qualche angolo narrativo, rimanendo tuttavia sempre sullo sfondo. Sono presenze che però si sentono: offrono il loro supporto e sia gli amici di Spencer quanto la famiglia di Andrew danno quel tocco in più di completezza ad una storia davvero bellissima, dolce e delicata.

Ma, in conclusione, parliamo di quello che so, voi tutti volete sapere: ci siamo lasciati nel primo romanzo con Spencer e Andrew che, se vogliamo ben contare, arrivano a darsi un bacio e mezzo. Cosa accadrà in questo secondo capitolo? Beh … Non sta di certo a me dirvelo ma vi avviso:

Risultati immagini per OMG gif

Risultati immagini per OMG gif

Risultati immagini per so sexy gif

E dopo questo mio discorso, molto costruttivo, serio, edificante e prolisso … Vi saluto e vi dico: leggete Spencer Cohen 2, leggete la serie della Walker curata nel dettaglio in una veste fantastica (grazie Grace Di Salvo!) che rende giustizia anche al dialetto australiano che parla il nostro Cohen e che, nonostante la traduzione, non perde la sua particolarità e quel piccolo di stranezza.
Ora, vi avverto, sono già in attesa del terzo! Non vedo l’ora!

#GoodLuckWalker! #GoodLuckTriskell!

Rachel

© Rachel Sandman

Review Party – Ritorno alla casa dei ricordi di Helen Pollard

party 27 luglio.PNG

Buonasera!
Oggi … La giornata e super ricca e, dopo la tappa del BlogTour di Strange Love di Paola Garbarino e le segnalazioni di casa LeggerEditore, si arricchisce con un Review Party firmato Newton Compton Editori.

In questo ultimo post di giornata, vi parlo con piacere di un romanzo davvero ricco, pieno di storie, di ambienti, di tradizione: oggi facciamo un salto o, per meglio dire, torniamo a La Cour des Roses (vi ricordate, si tratta della graziosa pensione di La piccola casa dei ricordi perduti) e andiamo a scoprire che ne è stato di Emmy, Rupert, Alain e gli altri con una recensione di Ritorno alla casa dei ricordi di Helen Pollard, edito da Newton Compton Editori (che ringrazio per la copia digitale del romanzo).

Buona lettura!


Risultati immagini per ritorno alla casa dei ricordi amazon

Titolo: Ritorno alla casa dei ricordi
Autore: Helen Pollard
Serie: Ricordi Perduti #2
Data d’uscita: 27 Luglio 2017
Prezzo: € 2,99 (Ebook) – € 10,00 (Cartaceo)
Link d’acquisto: Amazon
Editore: Newton Compton Editori

Trama: Cielo azzurro, un nuovo amore e un bicchiere di Bordeaux… Cosa si può chiedere di più? Emmy Jamieson ha deciso di lasciarsi la vecchia vita alle spalle e di trasferirsi a La Cour des Roses, una splendida pensione in mezzo a vigneti francesi, che sarà lei a gestire. La prima prova alla quale far fronte è l’arrivo dell’eccentrica famiglia Thomson, che ha prenotato una vacanza per festeggiare le nozze d’oro. Emmy si sente all’altezza della sfida, soprattutto perché può contare su Alain, il bel ragazzo dell’amministrazione, dagli occhi color caramello. Non ha però fatto i conti con l’ingombrante presenza di un blogger davvero insopportabile, che si aggira nudo per la pensione, né con il ritorno di Gloria, la moglie fedifraga del proprietario, che ha qualcosa da ridire sul nuovo ruolo di Emmy. Ma anche la situazione finanziaria e l’insospettabile Alain si rivelano ben presto diversi da quanto aveva immaginato… Possibile che il futuro da sogno che Emmy immaginava stia per crollare?


Recensione in anteprima: Allora, io detesto ripetermi ma se mi seguite, come spero, e avete già letto la mia recensione del primo romanzo della serie di Helen Pollard, vi avviso: inizialmente, mi devo ripetere.
Perché, vedete, come già in La casa dei ricordi perduti, anche in questo secondo capitolo, Ritorno alla casa dei ricordi, ho trovato un atteggiamento ambivalente nella trama: di nuovo, infatti, la prima parte della storia è estremamente lenta e, vuoi per scelte narrative, vuoi per un’eccessiva presenza di persone rinchiuse in pochi capitoli, ho seriamente faticato a procedere nella lettura che, al contrario, risulta scorrevole, accattivante e piacevolissima, grazie anche a note musicali e di colore, dalla metà in poi.

Non so spiegarmi, sinceramente, il motivo: la Pollard scrive bene, in modo davvero descrittivo e ricco, rendendo la materia che tratta presenza viva e il profumo della tradizione una costante dei suoi libri ma, forse, l’eccessiva necessità di creare tempeste in un mare altrimenti calmo e pacifico mi ha fatto, nei primi capitoli, storcere un po’ il naso e sospirare, più volte.

Chi ha letto il primo romanzo conoscerà già i personaggi che popolano questo piccolo paesino francese e, come me, si sarà ormai affezionato alle loro storie e alle loro personalità strampalate.
Devo dire che l’autrice è stata brava nello sviluppo dei caratteri: la protagonista resta Emmy, il cui punto di vista è la lente attraverso qui il lettore vede e si immerge nella storia. A differenza del libro precedente però, troviamo ora una donna meno docile, più consapevole di se stessa ma ancora piena di crepe che rischiano, ad ogni spiffero di vento, di aprire voragini e insicurezze. La Pollard guida il suo personaggio in modo egregio e reale, non trasformandola dunque in un’eroina senza macchia e senza paura ma gestendo con cura il suo processo di crescita iniziato sul finire di La piccola casa dei ricordi perduti e proseguito in questo romanzo.

Al suo fianco, spiccano le due figure maschili per eccellenza: Rupert e Alain.
Se il primo mi ha, ad un certo punto, deluso (almeno parzialmente) e, durante lo svolgimento narrativo, ha perso un po’ della solidità granitica e quasi ineccepibile di cui era stato circondato nel primo capitolo, Alain, dal canto suo, mantiene tutto lo charme, la grazia, la delicatezza e la forza che aveva solo lasciato percepire in precedenza.
Non capisco, davvero, la scelta dell’autrice di abbandonarlo sullo sfondo nella parte iniziale perché il personaggio del commercialista dagli occhi color caramello è uno dei più accattivanti, ricchi, attraenti, con un bagaglio emotivo e personale interessante. Bah … Non ho sinceramente compreso a pieno questa mossa, così come non ho condiviso il ritorno della antagonista per eccellenza, quella Gloria che già si detesta nel primo libro e, di certo, non si fa perdonare in questo: la cara signora torna per un paio di capitoli in questo libro con un solo scopo: creare scompiglio e fare danni. Bravissima qui la Pollard a rendere detestabile questo suo personaggio: una caratterizzazione quasi all’estremo ma, di certo, realistica e ben omologata al contesto e allo sviluppo narrativo.

In conclusione, due appunti. In primis, la scrittura di questa autrice è davvero di livello: le parti descrittive riescono davvero a farti fare un viaggio nelle atmosfere e nei paesaggi descritti tanto che, ad un certo punto, sembra quasi di sentire il profumo delle ortensie e quello delle rose mischiarsi e uscire dal kindle.
Inoltre, un ulteriore plauso va alla sua scelta di approfondire due caratteri che, nel primo romanzo, erano rimasti un po’ in disparte, in attesa del loro momento: le storie di Ellie e, soprattutto, quella del vecchio Jonathan. Una chicca davvero unica e, allo stesso tempo, delicata e d’impatto.

Speriamo che, come è successo tra il primo e il secondo, verrà pubblicato presto in Italia anche il terzo romanzo di questa serie: ormai voglio vedere come andrà a finire e … Gli accenni a due possibili coppie che sembrano crearsi sul finire di Ritorno alla casa dei ricordi fanno ben sperare per una trama scoppiettante.

Rachel

© Rachel Sandman

Segnalazione Edizione ONE LeggerEditore

Buongiorno!

Torna il consueto appuntamento con le segnalazioni e, in questo caso, vi parlo di ben tre titoli targati LeggerEditore: si tratta di tre romanzi già noti e pubblicati ma che, grazie l’immenso successo, si rivestono con un formato differente, in un’edizione economica e decisamente più accessibile, l’edizione ONE tascabile.

Scoprite insieme a me quali sono i titoli coinvolti e già disponibili.



Titolo: 
Tra due cuori

Autore: Samantha Young

Prezzo edizione ONE: € 6,99

Link d’acquisto: Amazon

Editore: ONE LeggerEditore

Trama: Charley Redford non avrebbe mai immaginato che un giorno si sarebbe sentita tanto speciale. Jake Caplin, un ragazzo come non ne ha mai conosciuti, è riuscito a farla sentire unica, desiderata, amata. Da quando si è trasferito nella cittadina dell’Indiana dove lei è cresciuta, tra loro si è creato un legame profondo e inscalfibile. Ma il giorno in cui un tragico incidente sconvolge la vita di Jake le cose prendono una piega inaspettata. Jake decide di ricostruire la sua vita senza Charley, lasciandola sola con il proprio dolore. Quattro anni dopo, in occasione di una festa a Edimburgo, dove si trova per una vacanza studio, Charley incontra di nuovo Jake. Per entrambi è un brusco ritorno al passato: per Jake la presa di coscienza di aver lasciato andare qualcosa di irripetibile, per Charley la conferma che il dolore per quella separazione non è ancora del tutto sopito. Quando la scintilla torna a riaccendersi, le loro esistenze entrano in crisi e le relazioni con le persone con cui hanno condiviso la vita negli ultimi anni sembrano perdere senso. Avranno il coraggio di dare una seconda chance a quel rapporto in cui, anni prima, non hanno creduto fino in fondo?


Titolo: Inevitabile

Autore: Angela Graham

Prezzo Edizione ONE: € 6,99

Link d’acquisto: Amazon

Editore: ONE LeggerEditore

Trama: Cassandra Clarke ha ventidue anni e il cuore a pezzi. Dopo la fine dell’ultima storia ha deciso di rimanere da sola e ricominciare daccapo. Per questo si trasferisce a Harmony, nella vecchia casa dei nonni, l’unico luogo in cui si sia mai sentita veramente serena. Ma la tranquilla monotonia della sua vita viene bruscamente interrotta dall’arrivo di un nuovo vicino. Lui è Logan West, padre single con la reputazione da playboy. Intenzionata a non soffrire più per nessuno, Cassandra combatte contro l’irresistibile attrazione che prova per l’uomo. Ma non ha fatto i conti con Oliver, il figlio di Logan, uno scricciolo di quattro anni che non appena può si rifugia nella casa sull’albero in cui giocava da bambina. Con lui Cassandra è senza difese, e non può fare a meno di affezionarsi. Oliver non perde occasione per parlare del papà, ed è proprio attraverso i racconti del bambino che la ragazza scopre gli aspetti più veri e nascosti del carattere di quell’uomo che tanto la intriga. Nonostante la consapevolezza che una nuova storia d’amore potrebbe trasformarsi in un’altra delusione, quelle rivelazioni innocenti spingono Cassandra a rimettersi in gioco per capire se Logan saprà darle ciò che desidera …



Titolo: 
Bright Side – Il segreto sta nel cuore

Autore: Kim Holden

Prezzo Edizione ONE: € 6,99

Link d’acquisto: Amazon

Editore: ONE LeggerEditore

Trama: Tutti abbiamo un segreto da nascondere. Alcuni ne hanno d’inconfessabili, altri di pericolosi, altri ancora d’innocenti. Ma una cosa è certa: rivelare un segreto può cambiare per sempre le nostre vite, guarire i mali del nostro animo, oppure crearci un bel po’ di problemi… Kate Sedgwick non è mai stata molto fortunata, ha sopportato avversità e tragedie, ma nonostante ciò si è sempre sforzata di guardare l’aspetto positivo delle cose, tanto che per Gus, il suo amico del cuore, lei è il lato luminoso della vita. Kate ha tantissimi progetti per il futuro, è divertente, in gamba e ha un dono innato per la musica… L’unica cosa in cui non riesce proprio a credere è l’amore. Perciò, quando lascia San Diego e si trasferisce a Grant, Minnesota, per frequentare il college, l’ultima cosa che si aspetta è di potersi innamorare. Eppure, l’incontro con Keller Banks le fa scoprire quanto sia dirompente la forza di un legame condiviso e la voglia di stare insieme nonostante tutto. Presto, però, il loro rapporto sarà messo a dura prova: entrambi custodiscono un segreto inconfessabile, qualcosa che non deve essere rivelato e che potrebbe dividerli per sempre…


Personalmente conosco il primo e l’ultimo ma Inevitabile non l’ho mai letto … Voi? Che ne pensate? Conoscete queste storie? Approfitterete di questa edizione economica per averle in libreria?

#BuonaLettura!

Rachel

© Rachel Sandman

BlogTour & Giveaway – Strange Love di Paola Garbarino

20227908_482017595489315_1203522582_o.jpg

Buongiorno a tutti!
Allora, oggi siamo arrivati all’ultima tappa di questo BlogTour che spero abbiate seguito e apprezzato (ci ritroveremo però ancora DOMANI per la proclamazione del vincitore del Giveaway). Questa volta tocca a me raccontarvi il nuovo romanzo di Paola Garbarino, Strange Love – Per una sola notte, attraverso una recensione in assoluta anteprima!

Grazie infatti all’autrice, ho avuto il piacere di leggere la storia di Tommy e Azzurra prima della sua pubblicazione che, tra l’altro, avviene OGGI!
Quindi, prima di fiondarvi su qualsiasi piattaforma che permetta l’acquisto di questo romanzo, vi invito a leggere questo post che è un viaggio … O, meglio, è il mio viaggio tra le pagine di questo che, sul serio, si preannuncia uno dei migliori romance dell’anno.

Quindi, se la presentazione di Veronica vi ha intrigato, se gli estratti di Paola vi hanno incuriosito, se il taglio giornalistico di Sara vi ha coinvolto, se i personaggi descritti da Chiara vi hanno fatto innamorare e se la musica descritta da Giorgia vi ha fatto sognare … Ora è il momento di immergerci nella storia vera e propria, augurare #GoodLuck a Paola Garbarino e … Beh, basta chiacchierare! Ecco a voi il mio scatto, la trama e la mia Recensione in Anteprima.


6tag_240717-160854

Titolo: Strange Love – Per una sola notte
Autore: Paola Garbarino
Data d’uscita: 27 Luglio 2017
Prezzo: € 2,99 (Ebook)€ 12,99 (Cartaceo)
Editore: Self Publishing

Trama: Può, una sola notte, cambiare la nostra esistenza, anche quando andiamo avanti senza sapere ciò che lasciamo indietro?
Tommy conosce Azzurra, a 17 anni, durante l’Heineken Jammin’ Festival, nel giorno della terribile tromba d’aria che provoca feriti e fa annullare il resto del concerto, compresa la
performance dei Pearl Jam, per la quale entrambi erano lì coi rispettivi amici. I due ragazzi trascorrono un’appassionata notte in un albergo ma, al mattino, lei se ne va senza svegliarlo.
Dieci anni dopo, appena arrivato all’Acquario di Genova per lavorarvi come biologo, Tommy incontra Azzurra, con un bambino che gli somiglia in modo impressionante.


Recensione: Avete presente quelle storie che, appena arrivate all’ultima pagina, già avete voglia di ricominciare da capo? Quelle che sembrano non lasciarti mai, quelle che, anche durante la lettura, hai bisogno di rileggere, ancora una volta?
Ecco … Strange love – Per una sola notte di Paola Garbarino racconta una storia avvolta in un’ atmosfera magica che avvolge, coinvolge, incanta e ammalia.

Io vi avviso: leggere questo romanzo vi renderà succubi dei suoi personaggi e non vi farà staccare da questa storia fino alla sua perfetta conclusione e, forse, neanche allora riuscirete ad abbandonarla e a lasciarla andare del tutto.

La forza principale di questo romanzo sono, come spesso accade con i libri di questa autrice, i personaggi: Tommy e Azzurra sono due figure imponenti che, sin da subito, anche attraverso le loro debolezze e immaturità, hanno spessore, coerenza, impatto.
L'immagine può contenere: una o più persone e persone in piediLa loro è una storia che parte quando entrambi sono giovani, istintivi, irrequieti. Entrambi si incontrano quando non si aspettano nulla e si avvicinano l’un l’altro, in uno scontro che sa tanto di fuoco d’artificio, di fascio di luce che scocca in mezzo ad un cielo stellato, di un colpo di fulmine o, forse è il caso di dire, un colpo di tromba d’aria.

Si ritrovano a distanza di anni, quando ormai, entrambi, sono cambiati, maturati forse, i loro caratteri si sono evoluti e i loro occhi e le loro vite hanno assunto sfumature diverse, crepe profonde, brusche frenate e repentine accelerazioni.

Devo dire che, in questo particolare frangente, ho amato come Paola Garbarino abbia reso il personaggio di Azzurra, la più controversa della coppia, colei che accenna ad aprirsi e poi si ritrae, senza garbo, semplicemente correndo via e chiudendosi dentro la sua corazza spessa e dura.

Sapevo che la sua anima punk era ancora lì, sotto quei vestiti seri, dentro di lei. La mia Azzurra era lì e io riuscivo a vederla, l’avevo sempre vista.

TommyHo trovato anche una mossa geniale il fatto che l’intera vicenda, ad eccezione di un punto (che NON vi dirò perché è una di quelle perle che la Garbarino lascia e incastra perfettamente nel meccanismo delle sue storie), sia raccontata da Tommy (un personaggio che, lasciatemelo dire, è assolutamente SPETTACOLARE!): è lui la voce narrante, è lui il punto attraverso il quale noi, lettori, conosciamo e vediamo le scene, gli episodi. Grazie a lui e solo a lui riusciamo tuttavia a percepire le sensazioni di entrambi e non solo.

Normalmente, come lettrice e scrittrice dilettante, amo e adoro il doppio punto di vista, perché lo trovo più completo e totalizzante, ma, arrivata al termine di Strange love, non mi sono sentita privata di qualcosa, anzi.
La storia probabilmente non sarebbe la stessa, non avrebbe reso allo stesso modo se avessimo vissuto il tutto da più punti focali. Tommy dona al lettore, al suo personaggio, ad Azzurra, tutto se stesso e crea un album ricco di canzoni legate, una all’altra, sino allo spettacolo finale. Tommy crea coerenza in una trama ricca e che, vista da più occhi, avrebbe rischiato di sfilacciarsi.

Una nota di cui non posso non parlare è lui, Orlando. Già solo il nome di questo piccolo frugoletto dai capelli rossi e lentiggini è tutto un programma e preannuncia scintille. Anche qui, tuttavia, la grandezza della Garbarino sta nel descriverlo e nel delinearlo come un bambino della sua età, senza renderlo una macchietta. La spiegazione poi, nella parte finale, del vero motivo per cui la madre ha scelto, per lui, un nome tanto particolare è assolutamente una delle tante ciliegine sulla torta con le quali ormai l’autrice è abituata a viziarci.

«Sistemeremo tutto.»
«Io non posso sistemare niente, sono solo un bambino.» bofonchiò.

In conclusione, mi sento in dovere di parlarvi di Principessa. Allora, uso volutamente il vezzeggiativo con cui la troverete ad un certo punto del romanzo perché il suo nome prenderà piede, piano piano o immediatamente, nella mente dei lettori più scaltri e acuti ma solo da un certo capitolo in avanti nel libro. Il suo personaggio è odioso, negativo: sul serio, ad un certo punto mi sono ritrovata io, da sola, con la bocca spalancata, il kindle in mano e una rabbia nei confronti di questo personaggio di carta non indifferente. Tuttavia, come qualche volta accade, ci ho pensato su e … Davvero è così disprezzabile? Vorrei spiegarvi tante cose ma, senza anticiparvi nulla o spoilerarvi cose future, lei è ovviamente l’antagonista e la cattiva della situazione. Ciò nonostante, in un discorso più ampio e nella totalità della storia, è veramente carnefice o è vittima, talvolta, anche di se stessa?

Non so, mi sono ritrovata, a distanza di giorni dal termine della lettura, a pensarci su e a dedurre che, forse, alcune cose le avrei fatte anche io quindi … Non può essere poi così male, no?

Ecco, questo per dirvi che la grandezza della Garbarino sta in questo: come anche in altri suoi romanzi (Non ricordo ma ti amo, ad esempio), parla di vita reale, senza abbellimenti scenici o dolci diabetici serviti capitolo dopo capitolo. Gli stessi aspetti estremi quali il tradimento, in amicizia o in amore, il dramma, il destino, assumono, nei suoi libri, una sfumatura di chiaroscuro, con toni che vanno dal nero al bianco e restano lì, in un limbo non giudicabile ma spesso giudicato.
Quindi, leggete questo romanzo, fatevi travolgere dai suoi personaggi, dalla storia di Tommy e Azzurra, riflettete su di loro, approfondite i concetti e applaudite, ancora una volta, Paola Garbarino per averci regalato una nuova entusiasmante storia.

Tommy e Azzurra


Vi ricordo qui, in coda, che c’è un GIVEAWAY in cui, per un fortunato lettore, c’è in palio una copia ebook di questo romanzo. Per partecipare non dovete far altro che completare il modulo che trovate qui -> Modulo Giveaway (seguite tutte le regole, mi raccomando!).

#GoodLuck!

A domani per la proclamazione del vincitore/vincitrice!
Prima di chiudere, un GRAZIE immenso a Paola Garbarino per avermi permesso di realizzare questo BT per il suo romanzo, grazie a Veronica, Paola, Chiara, Sara e Giorgia che, anche con poco preavviso, si sono gettate in questa avventura e mi hanno aiutato tantissimo: siamo state un gruppo fantastico, ragazze, lasciatemelo dire! #GirlPower!

Rachel

© Rachel Sandman

Cambio Cover … Una moda pericolosa? #SfogliandoIlMondo #7

sfogliando-il-mondo

Buongiorno!
Oggi torna finalmente la rubrica Sfogliando il mondo, in cui raccolgo le mie personalissime riflessioni sui temi più disparati: negli appuntamenti passati, ho trattato discorsi di leader famosiscoperte librose; vi ho parlato delle piccole realtà di paese, come il Circolo dei Lettori di Moretta (Cn); ho sfruttato la Giornata Internazionale della Donna per un dialogo dall’ampio respiro con le scrittrici di casa nostra e d’oltreoceano; infine, ho presentato la seconda stagione di Sense8 e vi ho descritto le sensazioni provate in una mia particolare esperienza, ovvero il concerto di Patti Smith a Torino lo scorso 6 Maggio.

Oggi però … Mi spingo su nuovi lidi e vorrei parlarvi di editoria. Non, sia chiaro, nel senso noioso del termine: nessun termine tecnico, niente di particolarmente astruso o lontano dal sapere comune.
A seguito di alcune nuove uscite del panorama romance, una riflessione mi è sorta spontanea: cosa spinge una casa editrice a utilizzare una cover piuttosto che un’altra? E, domanda ulteriore, cosa spinge una casa editrice o un editore in genere a cambiare la cover di un romanzo dalla sua versione digitale a quella cartacea disponibile nelle librerie?

Premetto che il mio è un discorso NON accusatorio, né tanto meno vuole sollevare polveroni di sorta ma … Parliamoci chiaro: il tutto nasce perché io sono andata in cortocircuito e, nei prossimamente, ho scovato un romanzo NUOVO che invece credevo uscito da mesi, proprio perché presenta una cover già usata per un’altra storia.

Parliamo per immagini, così ci capiamo meglio …

Il 3 Agosto 2017 la Newton Compton Editori uscirà con un nuovo libro in formato cartaceo: si tratta di un romanzo di Addison Moore, primo della Someone to love Series, dal titolo Qualcuno di speciale, che era uscito precedentemente in formato ebook (link d’acquisto).

Come vedete, due differenti cover per uno stesso romanzo; una copertina per la versione digitale (quella a sinistra) e una nuova cover per il romanzo che troverete il libreria (a destra) … Anzi … Forse proprio nuova, no!

Perché, se andiamo a vedere i romanzi in uscita, sempre in data 3 Agosto 2017, troviamo il libro di Sharla Lovelace, Non andare via. Questo libro, uscito in digitale quasi un anno fa (link d’acquisto), ha subito la stessa sorte del precedente e ha mutato pelle. In libreria lo troverete con la cover qui sotto a destra (link di preorder) ma, la copertina dell’ebook vi ricorda qualcosa?

Esatto … Stessa immagine ma due storie diverse, due libri diversi e due formati differenti!
Un po’ confusionario credo …

Ma non è finita qui …

Sempre il 3 Agosto uscirà in libreria Il mio segreto più dolce, il secondo volume della The Lovers&Ink Series di Adelia Marino. Anche qui, l’ebook uscito il 25 Gennaio scorso (link d’acquisto) presenta un’immagine completamente diversa rispetto a ciò che i lettori si troveranno in libreria (la versione cartacea è in già preorder).

Stesso giorno (3 Agosto … Sì, avrete capito insomma che quel giorno potete accamparvi fuori dalla vostra libreria di fiducia e, all’apertura, svaligiarla di tutti questi bei titoli dall’aspetto camaleontico), altra storia. Uscirà anche Grazie per avermi spezzato il cuore di Lauren Layne, il secondo capitolo della Redemption Series (link preorder): il romanzo è uscito in versione ebook il 4 Aprile di quest’anno (link d’acquisto).

Ora … Premesso che, come vi ho scritto, sono tutti romanzi da leggere, titolo più titolo meno, non trovate che il tutto renda noi lettori un po’ confusi?

Voglio dire, una persona che entra in libreria e cerca semplicemente un nuovo libro in cui immergersi e di cui appassionarsi non noterà nulla ma NOI che li vediamo nella veste digitale, che li amiamo e apprezziamo (io, personalmente, non ho ancora avuto il piacere di leggere Non andare via ma tutti ne hanno parlato un gran bene), fino ad attenderli in formato cartaceo, NOI lettori fedeli, fedelissimi, non veniamo un po’ frullati in queste scelte editoriali?

Oggi più che mai … Ho bisogno del VOSTRO parere: mi interesserebbe sul serio avere un dibattito (civile, si intende) per comprendere se anche voi rimanete perplessi, se anche voi rimanete scombussolati, se anche voi trovate questo atteggiamento strano o se, al contrario, il caos mentale è solo mio e voi, dal canto vostro, non lo vivete come problema, anzi.
Fatemi sapere la vostra, vi prego!

Oggi NON vi parlo da blogger, ma da lettrice!
Commentate e fatemi sapere!

#UseYourVoice

Una lettrice confusa

© Rachel Sandman

 

 

Review Party – Il tuo sorriso controvento di Elle Eloise

L'immagine può contenere: 1 persona, occhiali_da_sole e sMS

Buongiorno!
Oggi, finalmente, è giunto il mio turno di parlarvi di uno dei romanzi più ricchi, controversi, entusiasmanti e corposi di questi ultimi mesi … Grazie ad un Review Party di eccezione, oggi sul blog vi racconto le mie impressioni sull’ultimo romanzo di Elle Eloise, il terzo capitolo della How to disappear completely series.

Siete pronti per lasciarvi inondare dalle emozioni e dalle storie di Il tuo sorriso controvento?
Buona lettura …


Elle Eloise

Titolo: Il tuo sorriso controvento
Autore: Elle Eloise
Serie: How to disappear completely #3
Data d’uscita: 4 Luglio 2017
Prezzo: € 2,99 (Ebook)€ 16,50 (Cartaceo)
Editore: Delrai Edizioni

Trama: Francesco Marras è affascinante, irresistibile e arrogante, il tipico ragazzo da cui una come Olivia Rocca dovrebbe stare lontana, ma è impossibile per lei evitare di incontrarlo: è il suo vicino di casa, dirimpettaio fastidioso e ingombrante. Lei non ha mai avuto una relazione, a malapena riesce a sostenerne lo sguardo di un uomo perché la mette a disagio, ma gli occhi di Francesco le parlano di malizia e desiderio , la fanno sentire donna quando non ha mai provato sensazioni simili, troppo timida per poter rispondere all’interesse maschile. Il sorriso e la confidenza di Francesco fanno breccia nel cuore di Olivia, già colpito da esperienze difficili, e la convincono a iniziare un viaggio incredibile alla scoperta dell’amore e di legami indelebili che segnano la vita passata e presente. Un On The Road per gli USA che la sconvolgerà e le farà capire che anche un ragazzo perfetto come Francesco può nascondere segreti e bugie.

Dalla penna best seller di Elle Eloise , il terzo romanzo della serie How to Disappear Completely , che ha conquistato migliaia di lettori in Italia. Il tuo sorriso controvento è una storia di emozioni e sensazioni tangibili, dove l’amore conquista e supera qualsiasi limite e orizzonte definito.


Recensione: Il tuo sorriso controvento di Elle Eloise è un romanzo che paragonerei ad un ventaglio: è composto da numerose stecche che, piano piano, si congiungono, si uniscono insieme per poi aprirsi, capitolo dopo capitolo, fino ad abbagliare il lettore con la magnificenza del dipinto raffigurato sulla tela che sostengono.

Ho iniziato questo libro in modo più pacato rispetto ai precedenti (Apri gli occhi e comincia ad amare e Tu che colori la mia ombra) perché, a differenza soprattutto di Paolo (personaggio che ho amato da subito, con cui ho sofferto e ho vissuto a pieno), Francesco era una figura non solo negativa (da un punto di vista narrativo, si intende) ma, per me personalmente, alquanto asettica e poco interessante.

Mi sono quindi calata in questa storia provando, inizialmente, una certa titubanza e aspettandomi il peggio.
Ma, come sempre, la scrittura di Elle Eloise crea magia, magia allo stato puro, e mi sono ritrovata avvolta in una spirale magnificamente straziante, con due protagonisti che si compensano come i piatti di una bilancia in totale equilibrio, in una storia dai suoni e sapori tanto reali da essere, in alcuni brani, in particolare, decisamente tangibili.

Risultati immagini per carey mulligan

Partiamo però da lei, dalla protagonista di questo viaggio, Olivia Rocca.
Questa giovane donna è, in assoluto, uno dei personaggi di carta più reali mai letti. Olivia è una ragazza fragile, problematica, insicura, piena di ansie e con un passato che grava sul suo corpo minuto e ferito nel profondo.
Allo stesso tempo, è una di quelle figure che non puoi non amare: io, personalmente, mi sono immediatamente avvicinata a lei, alle sue dinamiche, alle sue incongruenze, fino ad apprezzare la sua crescita lenta e dosata, ad incitare le sue scelte e ad invitarla a sorridere, ogni pagina un po’ di più della precedente.
Il suo personaggio cresce, matura, fino a comprendere quanto, in realtà, il suo carattere sia forte, la sua personalità mite ma netta, i suoi sentimenti puri e leali.
Ho apprezzato, tantissimo, il tatto e la premura con cui l’autrice ha toccato il lato sensuale di Olivia: non c’è una virgola fuori posto, non una nota stonata, nulla. Nei romanzi, molto spesso, si calca la mano e si preme l’acceleratore sull’evoluzione del lato sessuale ed erotico della coppia: qui, soprattutto visto il bagaglio emotivo ed emozionale che entrambi si portano sulle spalle, Elle Eloise riesce a descrivere a 360° l’unione tra questi due ma lo fa coerentemente con i suoi personaggi e strutturando una linea narrativa lineare e coerente.

Risultati immagini per cillian murphy youngDall’altro lato, come detto, abbiamo lui, Francesco Marras, una nostra vecchia conoscenza (così come Olivia, direi: i lettori attenti dei romanzi di Eloise ricorderanno sicuramente il suo piccolo cameo in Tu che colori la mia ombra. Se non l’avete colto, andate a rileggere subito la storia di Noemi e del MIO Paolo!).
In un certo senso, il protagonista maschile di questo romanzo compie un percorso opposto rispetto alla sua controparte femminile: il Francesco della prima metà del libro è solare, intraprendente, a tratti decisamente sfacciato, incurante di ciò che le persone pensano di lui, e va a scontrarsi con l’immagine e il Francesco che si delinea da un certo punto in avanti. Non vi dirò ovviamente il punto né tanto meno i motivi che danno il via a questo mutamento ma, ancora una volta, con questa scelta e con le giuste parole, Elle Eloise ha messo su carta la vita vera, la realtà, senza pizzi e merletti inutili e superflui.

E dopo aver analizzato, in poche parole, Olivia e Francesco … Non mi resta ora che parlarvi di Fra e Liv, di loro due insieme, come coppia. Penso, sul serio, che loro due siano il legame più equilibrato tra quelli di Elle Eloise: dopo Sara e Isaak, dopo Noemi con Paolo, Olivia e Francesco sono, davvero, le due facce della stessa medaglia.
L’autrice tende, generalmente, a creare storie che hanno, come protagonisti, figure al limite, rivestite con armature arrugginite e crepate che lasciano intravedere la luce ma la racchiudono, per gran parte della storia, con spessi strati di nubi fatti di dolore, lutti, frustrazione, incomprensione. Per la prima volta, tuttavia, non vi è un punto stabile (come potevano essere, almeno apparentemente, Isaak e Noemi). Tra Liv e Fra vi è una sorta di passo di danza che lascia, in alcuni frangenti, il controllo a lui, per cederlo poi, in alcuni passaggi, a lei.
Forse l’accostamento con la danza non rende a pieno ciò che voglio trasmettere: forse sarebbe meglio paragonare il loro rapporto ad un viaggio in macchina (paragone non casuale, aggiungerei).
L’auto che scorre indisturbata sul nastro d’asfalto incandescente che è la vita e che vede, ad una curva, Liv alla guida, piccola e delicata solo all’apparenza, giovane donna autoritaria che, tuttavia, ad un incrocio non ha alcuna remora a cedere il passo, a sedersi sul lato del passeggero e a lasciare a Fra il volante. Il loro è un rapporto che cresce piano piano e che si consolida, capitolo dopo capitolo, creando solide radici fatte di fiducia, stima, affetto e poi, solo dopo, in tempi differenti, amore.

Detto ciò, vi devo avvisare … Il tuo sorriso controvento non è un libro facile: volete una storia d’amore ideale, con protagonisti che vanno subito al sodo, con un lieto fine garantito, con una storia rapida e in discesa? Bene … Leggete altro.
Se, invece, cercate un libro dove la psicologia dei personaggi è perfettamente resa, i vari tasselli del mosaico appaiono, uno dopo l’altro, con lentezza a volte straziante ma indubbiamente realistica, con una coppia perfetta, dove le due parti si sostengono, come i tronchi di due alberi carbonizzati ma uniti, per sempre … Beh, allora, in questo caso, non perdetevi la storia di Fra e Liv. Non perdetevi Il tuo sorriso controvento di Elle Eloise.

19598510_1684210125220003_6079885088232900854_n.jpg

N.B. In questo libro appare lui, Paolo, ed è una scena piccola, minuscola, ma meravigliosa! Fidatevi: dopo averla letta, avrete tutti voglia di andare a prendervi un gelato … Così per dire …

Rachel

© Rachel Sandman

News da Always Publishing

Buonasera!

Allora, siete ormai in molti ad aver letto La partita vincente di Kristen Callihan, il primo romanzo del catalogo Always Publishing.
In questo post, vi svelo il prossimo libro che verrà pubblicato dalla nuovissima casa editrice e la cui data di pubblicazione è prevista per l’autunno del 2017.
Si tratta di Sweet Addiction, il primo volume autoconclusivo della Sweet Addiction Series, dell’autrice New York Times e USA Today Bestseller J. Daniels, che fa, in questa occasione, il suo debutto in Italia.

Siete curiosi di scoprire qualcosa in più su questo titolo? Lo conoscete già ma volete rispolverare un po’ i dettagli? Scorrete l’articolo e … Buona lettura!


Risultati immagini per sweet addiction j daniels

Cover originale di Sweet Addiction di J. Daniels

Cosa succede quando una dolce pasticciera incrocia sul suo cammino il contabile più sexy di tutta Chicago?
I dolci incontrano i numeri in questo contemporary romance irresistibile come un cupcake e bollente come una calda notte d’estate. In un sapiente mix di divertimento, sensualità e un po’ di zucchero, questa commedia vi conquisterà con la sua freschezza e i suoi protagonisti unici e sopra le righe: la pasticciera tutta pepe Dylan e l’irresistibile “ragazzo dei numeri” Reese, che non esiterà a tirare fuori tutto il suo fascino e tutta la sua sensualità.
Una commedia perfetta per le fan di Mr. Sbatticuore, un protagonista che ha fatto strage dei cuori delle lettrici fno ad entrare nell’olimpo dei book boy-friend più amati!

Trama: Le scappatelle ai matrimoni non portano mai a nulla. Coloro che indugiano in questo vizioso peccatuccio conosco le regole. Entra. Godi. Esci. Nessuna aspettativa di una relazione. È quello che è. Dylan Sparks conosce le regole. Ha dimestichezza col protocollo. E sperimenta il miglior sesso della sua vita con un perfetto estraneo al matrimonio del suo ex fidanzato.
A Reese Carroll, delle regole non importa nulla. Lui vuole di più che una sola notte con Dylan. E Dylan lo trova troppo irresistibile per lasciarselo sfuggire.
Sweet Addiction è la storia della battaglia di una donna di mantenere una relazione senza
impegno e del desiderio di un uomo di non lasciarla mai andare.
(Attenzione: questa non è la sinossi ufficiale dell’edizione italiana, pertanto essa è soggetta a modifiche!)

Risultati immagini per sweet addiction j daniels

Amo Reese perché ho questa folle ossessione per i commercialisti? Già, l’ho
detto! È un protagonista da svenimento. Reese è l’uomo che vorresti
incontrare, di cui ti vorresti innamorare e poi farci dei bambini.
Jacqueline’s Reads

Infos sull’autrice: J.Daniels è l’autrice New York Times Bestseller e USA Today bestseller della Sweet Addiction Series, della Alabama Summer series e della Dirty Deed series. Preferirebbe preparare dolci che cucinare, ascolta la musica a volume decisamente troppo alto e adora scrivere storie che i suoi bambini non leggeranno mai. Suo marito e i suoi figli sono i suoi più grandi amori, i cupcake seguono immediatamente al secondo posto. A J piace leggere qualsiasi cosa su cui riesca a mettere le mani, ma le sue storie preferite sono quelle che comprendono maschi alfa con un lato dolce.

Sweet Addiction porta le relazioni occasionali ad un livello tutto nuovo di
divertimento. Non ridevo a crepapelle in questo modo da quando ho letto
Mr. Sbatticuore. Questo libro tocca tutte le note giuste di divertimento,
vivacità e coinvolgimento. Da dipendenza!
BLUSHING READER – Goodreads


Allora … Che ve ne pare di questa dolcissima e sensualissima nuova storia che sta per arrivare in Italia?
Inoltre … Pensiamo un po’ … Quale sarà il titolo in italiano di questo libro? Premesso che io NON conosco nulla più di ciò che vi ho presentato qui, quale potrebbe essere un titolo di impatto e adatto?
Commentate! Fatemi sapere!

#GoodLuckAlwaysPublishing! #GoodLuckJDaniels!

#StayTuned per ulteriori infos …

Rachel

© Rachel Sandman