Beautiful Secret di Christina Lauren – Recensione #OLDBUTGOLD … OR #EVENNOT #3

dsc_0046

In occasione dell’uscita, domani, del cartaceo di Beautiful, ultimo capitolo della serie di Christina Lauren edito da LeggerEditore (sottolineo però che l’ebook è già disponibile, dal 19 Gennaio 2017), recupero oggi, per la rubrica Old but Gold … or even not il quarto romanzo: Beautiful Secret.

Trovate tutte le infos e la mia opinione sulla storia di Niall e Ruby qui di seguito …

beautiful-secret

TITOLO: Beautiful Secret

AUTORE: Christina Lauren

SERIE: Serie Beautiful Bastard #4

USCITA: 8 Ottobre 2015

PREZZO: € 4,99 (eBook)€ 5,87 (Cartaceo)

EDITORE: Leggereditore


TRAMA: Quando il capo le annuncia che sarà lei ad andare a New York per un importante viaggio di lavoro, Ruby Miller non sta più nella pelle. È tra i più promettenti ingegneri di Londra ed è pronta a qualsiasi sfida, ma c’è qualcosa che la turba: dover lavorare a fianco di Niall Stella. Niall è un famoso progettista dal fascino irresistibile, il tipo di uomo che Ruby non è mai riuscita a conquistare. Eppure, durante quel volo notturno, lui si siede accanto a lei e tra loro si accende una scintilla… Niall, da poco divorziato, si considera un uomo senza speranza in fatto di donne, e l’estroversa Ruby è per lui come una boccata d’aria fresca. Perciò, a migliaia di chilometri da Londra, è facile per i due amanti lasciarsi andare alla passione. Ma, quando il viaggio sarà terminato, che fine farà la loro relazione?


RECENSIONE: Eccomi! Finalmente riesco a scrivere la recensione di Beautiful Secret, il quarto capitolo della serie Beautiful Bastard (mirabilmente schematizzata dalla sottoscritta, cioè sempre io, qui) creata da due donne che si celano sotto lo pseudonimo di Christina Lauren.

Allora, veniamo subito al sodo. Beautiful Secret, lo devo confessare, è rimasto a riposare nel mio kindle per mesi e non, sia chiaro, perché non volessi leggerlo o non morissi dalla voglia di conoscere questa nuova storia ma perché, in tutta franchezza, lo conservavo per i momenti di “magra”, quelli che necessitano di sane e sicure letture.

Come sempre però, lo devo ammettere, l’aspettativa e la conseguente lettura non hanno valso l’attesa.

Voglio dire, cavolo, questo romanzo doveva essere la storia del fratello di quel fantastico Max Stella di Beautiful Stranger, no? No?

Ora, io capisco che Niall è Niall e che i legami di parentela possano non significare nulla però … Perché, cara Christina Lauren, hai scelto di renderlo così asettico, così noioso, così … Grrrrr …

Per fortuna, però, esiste Ruby Miller! Per una volta, posso urlarlo a gran voce, il personaggio femminile è davvero ben reso. Ironica, pasticciona, sexy, intelligente ma, soprattutto, incredibilmente umana, Ruby invade la scena senza sforzo e porta avanti una storia che, bisogna ammettere, in quanto a trama e a protagonista maschile sembra a tratti uno scolapasta all’ora del pranzo: fa insomma acqua da tutte le parti.

In conclusione, Beautiful Secret non è un romanzo da cestinare: certo, la storia è sfilacciata a tratti, assurda in altri, poco incisiva in generale; i personaggi non hanno il dovuto approfondimento psicologico; il protagonista maschile ha la presenza scenica di una sogliola ribollita … MA, nel complesso, è una lettura gradevole e senza dubbio spiritosa.

Quindi vi dico: se avete iniziato la serie, leggete ovviamente anche questa storia ma non paragonate, mai, Niall a Max o Will … Abbiate pietà di lui, povero, ne uscirebbe distrutto!

Leggetelo anche voi, lettori non fan della serie Beautiful Bastard: potreste apprezzarlo più di me, vista la vostra non conoscenza dei personaggi che, in questi romanzi, lo hanno preceduto.

Leggetelo tutti, soprattutto a seguito dell’uscita di Beautiful, l’ultimo capitolo di questa serie, disponibile, come ho già detto, in ebook dal 19 Gennaio 2017 (in libreria dal 26 Gennaio).

E, ovviamente, fatemi sapere il vostro parere!

Rachel

© Rachel Sandman

Annunci

Sognando Te di Jennifer Probst – RECENSIONE #OLDBUTGOLD … OR #EVENNOT #2

dsc_0046

Siamo arrivati al secondo appuntamento targato #OldButGold … or #EvenNot, la mia prima vera e seria rubrica targata #RachelSandmanAuthor.

Proseguite la lettura per scoprire quale libro ho scelto per questa occasione.

14914902_671219596379253_762863020_n

TITOLO: Sognando Te (Searching for Perfect)

AUTORE: Jennifer Probst

SERIE: Cuori Solitari Serie #2

USCITA: 5 Febbraio 2015

PREZZO: € 9,99 (eBook) – € 13,90 (Cartaceo)

EDITORE: Corbaccio


TRAMA: Kennedy Ashe dirige, insieme con le sue due migliori amiche, l’agenzia matrimoniale Kinnections a New York. Kennedy organizza appuntamenti fantastici, incoraggia i single più incalliti a farsi avanti e non rifiuta mai una sfida: neppure quando le si presenta davanti Nate Ellison Raymond Dunkle, scienziato aerospaziale, e soprattutto nerd spaziale e ultimo cliente di Kinnection. Riuscirà Kennedy a trasformarlo nell’uomo più ambito e sexy del momento? Ma soprattutto cosa succederà se Kennedy, tormentata da un passato che le impedisce di trovare una relazione stabile, arriverà a capire che in realtà lei e Nate non sono poi così diversi fra loro?


RECENSIONE: Cosa vi devo dire: il primo libro di questa serie, Cercando Te (di cui trovate la mia recensione QUI) mi ha stregato talmente che … Il secondo appuntamento all’interno della rassegna #OldButGold … or #EvenNot spetta obbligatoriamente a lui: Sognando Te.

Il capitolo numero #2 della serie Cuori Solitari, scritta da Jennifer Probst ed edita in Italia da Corbaccio, è … Una bomba assoluta!

Sul serio, dopo il primo romanzo, per il quale ero rimasta davvero entusiasta e piacevolmente stupita, non mi aspettavo assolutamente che questo libro potesse reggere il confronto e invece lo ha fatto, magnificamente, e, se si può, lo ha anche sorpassato!

Kennedy Ashe è la classica donna che, apparentemente, non ha nessun problema: bella, alta, sempre truccata, sempre elegantemente vestita, con lo smalto ogni giorno diverso ma sempre impeccabile.

Personalmente l’ho amata già dal romanzo incentrato su Kate, ma qui, dove ha tutto lo spazio che merita, è come un fiore che sboccia alle prime luci del mattino (wow, che frase poetica mi è uscita! Sono sorpresa di me stessa!).

In Sognando Te infatti vediamo apparire tutte le fragilità e cicatrici che una donna apparentemente senza macchia si porta dietro da anni e che fanno capolino, piano piano, per poi emergere in tutta la loro potenza e grandezza nel corso di questa storia.

Al suo fianco o, per meglio dire, dall’altro lato della sua scrivania, lui: Nathan Dunkle. Che dire su di lui? Niente: solo che Jennifer Probst è davvero un genio. L’ingegnere aerospaziale si evolve capitolo dopo capitolo, in un percorso amabilmente gestito e ben calibrato.

Una piccola annotazione devo necessariamente farla a questo punto: il personaggio maschile del libro è assolutamente perfetto sin dalla sua prima apparizione. La maestria dell’autrice sta proprio nel rendere la trasformazione che lo coinvolge centrale per la storia ma, allo stesso tempo, non facendola diventare un mutamento. I cambiamenti che il protagonista attua su se stesso non snaturano assolutamente la natura che già ben si intravede e che è delineata sin dai primi capitoli, nascosta d’accordo dietro a occhiali dalla montatura improponibile, macchie di salse sui vestiti, taglio di capelli inesistente, ma pur sempre già presente e riconoscibile.

Le scene che si creano tra i due danno poi il tocco finale ad una trama accattivante, ironica, profonda e mai noiosa.

Sognando te è un romanzo davvero bello: i personaggi secondari sono ben delineati ma non disturbano mai i due protagonisti sul palcoscenico che spetta loro di diritto.

In conclusione, se amate i libri travolgenti, che vi faranno riflettere a tratti e ridere a crepapelle in altri, non potete non leggere la storia di Ken e Nate.

Fidatevi di me: è una storia davvero unica, ben strutturata e con quel tocco di magia che, come già nel primo appuntamento della serie, non può mancare nella vita delle donne di questo ciclo di romanzi firmato Probst.

Rachel

© Rachel Sandman

Cercando Te di Jennifer Probst – RECENSIONE #OldButGold … or #EvenNot #1

dsc_0046

Prima recensione da annoverare di diritto nella categoria #OldButGold … or #EvenNot: vi parlo di Cercando Te di Jennifer Probst  ❤

14875252_1156140451135282_895663300_n

TITOLO: Cercando Te (Searching for Someday)

AUTORE: Jennifer Probst

SERIE: Cuori Solitari Serie #1

USCITA: 16 Ottobre 2014

PREZZO: € 2,99 (eBook)€ 11,82 (Cartaceo)

EDITORE: Corbaccio


TRAMA: Kate ha deciso di rinunciare per sempre all’amore, almeno per quanto riguarda lei personalmente. Ha un dono: è in grado di percepire se tra due persone si può stabilire una relazione sentimentale, un dono che si tramanda in famiglia da generazioni e che non sembra applicarsi a lei stessa. Per questo, Kate ha deciso almeno di sfruttarlo professionalmente e, insieme a due amiche, ha aperto a New York un’agenzia matrimoniale, Kinnection. Ma quando un uomo furibondo fa irruzione nel suo ufficio accusandola di essere una truffatrice, le cose assumono una piega del tutto imprevista: per dimostrare di aver ragione Slade la sfida a trovare un’anima gemella per lui. Irritata dall’atteggiamento, ma decisa ad accogliere la sfida, Kate si butta nella ricerca solo per scoprirsi perdutamente innamorata di questo giovane e avvenente avvocato che minaccia di trascinarla in tribunale…


RECENSIONE: 

Il romanzo di cui vi parlo oggi è ormai un po’ datato: uscito in Italia due anni fa, il 16 Ottobre 2014 per essere precisi, edito da Corbaccio, è il primo di una serie di quattro libri firmati Jennifer Probst.

Poco tempo fa è stato pubblicato, sempre dalla stessa casa editrice, il quarto capitolo, Aspettando Te, e, incuriosita dal tutto, sono andata a recuperare gli episodi precedenti.

Devo dirvi la verità: non riesco davvero a comprendere il motivo che mi ha portato ad accantonare Cercando te per così tanto nel mio kindle. Tuttavia così è stato e ora vi comunico ufficialmente che se, come me, qualcuno tra di voi non ha letto questo romanzo che dà il via alla serie Cuori Solitari, deve rimediare immediatamente!

Partiamo dalla protagonista, Kate Seymour.

È assolutamente ammirevole come la Probst sia riuscita a creare un personaggio femminile completamente nuovo e che si discosta da qualsiasi altra donna mai apparsa nei romance di questi ultimi tempi. Sarà per il suo atteggiamento schivo ma autoritario insieme, sarà per la sua eleganza mai eccessiva, sarà soprattutto per quel tocco di magia che l’autrice le regala: insomma, Kate entra di diritto nella mia personale classifica di protagoniste femminili di rilievo.

È una donna forte e fragile insieme, estremamente generosa e altruista, riservata e con una famiglia o, più precisamente, una madre alle spalle parecchio eccentrica e … sopra le righe. Insomma è una donna in carriera con tutte le caratteristiche del caso e con quel qualcosa in più che la rendono perfetta per il ruolo da protagonista di questo romanzo.

Passiamo ora a lui, Slade Montgomery, avvocato di successo, divorzista, assolutamente allergico alle relazioni durature e al ‘e vissero per sempre felici e contenti’.

Inutile dirvi che l’accoppiata tra i due è esplosiva: la chimica che li unisce è assolutamente perfetta ed è descritta, nel suo crescere ed evolversi, in una maniera assolutamente realistica nonostante l’elemento un po’ fantastico e un po’ magico che avvolge la cara Kate, un po’ come una vecchia coperta di lana.

I capitoli scivolano via, uno più bello dell’altro, in un’esaltante scalata verso il lieto fine d’obbligo ma davvero sudato, non c’è che dire.

Ultima nota di rilievo e che non si può assolutamente non citare, è lui: Robert. Un terzo incomodo, penserete voi; il fratello di qualcuno. Beh … Non proprio.

Robert è un pitbull, un cagnolone dallo sguardo nocciola così dolce che riesce ad andare oltre le pagine del libro o, nel mio caso, lo schermo del kindle e a fare breccia nel cuore di qualsiasi lettore dotato di un po’ di sensibilità. L’epilogo poi è la classica ciliegina sulla torta, il ricciolo di panna che dona alla torta quel tocco di dolcezza in più che corona l’insieme.

Assolutamente fantastico!

Insomma se, come me, avete fatto l’errore di perdervi Cercando te e se amate il genere, recuperate questo romanzo!

Fidatevi: non ve ne pentirete.

Rachel

© Rachel Sandman

Old but Gold … or Even Not

DSC_0046.JPG

Eccomi!

Buonasera a tutti, miei carissimi lettori!

Oggi mi trovo qui per esporvi una nuova idea che mi gironzola in testa da un po’ …

Una rubrica che rubrica non è, una sorta di rassegna in cui raccogliere un numero più o meno ampio di recensioni di libri più o meno datati.

Il titolo di questo evento?

Old but Gold … or Even Not che, per i non propriamente anglofoni (sì, mamma e papà, mi sto riferendo a voi), letteralmente significa #VecchioMaDorato … o #AncheNo.

Insomma, per non confondere recensioni di libri usciti da poco e anteprime con i pensieri relativi ai romanzi un po’ vecchiotti, ecco che i volumi rimasti nella libreria della mia camera, raccogliendo inevitabilmente polvere, o gli ebooks sonnachiosi all’interno del mio kindle verranno finalmente ripresi e raccontati sul blog, in un angolino tutto per loro.

Perché #OldButGold … or #EvenNot?

Beh … Perché non sempre un romanzo che giace in riposo sui nostri scaffali merita questo trattamento: molto spesso racchiude, in realtà, un tesoro, un capolavoro contenuto tra le pagine che, inspiegabilmente, non sono ancora state sfogliate.

È anche vero però che questa non è una garanzia: ecco quindi che la rubrica comprenderà tutto, romanzi più o meno belli, più o meno indimenticabili, più o meno assurdi, più o meno orribili.

Tutto ciò che ormai è uscito da mesi ma che, in qualche modo, attira la mia attenzione solo adesso.

Quindi #StayTuned per una nuovo e, spero, entusiasmante viaggio alla scoperta (o  alla riscoperta, per alcuni) di libri più o meno degni di nota ma che troveranno il loro piccolo e breve momento di gloria (o di critica) qui da me.

Seguitemi dunque, mi raccomando!

Domani … Prima #Recensione #OldButGold … or #EvenNot!

#BeReady!

xoxo

Rachel

© Rachel Sandman