Teaser Reveal – In pieces by Danielle Pearl

Good Morning World!

Here we are, once again, for an international post: a Teaser Reveal about the last novel written by Danielle Pearl (do you know her? She is the author of In Ruins – Ruin me in the Italian version edit by DeA).

Her new novel, In Pieces, will be out on October 10th but TODAY I have the opportunity to share, with and for you, a special teaser about this new story.

In Pieces will be a standalone book, already available in English for a PreOrder (Amazon US – Amazon UK).

Here, in this post, you will find the cover, the plot and … A fantastic TEASER that will make you wonder this new novel NOW.
Here we go!


30364191.jpg

Plot: 
Three years ago she was left in pieces . . . Most college freshmen love the newfound freedom of living on campus, but none of them craves it like Beth Caplan. One ill-fated night when she was fifteen left her locked in a posh prison of private tutors. It’s for the best, everyone said, and maybe it was. But after years of hard work and healing, the one person who never thought of her as broken could be the one to break her all over again. And Beth can’t seem to stay away now any more than she could all those years ago.
As soon as David March learned his best friend’s little sister was enrolling at his school, he promised to look after her, and promised himself he’d keep a safe distance. But the sweet little girl he’d grown up with has transformed into a gorgeous young woman, and she’s attracting attention from people she shouldn’t-like the ex who nearly destroyed her and a strange new student with a disturbing habit of showing up wherever Beth goes. But for David, the most troubling discovery is realizing that he doesn’t just want Beth to be safe. He wants her to be his. 

september 21st teaser .jpg


So … What do you think of it? Will you read this novel? Have you already read something written by Danielle Pearl?
Tell me!

Rachel

© Rachel Sandman
Annunci

Review Party – Insieme siamo perfetti di Penelope Douglas

Banner Douglas.jpg

Buongiorno!

Oggi è il grande giorno! Finalmente è disponibile in tutti gli store online Insieme siamo perfetti di Penelope Douglas, edito da Newton Compton Editori. Si tratta del famosissimo Punk 57, un romanzo molto chiacchierato all’estero che da OGGI potete leggere anche qui in Italia.

Grazie ad un’iniziativa di Dipendente dai libri un nutrito gruppo di blogger vi ha accompagnato nei giorni scorsi e OGGI tocca anche al mio piccolo angolino digitale.

Curiose di conoscere i dati, la trama e la mia opinione su questa ultima fatica della Douglas?
Scorrete in basso e … Buona lettura!


6tag_210917-112625

Titolo: Insieme siamo perfetti
Autore: Penelope Douglas
Data d’uscita: 21 Settembre 2017
Prezzo: € 5,99 (Ebook) – € 8,42 (Cartaceo)
Editore: Newton Compton Editori

Trama: In quinta elementare a ciascuno di noi venne assegnato un amico di penna tra i ragazzini di un’altra scuola. Mi chiamo Misha, e pensando che fossi una femmina, l’altro insegnante mi mise in coppia con una sua allieva, Ryen; la mia maestra, credendo che Ryen fosse un maschio come me, non obiettò. Dal primo momento in cui io e Ryen abbiamo iniziato a scriverci, abbiamo litigato su tutto. E le cose non sono cambiate in questi sette anni. Le sue lettere sono sempre scritte in inchiostro argento su carta nera. A volte ne arriva una alla settimana, altre volte tre nello stesso giorno, ma sento che ormai sono diventate una necessità per me. Lei è l’unica che mi aiuta a tenere la rotta, l’unica che mi accetta per come sono. Abbiamo solo tre regole fra di noi. Niente social media, niente numeri di telefono, niente foto. Fino a quando in rete, sono incappato nella foto di una ragazza di nome Ryen, che ama la pizza di Gallo, e adora suo iPhone. Quante possibile c’erano che fosse lei? Accidenti! Dovevo incontrarla. Certo non potevo immaginare che avrei detestato ciò che stavo per scoprire.

Recensione: Lo sapete, non è un segreto (penso) per nessuno … Gli ultimi due romanzi che avevo letto, firmati da Penelope Douglas, non mi erano piaciuti moltissimo (questo è l’eufemismo del secolo!): Non riesco a dimenticarti e Il mio sbaglio più grande sono stati, per me, una delusione megagalattica.

Tuttavia, il mio amore per Mai per amore era stato talmente grande e immenso (e no, se ve lo state chiedendo, ancora NON ho avuto il coraggio di leggere Odiami come io ti amo) che ho voluto partecipare a questo Review Party, memore delle sensazioni e delle emozioni che avevo provato leggendo la storia di Jared e Tate.

E … Vi dirò … Ho fatto davvero bene!
Cavolo, ragazzi, che romanzo ha tirato fuori questa volta Penelope Douglas! Insieme siamo perfetti è un mix unico, una fusione di Mai per amore con alcuni elementi (non quelli discutibili, grazie al cielo) di Il mio sbaglio più grande. Semplicemente stupefacente.
Sono rimasta davvero colpita perché … La storia è meravigliosa, gestita in modo perfetto: in essa ogni cosa è dosata al millimetro, in essa ogni dettaglio, al momento giusto, ottiene una svolta, un senso, una risposta ad un quesito posto più o meno esplicitamente. Inoltre, segue un filo che si allaccia, in un frangente, ad un’altra storia della Douglas, creando un nodo tra i personaggi da lei firmati che lega tutto e tutti. Geniale.

Misha e Ryen sono una delle coppie di carta che più mi ha convinto in questo periodo: due personaggi anticonformisti, che vanno oltre i limiti e i cliché dei tipici ragazzo e ragazza dei romanzi new adult, in cui ogni regola precedentemente imposta si infrange in una realtà descritta in modo palpabile e reale.

Misha è assolutamente straordinario. In lui il lettore trova un insieme di passione, fragilità e durezza che creano un personaggio di spessore e mai visto sino ad ora. Misha è un ragazzo inserito nella società in cui vive, nel mondo adolescenziale che frequenta ma, allo stesso tempo, riesce a rimanere ai margini delle dinamiche e delle situazioni.
Il suo atteggiamento è duplice, scontroso a tratti, dolce in altri, ma è reale, dannatamente reale, ve lo assicuro.

Ryen è uno di quei personaggi femminili che a me piacciono tanto perché parte, inizialmente, facendosi quasi odiare: lei, la protagonista, è dalla parte del torto, è il capo branco, è colei che si volta dall’altra parte quando accadono ingiustizie o atti di bullismo. La Douglas è stata pazzesca nel riuscire a rendere tutte le sfumature del carattere di Ryen, svelandola piano piano, in modo che la si comprende con calma, capitolo dopo capitolo, sino all’esplosione del finale.

Alcuni aspetti e tratti del percorso narrativo li ho trovati un po’ affrettati e, proprio perché ho amato immensamente il romanzo, avrei voluto fossero più approfonditi, maggiormente sviscerati. Tuttavia la storia di Insieme siamo perfetti è come un regalo la mattina di Natale che non solo è impacchettato alla perfezione, con tanto di nastro di raso e carta da pacco acquistata per l’occasione, ma contiene inoltre tutto ciò che volevi, desideravi e, forse, anche qualcosa in più.

In conclusione, vi invito davvero a leggere questo nuovo romanzo di Penelope Douglas perché finalmente torna ad immergersi nel mondo dell’adolescenza in modo originale, con personaggi unicamente imperfetti ma veri, con un mondo che ruota loro attorno duro, difficile da digerire ma assolutamente concreto.
Leggete Insieme siamo perfetti e arrivate sino in fondo per scoprire il senso di quel Punk 57  che è il titolo della versione originale e che, io personalmente, visto il significato immenso che ha nella trama e nel suo svolgimento, nella sua maturazione, avrei preferito fosse mantenuto anche nell’edizione italiana.
Spero, seriamente, che la Douglas non si fermi qui e che continui a scrivere, anche e soprattutto dei personaggi secondari apparsi in questa storia, che hanno un gran bel potenziale.

Quindi, leggete e poi fatemi sapere la vostra opinione!
Qui di seguito, vi lascio con il calendario in cui trovate tutti i blog che hanno partecipato e che hanno scritto (o registrato) la loro idea e le loro impressioni su questa nuova uscita Newton Compton Editori.

Calendario Douglas.jpgRachel

© Rachel Sandman

OUTLANDER – QUATTRO CHIACCHIERE SULLA SEASON 3 … #3×02

Outlander Banner

Buonasera a tutti!

Eccomi qui, per il secondo appuntamento di questa rubrica Quattro chiacchiere sulla Season 3 che va, in parallelo, con la programmazione e l’uscita degli episodi americani.
Se non avete ancora visto il secondo episodio (di cui parlerò in questo post) della terza stagione di Outlander, vi invito caldamente a interrompere la lettura e a tornare in seguito, onde evitare anticipazioni non desiderate e spoiler vari.

Se invece siete temerari o avete, come me, già ammirato Surrender (questo il titolo dell’episodio), scorrete in basso e … Buona lettura!

Partiamo dunque dall’apertura di questo nuovo episodio: semplicemente grandiosa. L’ambientazione in Scozia, a Lallybroch per giunta, non ha per me ancora trovato eguali. In più, il ritorno di Fergus, interpretato da Romann Berrux, mi ha impresso un sorriso sulle labbra che si è ampliato a dismisura al solo sentir nominare il famoso nome, l’epiteto del fuorilegge che tutti attendevamo … Berretto Bigio.
Quindi … Ero pronta, prontissima per questo episodio …

Risultati immagini per outlander gif

Poi, vogliamo parlare di Jamie che vede Claire, sempre e comunque? Che non la dimentica? Che soffre e … Sam Heughan è stato superlativo in questo episodio, soprattutto se contiamo che per il primo quarto d’ora, quando appare, non spiccica nemmeno una parola a pagarla bene! La sua è stata un’interpretazione di sguardi, gesti e postura che ho trovato davvero ben resa: è Red Jamie ma non è più quel Jamie Fraser che tutti conoscono, che la sorella conosceva, che Claire amava. Ed io, vedendolo così incurvato, muto e quasi indurito dal tempo e dagli anni di solitudine, ero tipo in queste condizioni …

Risultati immagini per outlander gif so depressed

Come già nel primo episodio, abbiamo nuovamente il doppio binario: passiamo infatti dalla Scozia del Settecento alla Boston del Novecento, grazie ad un meccanismo vai e vieni che si apre, nella vita di Claire, con una scena ricca di sensualità, pathos ma intrisa di dolore, ricca di immaginazione, ricordi, sogni.
Una mossa superlativa a livello di sceneggiatura è, a mio parere, far leggere il Globe e la notizia della nascita della Repubblica d’Irlanda proprio a Caitriona Balfe, irlandese doc. Quando la realtà si unisce alla fiction: adoro sempre questo tipo di dettagli.

Risultati immagini per caitriona balfe irish dancing

Procedendo nella puntata, abbiamo un evento che IO aspettavo da tempo immemore: finalmente, è arrivato lui … Ian! E in questo episodio è ancora innocente e con un casting adatto al suo personaggio (scusate, so che sarò impopolare, ma io John Bell ancora non l’ho digerito).
La scena che segue alla sua nascita l’ho trovata così fedele e identica ai libri che quasi mi sembrava di leggere le parole della Gabaldon, invece di guardare la serie tv. Situazione analoga per la storyline di Fergus e per la scena che, conoscendo in precedenza ciò che sarebbe accaduto, temevo e attendevo al contempo. Quella giubba rossa, quello sporco traditore scozzese, quel …

Risultati immagini per outlander gif bastard

Quanto lo avete odiato voi? No perché io lo avrei preso, volentieri, a randellate!

Sentire poi Jamie che supporta il figlio (sì, per me Fergus era, è e sarà sempre SUO figlio), lo conforta e lo rassicura, nominando immediatamente LEI, milady … Quanto è stata straziante e perfetta quella scena? Così come l’abbraccio con Janet e il discorso alla luce del fuoco del camino con Ian? La meraviglia assoluta.

Purtroppo, non ho trovato lo stesso impatto nella linea narrativa di Boston: continuo a non comprendere questo tentativo di santificare la figura di Frank perché se, da un lato, il suo comportamento e i suoi discorsi possono essere condivisi (fino ad un certo punto, sia chiaro), dall’altro non c’è la minima traccia di quello che è il Frank Randall dei libri e, a mio parere, dovrebbe in parte già venir fuori qui. Senza quel lato, si sta rischiando davvero di creare un nutrito gruppo di fans a favore del gentiluomo inglese, a discapito non tanto di Jamie Fraser ma di Claire che passa, da eroina e donna forte, che tenta di andare avanti, che ama e che soffre, a femme fatale senza scrupoli che semplicemente usa il povero maritino che l’ha accolta e ripresa per un po’ di sana ginnastica coniugale: Ron Moore, sta attento perché, in questo caso, si sta rischiando non poco!

Risultati immagini per outlander just saying gif

In conclusione, parliamo di lei, Mary MacNab.
Quanto può far male vedere l’inizio di una scena in cui due personaggi condividono dolore, affetto e perdita, e sapere, fin dentro al midollo, che tu quella tizia dovresti odiarla ma davvero non ci riesci? Mi era successo nei libri e, lo ammetto, un sentimento analogo mi ha attraversato lo stomaco vedendolo: Mary è una donna forte e fragile, sola, invaghita probabilmente di Jamie ma ben consapevole di ciò che lui non potrà mai darle, ben conscia che lui ama e amerà sempre un’altra. Lei, a differenza di qualcun altro (Frank caro, sto parlando di te), sa che nulla potrà mai sostituire o anche solo avvicinare il sentimento che traspare da Jamie e Claire, uniti, insieme. Forse perché li ha visti di persona, forse perché, seppur legata a lui, non lo ama, non con l’intensità del sentimento che invece è vivo a due secoli di distanza, non lo so.
Quel che è certo, è che io vorrei tanto odiare questa donna, davvero, urlare a questa Mary che non sarà mai Claire, che anche se le assomiglia, che anche se la scena sembra la brutta copia dell’inquadratura della 1×07 (The Wedding) … Non ci riesco e, come anche leggendo i libri, questo episodio in particolare mi ha lasciato un groppo in gola ma non sdegno, non rabbia: solo tanta pena.

Una breve nota storica, sul finale. La scena in cui Claire e Joe si ritrovano, entrambi, denigrati in una classe di anatomia, entrambi emarginati, perché donna e uomo di colore. Quanto è stata potente? Quanto è stato messo a fuoco come il mondo, solo poche decine di anni fa, fosse diverso? Quante cose diamo ora per scontate? E, davvero, siamo così convinti di averle superate? L’odio? Il razzismo? La misoginia? Siamo convinti che siano cose appartenenti al secolo scorso? Oppure, se apriamo un po’ di più i nostri occhi, possiamo vederli, anche oggi, anche ora?

Per ultima, vi assicuro che è davvero l’ultima mia riflessione.
Quanto è stata geniale l’ultima scena? Il rapporto conflittuale di Jamie e Janet che passa, attraverso uno scambio di sguardi in cui lui, realmente, comprende quanto la sorella lo stia facendo contro la sua volontà? E Claire, che cammina, e si ferma rapita da un suono così dolce e crudele da far male, ma che non può non sentire nel profondo?

Poesia pura in questa seconda puntata!
Non vedo l’ora di immergermi in quella della prossima settimana!
Se anche voi l’avete vista e siete fans della serie, commentate qui sotto. Fatemi sapere cosa ne pensate, se siete d’accordo con le mie annotazioni oppure no.
Lasciate un segno!

Rachel

© Rachel Sandman

Review Tour – Un gancio al cuore di Manuela Chiarottino

Senzanome.png

Buongiorno!
Oggi, è con immenso piacere che il blog partecipa al Review Tour legato ad una nuova uscita made in Italy e appartenente alla categoria del self publishing: sto parlando di Un gancio al cuore, nuovo romanzo firmato Manuela Chiarottino (vi ricordate? Vi ho già parlato di lei, in occasione dell’uscita del suo romance edito dalla Triskell Edizioni, Un amore a cinque stelle) che uscirà tra due giorni, il 10 Settembre 2017.

In questa occasione, festeggiamo l’approssimarsi dell’uscita di questo romanzo m/m attraverso un approfondimento legato alla trama e alla storia narrata, seguito poi, come sempre, dalla mia personalissima opinione su Un gancio al cuore.

Siete pronti?
Buona lettura!


Gancio

Titolo: Un gancio al cuore
Autore: Manuela Chiarottino
Data d’uscita: 10 Settembre 2017
Prezzo: € 3,49 (Ebook)
Editore: Self Publishing

Trama: Tirare pugni a un sacco, sfogando tutto ciò che ha dentro, è per Byron l’unica maniera di dimenticare. Dimenticare un passato solitario, un presente in cui arranca, un futuro grigio e piatto che gli sta piombando addosso senza freni. Non c’è carriera, per lui, né nobiltà alcuna nel pugilato, bensì una scappatoia, una via per guadagnare il necessario utile a lui e sua nonna per abbandonare la povertà. E sua madre… be’, lei continua ad andare e venire dalla casa del suo “fidanzato” e per Byron è meglio non pensarci. Tutto sembra destinato a rimanere così, quindi, statico e deprimente, fino a quando nella palestra di John non entra Brandon, l’angelo nero, un ex pugile dallo sguardo enigmatico e il sorriso irriverente. Per Byron è il cataclisma, ma non è l’unico a sentirsi trasportato dagli eventi: Brandon rimane folgorato dal ragazzo ancor prima di averlo messo a fuoco. Può l’amore cambiare del tutto le carte in tavola? Possono i vinti diventare vincitori, se ci credono davvero? E i colpi della vita possono fare male più di quelli ricevuti in pieno viso?


Approfondimento: chi era Emile Griffith?

Allora, come potete ben dedurre leggendo la trama, il romanzo Un gancio al cuore di Manuela Chiarottino è ambientato nel mondo della boxe e non, badate bene, quella tra bande o di strada, bensì quella che mira al professionismo attraverso sudore, pugni dati in una palestra storica e architettonicamente non da catalogo di interni, allenamento duro e puro.
Durante la storia, sentirete citare più volte il nome di Emile Griffith. Ma chi è costui?
Devo dire che l’autrice è stata grandiosa e ha posto una nota a fine romanzo che, in qualche modo, inquadra questo personaggio ma io, qui, ho deciso di darvene una piccola anticipazione.
Emile GriffithEmile Griffith nasce il 3 Febbraio del 1938 a Saint Thomas (isola caraibica delle piccole Antille, appartenente all’arcipelago delle Isole Vergini americane).
A segnare la sua vita, un anno: il 1958. In quello stesso anno, da dilettante, ottiene il New York Golden Gloves e diventa pugile professionista.
La sua carriera durerà fino al 1977 ma sarà un episodio a pesare, maggiormente rispetto agli altri: il 24 Marzo 1962 il match valido per il campionato mondiale dei pesi welter, disputato contro Benny Paret, (pugile cubano soprannominato The Kid), ha una conclusione tragica.

Griffith ridusse l’avversario in stato di incoscienza e questi morì dopo nove giorni. A Griffith fu mossa l’accusa di aver volontariamente infierito sull’avversario anche a causa di presunte dichiarazioni offensive riferite alla sua bisessualità.

Griffith rimase comprensibilmente sconvolto dall’accaduto ma, nonostante ciò, in seguito conquistò il titolo di campione del mondo dei pesi medi, battendo Dick Tiger.
Soltanto nel 2005, fece coming out dichiarando la propria bisessualità in un’intervista a Sports Illustrated.
Dopo aver sofferto di una sindrome da demenza pugilistica negli anni duemila e aver passato un periodo difficile, anche a livello economico, morì il 23 Luglio 2013 all’ospedale di Long Island nello stato di New York.

E dopo questo piccolo approfondimento … Veniamo alla mia opinione!


Recensione: Un gancio al cuore di Manuela Chiarottino è un romanzo che colpisce su più fronti.
Innanzitutto, io ho apprezzato davvero moltissimo il fatto che per tutta la prima parte, in cui si descrive il progressivo avvicinamento tra i due protagonisti, non si sia mai posto l’accento sul loro essere entrambi uomini ma si sia, piuttosto, sottolineato il loro essere: sono due persone con crepe più o meno simili che si trovano, quasi per caso, iniziano a cercarsi e si scontrano, inevitabilmente. Non tutti i romanzi m/m hanno questa delicatezza e accuratezza, lo devo ammettere.

Inoltre, la caratterizzazione dei due è eccezionale: da un lato, come ho accennato prima, Byron e Brandon hanno dei lati simili, ferite profonde che derivano da un passato non comune ma che li rende, sin da subito, affini senza nemmeno saperlo. Sono però i lati che divergono, i loro caratteri così cristallini e puri a delinearli ancor di più e a renderli ognuno un piccolo mondo tridimensionale creato e mostrato su carta.

Byron è, con la sua giovinezza, la personificazione dell’irruenza: c’è la rabbia, che cova in lui come una serpe in seno, come una voragine che cresce sempre più; c’è la disperazione; c’è la violenza. Byron è vittima di un legame materno inesistente e di una vita che gli ha chiesto troppo, che ha gravato troppo sulle sue spalle larghe.
Brandon, al contrario, è un uomo maturo, che si è fatto da solo e che, nonostante gli sbagli, gli errori, i passi falsi, è cresciuto e ha raggiunto una stabilità.

Ho amato come la Chiarottino ha fatto evolvere la loro storia, prima su un piano prettamente fisico, gradualmente su un piano più emozionale e personale. L’inserimento poi di tatuaggi significativi, veri e propri simboli su pelle (dettaglio che, come forse già saprete, io personalmente amo alla follia), ha dato quel tocco di originalità e modernità nuova, una nota di colore immersa nel mondo grigio scuro del pugilato.

I marinai si tatuavano a casa prima di partire, poi una seconda volta nel porto di destinazione e alla fine quando avevano fatto ritorno a casa. Averne un numero pari significa essere lontani dal posto che ami, da casa.

In conclusione, l’ambientazione e la tematica della boxe sono presenti ma non scendono mai nel noioso o nello statico: ogni descrizione, ogni gancio, ogni allenamento ha un seguito, ha un motivo, ha una sua coerenza ed essenza. I dettagli con cui l’autrice fa emergere il sapore e l’odore di un mondo particolare come quello delle palestre, del pugilato, dei guantoni, sono reali e intensi, tanto che in alcuni punti ti sembra davvero di essere parte integrante della realtà descritta.
Quindi, leggete questo libro se volete immergervi in una storia fatta di contrasti, virile e delicata insieme, in cui a farla da padrone è lo stile dell’autrice che non perde mai la sua profondità e il suo realismo.

#GoodLuckManuela!

Rachel

© Rachel Sandman

Trailer Reveal – If there’s no tomorrow di Jennifer Armentrout [Post in Italiano]

Buongiorno a tutti, buongiorno mondo!

Allora, come potete ben comprendere, ancora una volta il blog veste dei panni internazionali e, dopo un BlogTour tutto incentrato sull’autrice Jessica Redmerski (che se non avete seguito, vi invito ora a cercare e a leggere), ha l’opportunità di ospitare un fantastico evento senza alcun tipo di barriera: oggi, 5 Settembre 2017, è la giornata dedicata al trailer di If there’s no tomorrow, l’ultimo romanzo scritto da una delle scrittrici più amate tra le autrici contemporanee, Jennifer Armentrout.

In questo post troverete la copertina di If there’s no tomorrow, la trama (tradotta dalla sottoscritta, così come tutto il resto ergo … Chi prende è pregato di citare il blog), alcuni teasers e un fantastico ed emozionante trailer sulla storia di questo nuovo libro, scritto dalla creatrice della serie Ti aspettavo (edita dalla casa editrice NORD), di Il problema è che ti amo e della serie Covenant (edita dalla casa editrice HarperCollins).
Quindi … Siete pronti?
Iniziamo!


Cover Armentrout

“Bellissimo, reale, e devastante. If There’s No Tomorrow mi ha preso al cuore sin dalle prime frasi e non mi ha più lasciato andare sino alla fine.  Ricco di tratti romance, amicizie egregiamente descritte, e ritratti sfumati di dolore e guarigione, questo libro avrà sempre un posto nello scaffale dei miei preferiti. Assolutamente brillante e indimenticabile.”
Sarah J. Maas, autrice bestseller #1 del New York Times

Lena Wise ha sempre guardato al futuro, specialmente all’inizio del suo senior year. È pronta a collezionare più amici possibili, a finire  le domande per il college e forse a far sapere al suo amico di infanzia, Sebastian, ciò che realmente prova nei suoi confronti. Per Lena, l’anno che sta per iniziare si preannuncia epico, un anno ricco di opportunità e possibilità.
Fino a che una scelta, un momento, distrugge tutto.
Adesso Lena non sta più guardando al futuro. Non quando il tempo dell’amicizia potrebbe non essere più lo stesso. Non quando le domande per il college sembrano tutto ma anche impossibili. Non quando Sebastian potrebbe non perdonarla mai per ciò che è accaduto.
Per ciò che lei ha lasciato che accadesse.
Con il senso di colpa che cresce ogni giorno, Lena capisce che la sua sola speranza è quella di andarsene, di andare avanti. Ma come può andare avanti quando la sua esistenza e quella di tutti i suoi amici sono state ridefinite? Come può andare avanti quando un domani non è più garantito?

ITNT-3
“Vorrei tornare a casa dove tutto era normale e giusto. Dove il mondo stava ancora girando e ogni cosa andava bene. Ogni cosa era viva”.

Data d’uscita negli Stati Uniti: September 5th, 2017
Editore: Harlequin Teen
Numero di pagine: 384
Disponibile in: Copertina rigidan (U.S./Canada), Ebook, Audiobook

Links: Amazon Ebook – Amazon Flexible Cover
Audible: http://amzn.to/2wUGZIf
B&N: http://bit.ly/2rEvMc8
iBooks: http://apple.co/2qANVDI

“Mentalmente provocante e potente”
Erin Watt, autrice bestseller #1 del New York Times

ITNT-6.JPG

“Era pazzesco e stupido perché era semplicemente il tocco più leggero ma lo sentii in ogni singola cellula del mio corpo”.

Jennifer Armentrout, #1 NEW YORK TIMES autrice bestseller, vive a Martinsburg, in West Virginia. È considerata un’autrice trasversale, in grado di mantenere contatti con case editrici indipendenti e non, continuando inoltre a muoversi nel mondo del self publishing. Passa il suo tempo leggendo, allenandosi, guardando film orribili sugli zombie, provando a scrivere, e passando il tempo con suo marito e il suo Jack Russell Loki.

Trailer about … If there’s no tomorrow

Ma … Questo post NON finisce qui! Se seguite QUESTO LINK (cliccateci sopra!) potete tentare di vincere un fantastico GIVEAWAY. Volete sapere qualcosa in più? Bene …

Regole del Giveaway

  1. Il PREMIO: un PACCO A SORPRESA (contenente alcuni libri autografati e altre cosucce).

  2. È aperto a livello globale quindi, miei cari lettori italiani che siete all’ascolto, fatevi sotto e partecipate!

  3. Termine del Giveaway: 14 Settembre 2017.

Non lasciatevi scappare questa fantastica chance!
Infine, ringrazio qui Jennifer Armentrout che mi ha dato l’opportunità di essere parte di questo Trailer Reveal e Stephanie che è stata davvero carinissima e paziente nelle chiacchiere via mail con la sottoscritta.
Non vedo l’ora di leggere questo romanzo e spero, veramente, che possa arrivare PRESTO in Italia.

N.B. English Post HERE.

Rachel

© Rachel Sandman

La guerra dei lupi di Alessio Del Debbio – Segnalazione

Buongiorno!

Oggi, torna l’appuntamento con le segnalazioni di autori rigorosamente made in Italy. In questo post, vi parlo di La guerra dei lupi, romanzo di Alessio Del Debbio, edito dalla casa editrice Il ciliegio.
Primo romanzo della serie Ulfhednar War, è una storia che rientra nel genere del fantasy contemporaneo.

Qui di seguito trovate tutte le infos relative a questo libro, la trama, un breve estratto, qualche teasers e … Il link d’acquisto! Usatelo! Se conoscete amanti del genere, questo è il momento per essere buoni e fare un bel regalo.
Buona lettura!


guerra dei lupi def_fiamme.jpg

Titolo libro: LA GUERRA DEI LUPI
Autore: Alessio Del Debbio
Saga: ULFHEDNAR WAR
Editore: Edizioni Il Ciliegio

Prezzo: € 19,50 (Cartaceo)
Data di uscita: 8 giugno 2017

Trama: Amici da anni, Ascanio, Daniel, Marina e la loro compagnia di Viareggio non desiderano altro che trascorrere una tranquilla vacanza insieme, ma il destino ha altro in serbo per tutti loro. Gli ulfhednar di Odino sono tornati e la Garfagnana non è più un posto sicuro da quando Raul ha preso il comando del branco del Vello d’Argento. Spetta ad Ascanio, ultimo discendente di una stirpe di officianti della Madre Terra, contrastare i suoi progetti di dominio, aiutato dal suo compagno Daniel, un ulfhedinn fuggiasco che ha imparato ad apprezzare la vita tra gli uomini. Ma dietro le mire espansionistiche del violento e indegno Alfa si nasconde un’ombra antica, disposta a tutto pur di aggrapparsi alla vita.

«Per questo continuiamo a provare. Per rendere onore a chi è caduto, per vincere le nostre paure e promettere a noi stessi di non fallire più.»

Ambientato in Toscana, tra Viareggio e le montagne della Garfagnana, il libro mescola mitologia nordica e celtica a storia e leggende toscane, alternando, con ritmo incalzante e colpi di scena, capitoli nel presente e altri nel passato.

GUERRALUPI.jpg

Estratto
«A nessun uomo dovrebbe essere concesso di vivere così a lungo, di non provare la malattia né la vecchiaia, di pretendere di essere un Dio. È la brevità, assieme all’impossibilità di averne una seconda, ciò che rende la vita un bene prezioso, degna di essere vissuta in ogni attimo. Se invece la morte diventa uno spauracchio per bambini e l’esistenza infinita, allora non è più vita. È banalità. È immeritata sopravvivenza. È trascinarsi di giorno in giorno senza sapere perché». (Johanna)

Infos sull’autore: Alessio Del Debbio, scrittore viareggino, appassionato di tutto ciò che è fantastico e oltre la realtà. Numerosi suoi racconti sono usciti in riviste (come Con.tempo e StreetBook Magazine) e in antologie, cartacee e digitali (come I mondi del fantasy, di Limana Umanìta Edizioni, Racconti Toscani, di Historica Edizioni, Sognando, di Panesi Edizioni). I suoi ultimi libri sono Favola di una falena (Panesi Edizioni, 2016), Ulfhednar War – La guerra dei lupi (Edizioni Il Ciliegio, 2017).
Cura il blog “I mondi fantastici” che promuove scrittori di fantasy italiano. Scrive articoli per il portale di letteratura fantastica “Le lande incantate”. È presidente dell’associazione culturale “Nati per scrivere” che d’estate organizza la rassegna “Un libro al tramonto” – Aperitivi letterari a Viareggio, per far conoscere autori toscani.


Quindi? Cosa ne pensate di questa storia? E dell’ambientazione?
Siete incuriositi dai miti nordici? Dall’atmosfera celtica?
Commentate qui sotto, come sempre. Ci conto!

Rachel

© Rachel Sandman

 

BT – Special Event! Release Day! Everything under the sun by Jessica Redmerski #4 [English Edition]

Banner Redmerski - Copia

Have a Nice Day, World!
Today, on my blog, I have the opportunity to host an amazing and international event: today, August 28th, is the Release Day of the new novel written by one of the best author ever. Today is the day of Everything under the sun by Jessica Redmerski.

In this post you will find the cover, the plot, some infos and an excerpt of this amazing book, out from TODAY.
So … Are you ready?
Let’s start!


EUtS Amazon.jpg

Fiction & Literature | Post-Apocalyptic | Suspense | Romance
683 pages

Order Link: Amazon

Thais Fenwick was eleven-years- old when civilization fell, devastated by a virus that killed off the majority of the world’s population. For seven years, Thais and her family lived in a community of survivors deep in the heart of the Appalachian Mountains. But when her town is attacked by raiders, she and her blind sister are taken away to the East-Central Territory where she is destined to live the cruel and unjust kind of life her late mother warned her about.
Atticus Hunt is a troubled soldier in Lexington City who has spent the past seven years trying to conform to the vicious nature of men in a post-apocalyptic society. He knows that in order to survive, he must abandon his morals and his conscience and become like those he is surrounded by. But when he meets Thais, morals and conscience win out over conformity, and he risks his rank and his life to help her. They escape the city and set out together on a long and perilous journey to find safety in Shreveport, Louisiana.
Struggling to survive in a world without electricity, food, shelter, and clean water, Atticus and Thais shed their fear of growing too close, and they fall hopelessly in love. But can love survive in such dark times, or is it fated to die with them?

Author’s Bio: J.A. (Jessica Ann) Redmerski is an international bestselling author and jessica-redmerskiaward winner who juggles several different genres. She began self-publishing in 2012, and later with the success of THE EDGE OF NEVER, signed on with Grand Central Publishing/Forever Romance. Her works have so far been translated into twenty languages.
Jessica is a hybrid author who, in addition to working with a traditional publisher, also continues to self-publish. The Portuguese rights to her popular crime and suspense series, In the Company of Killers, have been picked up by one of Brazil’s largest publishers – Suma de Letras; Paikese Kirjastus in Estonia; Ephesus in Turkey; Konyvmolykepzob in Hungary. The series has been optioned for television by William Levy.
EVERYTHING UNDER THE SUN is Jessica’s newest love story.


Banner Redmerski

Excerpt

“Thais,” I said, “I do think you’re beautiful. I just—.” I couldn’t force myself to say the things I really wanted: I want you to want this kiss, not because I’m the only man here to give it
to you. But her heartfelt speech about todays and yesterdays and tomorrows and the very real
possibility that there might not be another one, didn’t alleviate that thought—it only reinforced it.
In the end, after fighting with myself, all that mattered to me was what Thais wanted, what Thais needed. And if it was simply a kiss she asked of me, then I would do it. For her. Not
for myself, though as much as I, too, wanted it, as much as I knew it would only make my own
needs and wants more unbearable, I would endure the impending ache if it would ease hers.
I leaned toward her slowly; my eyes swept the curvature of her lips, the tiny hollow beneath her nose, and I touched the left corner of her mouth with my own.
The right corner.
The center.
The impending ache…

#GoodLuckJessica!

Can’t wait to read your next story and I really hope more of your books will come here, in Italy, one day!

Rachel

© Rachel Sandman

La cacciatrice di zombie di Angela P. Fassio – Cover Reveal

banner.jpg

Buon pomeriggio!

Oggi, continuiamo la giornata con un cover reveal legato ad un romanzo made in Italy self: si tratta di La cacciatrice di zombie di Angela P. Fassio.

Qui di seguito trovate la copertina, i vari dati e dettagli del libro, la trama e un breve estratto.
Buona lettura!


la cacciatrice

Titolo: La cacciatrice di zombie
Autore: Angela P. Fassio
Data d’uscita: 29 Agosto 2017
Prezzo: € 1,99 (Ebook)
Genere: Young Adult – Horror – Fantascienza
Editore: Self Publishing

Trama: Lincoln Creek, una piccola città nel nord degli Stati Uniti d’America.
La vita di Isabella è serena, simile a quella di tanti altri ragazzi della sua età.
Vive in un piccolo cottage col padre, ricercatore scientifico, dopo che la madre, a seguito del divorzio, si è trasferita in California col nuovo compagno.
Isabella frequenta l’ultimo anno delle superiori, ha molti amici, un ragazzo di cui è innamorata, e tanti progetti per il futuro.
Tuttavia, la notte di Halloween, durante una festa in maschera a cui partecipano Bella e i suoi amici, dopo una seduta spiritica in cui viene dato un sibillino avvertimento, cominciano ad accadere eventi insoliti e misteriosi delitti che imprimono una svolta imprevista e drammatica alla tranquilla esistenza della piccola città.
Colpita nei suoi affetti più cari, Bella deve affrontare inquietanti rivelazioni, combattere l’invasione degli zombie armata di tutto il suo coraggio e difendersi da nemici spietati che vogliono carpire il segreto da lei custodito…

teaser 1.jpg

La cacciatrice di zombie si allaccia idealmente ai precedenti romanzi, disponibili in eBook, Progetto Genesis: Post Mortem e Progetto Genesis: Protocollo Spectrum, per i comuni elementi: gli zombie e le manipolazioni genetiche, ma è una storia sostanzialmente indipendente. In occasione dell’uscita de La cacciatrice di zombie, il 28 agosto sarà possibile scaricare una copia gratuita di Progetto Genesis: Post Mortem dai principali store online …

Infos sull’autore: Nata ad Asti, dove risiede tuttora, Angela Pesce Fassio è un’autrice versatile, come dimostra la sua ormai lunga carriera e la varietà della sua produzione letteraria. Coltiva altre passioni, oltre alla scrittura, fra cui ascoltare musica, dipingere, leggere e, quando le sue molteplici attività lo consentono, ama andare a cavallo e praticare yoga. Discipline che le consentono di coniugare ed equilibrare il mondo dell’immaginario col mondo materiale.
Mistero, avventura, brividi e amore, sono i soggetti che predilige e che ha proposto anche sotto pseudonimo. I suoi libri hanno riscosso successi e consensi dal pubblico e dalla critica in Italia e all’estero.

#GoodLuckAngela!

Rachel

© Rachel Sandman

BT – Special Event! Release Day! Everything under the sun by Jessica Redmerski #4 [Post in Italiano]

Banner Redmerski - Copia

Buongiorno!

Oggi, qui sul blog, l’ultima tappa del Blog Tour che ruota attorno a Jessica Redmerski, grazie al quale ho l’opportunità di ospitare un fantastico ed internazionale evento: oggi, 28 Agosto 2017, è il Release Day per il nuovo romanzo scritto da una delle più poliedriche autrici di sempre. Oggi è il giorno in cui negli Stati Uniti esce Everything Under the Sun di Jessica Redmerski.

In questo post troverete la cover, la trama, alcune infos e un estratto di questo nuovo e fantastico libro, disponibile in inglese a partire da OGGI.
Quindi … Siete pronti?
Iniziamo.


EUtS Amazon

Fiction & Letteratura| Post-Apocalittico| Suspense | Romance
683 pages

Link d’acquisto: Amazon

Trama: Thais Fenwick aveva 11 anni quando la civiltà è caduta, devastata da un virus che ha ucciso la maggior parte della popolazione mondiale. Per sette anni, Thais e la sua famiglia hanno vissuto in una comunità di superstiti, nel cuore dei Monti Appalachi. Ma quando la sua città viene attaccata dai banditi, lei e sua sorella, non vedente, vengono portate via e condotte nel territorio orientale centrale, dove si ritrova destinata a vivere un tipo di vita ingiusto e crudele, una vita verso la quale la sua defunta madre l’aveva più volte messa in guardia.
Atticus Hunt è un soldato tormentato di Lexington City che ha speso gli ultimi sette anni cercando di conformarsi alla natura viziosa degli uomini della società post-apocalittica. Sa che, per sopravvivere, deve abbandonare la sua morale e la sua coscienza e diventare come coloro che lo circondano. Ma quando incontra Thais, i principi morali e la coscienza hanno il sopravvento sul suo desiderio di integrarsi, e rischia la sua posizione e la sua vita per aiutarla. Loro scappano dalla città e partono insieme per un lungo e pericoloso viaggio alla ricerca della salvezza che si trova a Shreveport, in Louisiana.
Lottando per sopravvivere in un mondo senza elettricità, cibo, riparo, e acqua potabile, Atticus e Thais si disfano delle loro paure insieme e si innamorano, irrimediabilmente, l’uno dell’altra. Ma può l’amore sopravvivere in tempi così oscuri, o è destinato a morire con loro?

Banner Redmerski

Estratto

“Thais,” dissi, “Io penso che tu sia bellissima. Solo —.” Non potevo andare contro me stesso e dire ciò che realmente volevo, ovvero: vorrei che tu volessi questo bacio, non solo perché sono il solo uomo, qui, in grado di dartelo. Ma il suo discorso sincero riguardo a ieri, oggi, domani e alla reale possibilità che non ci potesse realmente essere un’altra occasione, non alleviavano quel pensiero, anzi — Lo rinforzavano.
Alla fine, dopo aver lottato con me stesso, tutto ciò che contava era ciò che Thais voleva, ciò di cui aveva bisogno. E se questo era un semplice bacio che lei mi aveva chiesto, allora l’avrei fatto. Per lei. Non per me stesso, sebbene anche io, allo stesso modo, lo volevo, così tanto quanto sapevo, benissimo, che avrebbe reso i miei bisogni e desideri più insostenibili, avrei sopportato l’imminente dolore se questo avrebbe alleviato il suo.
Mi avvicinai a lei lentamente; i miei occhi notarono la curva delle sue labbra, il piccolo solco sotto il suo naso, e toccai l’angolo sinistro della sua bocca con la mia.
L’angolo destro.
Il centro.
Il dolore imminente …

#GoodLuckJessica!

Non vedo l’ora di leggere la tua prossima storia e spero, davvero, che questo libro arrivi anche da noi, in Italia, un giorno!
E voi … Cosa ne pensate di questo nuovo romanzo firmato Redmerski? Che ne dite?

Rachel

© Rachel Sandman

Big Love di Jay Crownover – Recensione in Anteprima

Buongiorno a tutti!

Esce oggi, 24 Agosto 2017, in formato digitale e cartaceo, il secondo capitolo della Welcome Series (del primo libro, Bad Love, vi ho parlato un po’ di tempo fa qui), Big Love di Jay Crownover, edito da Newton Compton Editori.

Grazie alla casa editrice che mi ha fornito una copia digitale in anteprima del romanzo, sono qui, oggi, pronta a parlarvi della storia di Race e Brysen. Siete pronti?

Qui di seguito troverete il mio scatto, qualche dettaglio sul libro, la trama e, ovviamente, la mia personalissima opinione.
Buona lettura!
Ricordatevi, sempre, di lasciare un segno del vostro passaggio sul blog con un like o un commento veloce: grazie.


6tag_010817-180016

Titolo: Big Love (Better when he’s bold)
Autore: Jay Crownover
Serie: Welcome Series #2
Data d’uscita: 24 Agosto 2017
Prezzo: € 5,99 (Ebook) – € 10,20 (Cartaceo)
Editore: Newton Compton Editori

Trama: Che differenza c’è tra un cattivo ragazzo e un ragazzo che fa il cattivo? Quando ti muovi in un mondo oscuro e corrotto, per dominare la situazione non devi mai mostrare di aver paura. Solo così potrai controllare strade e persone senza scrupoli. Race Hartman è sufficientemente coraggioso, intelligente e sbandato per riuscire a diventare il capo di un posto come il Point. Dove ci saranno sempre cose brutte e cattivi da mettere in riga, ma in cui un uomo forte può ridurre i danni al minimo. Race ha un piano… riuscirà a impedire l’annientamento totale di quel luogo senza distruggere se stesso? Brysen Carter ha sempre visto Race per quello che è davvero: un ragazzo bello, dolce, ma troppo pericoloso. La tentazione di crogiolarsi nel suo bagliore dorato è forte, ma Brysen sa che finirebbe per scottarsi. Ha già tanti problemi, non ha certo bisogno di crearsene altri a causa di Race. Ma quando Brysen deve affrontare una minaccia che potrebbe essere la cosa più pericolosa che il Point abbia mai prodotto, è costretta a prendere una decisone: perché l’unica persona che potrebbe aiutarla a salvarsi è proprio l’uomo che lei non può permettersi di avere.

Infos sull’autore: Jay Crownover vive in Colorado. Ama i tatuaggi e l’arte di modificare il corpo e cerca di fare in modo che la sua scrittura sia permeata da tutto ciò che vede. Le piace leggere, soprattutto storie che la coinvolgano e appassionino; naturalmente, se c’è un bad boy bello e tatuato è sempre meglio. La Newton Compton ha pubblicato la Tattoo Series (Oltre le regole, Oltre noi l’infinitoOltre l’amoreOltre i segreti, Oltre il destino e Oltre le leggi dell’attrazione). Big Love è il secondo di una nuova serie di cui è stato già pubblicato Bad Love.


Recensione: Ragazzi, lettori, amici tutti: preparatevi, perché la Crownover dei tempi migliori, l’autrice di storie tatuate con protagonisti personaggi come RuleRowdyAsa è tornata!

Come saprete se avete letto la mia recensione di Bad Love, il primo capitolo di questa serie mi aveva convinto, ma solo fino ad un certo punto.
In questo secondo romanzo, tuttavia, Jay Crownover porta a termine, a mio parere, ciò che era nei suoi piani sin dall’inizio, ovvero creare un vero bad boy dalla vita intrisa nella melma e nel fango, nelle strade losche e cupe di cui è fatta The Point.

Chiarisco subito il concetto: Bax è stato, nel suo libro, un personaggio fuori dagli schemi e dalla legge, pieno di ombre che trasparivano da quei due occhi scuri incastonati in un volto da far girar la testa. Quando però aveva preso la decisione di cedere ai sentimenti e di avere al suo fianco Dovie, la sua armatura era in parte crollata, in una sorta di copia di altri personaggi di carta creati dalla Crownover che aveva, in questo modo, a mio parere, demolito il suo tentativo di creare il vero cattivo della situazione.
RaceIn Big Love non c’è, invece, nulla di tutto questo: ho amato Race, il protagonista, l’oscuro, il capo di The Point (o, meglio, colui che cerca di diventarlo), perché non si nasconde e non cede a nulla. Nessun compromesso, nessun tentennamento: in questo romanzo non c’è nulla se non lui che va avanti, come un carrarmato dritto e minaccioso, verso il suo obiettivo, verso la meta che si è da tempo prefissata, senza curarsi troppo dell’opinione e dei tentennamenti della gente che lo circonda.

Ho adorato, davvero moltissimo, il modo in cui la Crownover ha saputo descrivere la lotta interiore di questo ragazzo, nato in una famiglia più che rispettabile e piombato in un mondo dove vizi e fuorilegge la fanno da padroni. Le due anime di Race prendono il sopravvento senza mai cedere il passo: lui non si piega, non perde nulla, non si abbassa  a nulla ed è questa, secondo me, la carta vincente del romanzo.
BrysenQuesta e, ovviamente, anche la protagonista femminile che, mi perdoneranno le fans della rossa, ma batte Dovie su più fronti.

Era come la parte fresca del cuscino, come la brina gelata sul vetro della finestra, un balsamo calmante per tutti i graffi e le contusioni.

Brysen, a differenza della sorellina del suo amato dio dorato, non scende a compromessi, non nasconde la testa sotto un cuscino né, tanto meno, spinge la polvere sotto un divano affinché non si veda ad occhio esterno: lei sceglie Race e, con questo, tutto ciò che lui è e che lo circonda.

C’era qualcosa in quella freddezza bionda, in quella quantità infinita di candida pelle di seta, che le donava un non so che di surreale, una qualità onirica che non molte tipe possedevano.

La forza di questa giovane donna che deve, in questo romanzo, subire le peggio cose sia a livello fisico che psicologico, lascia il segno e crea, in unione con la doppia personalità del bad boy di turno, una delle coppie meglio amalgamate della schiera Crownover.

«Questa cosa», indicò con un dito prima me e poi lui, mentre apriva la portiera, «succederà. Forse non ora perché non è un bel periodo per te, forse nemmeno troppo in là nel tempo perché potrei non restare in giro così a lungo, ma a un certo punto, prima o poi, succederà. Tieniti pronta, Brysen»

Inoltre, l’ambientazione, come già nel primo romanzo, è presenza fissa e palpabile, un’energia pulsante che si annida ad ogni angolo di strada e che è, quasi, come una seconda pelle per i protagonisti che la vivono e la abitano.

In conclusione, lo stile di Jay Crownover si conferma, con questo libro (se ancora ce ne fosse stato bisogno) uno dei migliori nel panorama contemporaneo: ricco di realismo, sensualità, violenza, psicologia e, in questo specifico caso, con una punta di suspense e di mistero che incollano il lettore dalla prima all’ultima pagina.

In parole povere: preparatevi a salire sul treno di Big Love che, nella sua rotta, vi farà incontrare una coppia di opposti, ma forse poi nemmeno così tanto diversi; vi farà immergere nei vicoli sporchi e nella criminalità di The Point; non vi permetterà di scendere sino al capolinea, sino al tanto sospirato e meraviglioso epilogo.

Una piccola e breve nota a piè di pagina: questa serie chiude con il prossimo capitolo, che vedrà come protagonista il fratello poliziotto di Bax.
Ora, cara Crownover, sei sadica o cosa? Cioè, quando avrete letto questo romanzo, vi ritroverete a shippare come se non ci fosse un domani una coppia che si preannuncia assolutamente DA NON PERDERE (quella tra la sorellina sedicenne di Brysen e … Non ve lo dico! Lo dovete scoprire da soli!). Peccato però che questa storia ci sarà, ma sarà il terzo capitolo di un’altra serie (prolungamento di questa che, spero, la Newton porterà in Italia). Vi rendete conto? Cioè, oltretutto, capite che questa determinata storia non è nemmeno stata pubblicata in lingua originale? Diventeremo vecchi, già lo so, ma NON potremo non leggere la storia di Karsen e … Scopritelo!

Buona lettura gente!

Rachel

© Rachel Sandman