Cover Reveal – Chi perde vince tutto di Kora Knight

Buongiorno!

Siete pronti? Oggi qui ospito un Cover Reveal da urlo! La Quixote Edizioni ha deciso di viziarci e ci propone una nuova storia molto accattivante. Chi perde vince tutto di Kora Knight sarà disponibile a partire dal 21 Luglio 2017 e … Ora andiamo a scoprire la copertina e qualche dettaglio in più!
Buona lettura!


Chi perde vince tutto.jpg

TITOLO: Chi perde vince tutto (Loser Takes All)
AUTORE: Kora Knight
SERIE: Upending Tad #1

TRADUZIONE: Nela Banti
COVER ARTIST: Angelice Graphic Cover Design

PREZZO: € 2,99 € (Ebook)
DATA DI USCITA: 21 Luglio 2017
Link d’acquisto: 

Trama: Il fine settimana di Tad era cominciato come qualsiasi altro, andando a una festa universitaria con una manciata di compagni. Ma proprio quando la serata era al culmine, le cose sono cambiate in fretta. Scaricato dai suoi amici ubriachi e burloni, Tad finisce nei guai e viene imbrogliato da tre giocatori di poker. Si ritrova così costretto a pagare i suoi debiti nel più eccentrico dei modi: accettare un paio di ossa rotte o passare un’ora con il fustigatore favorito dei vincitori, Scott. La stuzzicante tortura del tizio, però, si rileva in fretta l’ultima delle preoccupazioni di Tad … E la spinta per una notte di lussuria pura e scioccante.
Attraverso una vivida descrizione grafica, vivremo, minuto per minuto, quell’ora trascorsa da Tad nelle mani di un tormentatore insaziabile. Una chimica intossicante avvolge i due uomini, mentre Scott accende i desideri riluttanti di Tad, in una frenesia di bisogno proibito.

N.B. Il romanzo è di genere M/M e BDSM, con contenuti espliciti e di consenso dubbio … Ergo, se non vi piace il genere, lasciate perdere!

Infos d’autore: Nata e cresciuta nella Virginia del Nord, Kora ha sempre amato leggere ma è stato solo prima dell’adolescenza che ha scoperto un amore profondo per la scrittura. Anche se, tra gli insegnati di letteratura e alcuni scrittori nel suo albero genealogico, la sua passione non avrebbe dovuto essere una sorpresa. Kora è stata coinvolta in parecchi forum letterari e, da lì, ha voluto provare in prima persona la strada della scrittura indipendente, con passione e tenacia. Da allora, ha fatto in modo di condividere con il mondo le sue storie d’amore, ricche di passione, sensualità ed erotismo. Il suo traguardo più grande, quello che la rende orgogliosa, è di essere diventata un’autrice di erotic MM romance.

#GoodLuckQuixote! #GoodLuckKora!

Rachel

© Rachel Sandman

Non avrai segreti di Penelope Ward – Segnalazione

Buongiorno!

Oggi, è con piacere che vi segnalo l’uscita di Non avrai segreti di Penelope Ward, un nuovo romanzo edito dalla casa editrice Tre60.

Qui di seguito potete trovare tutte le infos relative al libro, la cover, la trama e un breve estratto.

Buona lettura!


Non avrai segreti

Titolo: Non avrai segreti (Stepbrother Dearest)

Autore: Penelope Ward

Traduzione: Ilaria Katerinov

Prezzo: € 16,40 (Cartaceo) – € 7,99 (Ebook)
Link d’acquisto: Amazon

Data d’uscita: 29 Giugno 2017

Editore: Tre60

Trama: Sin dal loro primo incontro, l’attrazione tra Elec e Greta è irresistibile. Ma se lei è dolce e gentile, lui si comporta in modo stranamente scontroso e aggressivo. Greta però non riesce a smettere di cercarlo: è sicura che sotto quella corazza di tatuaggi e muscoli lui nasconda un cuore tenero e che, dietro il suo sguardo glaciale, ci sia un desiderio feroce, capace di portarla all’estasi. Quando finalmente Greta riesce a conquistarlo, provando sensazioni a lei sconosciute sino a quel momento, una questione famigliare costringe Elec a tornare in California… Dopo sette anni, Elec e Greta s’incontrano ancora. Lei si è ricostruita una vita, mettendo da parte i sentimenti che l’hanno tenuta a lungo legata a lui. Lui ha una nuova compagna di cui sembra essere sinceramente innamorato. Ma è davvero tutto cambiato? Quando un brivido le percorre la schiena, Greta ha un cattivo presentimento: il suo cuore sta per spezzarsi ancora …

Infos sull’autrice: Penelope Ward è nata e cresciuta a Boston. I suoi romanzi sono una presenza fissa ai primi posti delle classifiche del New York Times, di USA Today e del Wall Street Journal. Quando non scrive, ama dedicare il suo tempo alla lettura, alla famiglia, agli amici e al relax con una buona tazza di caffè. Attualmente vive nel Rhode Island, con il marito e i suoi due figli.


Estratto: 

Aspettavo nervosa alla finestra del salotto, appannata dal freddo. Da un momento all’altro la Volvo station wagon di Randy avrebbe imboccato il vialetto.
Era andato all’aeroporto di Boston Logan a prendere suo figlio Elec, che avrebbe abitato con noi per un anno mentre la madre era via per lavoro.
Randy e mia madre Sarah erano sposati soltanto da un paio d’anni. Andavo abbastanza d’accordo con il mio patrigno, ma non direi che fossimo molto uniti.
Ecco il poco che sapevo del passato di Randy: l’ex moglie, Pilar, era un’artista originaria dell’Ecuador che viveva dalle parti di San Francisco, e secondo Randy era troppo permissiva con il figlio, che era una specie di punk pieno di tatuaggi.
Non conoscevo il mio fratellastro: avevo visto solo una vecchia foto, scattata poco prima che Randy sposasse mia madre. A giudicare dalla foto, aveva ereditato i capelli scuri e la pelle abbronzata dalla madre sudamericana, ma aveva gli occhi chiari e i lineamenti delicati di Randy …

Ispira anche a voi, non è vero?

Beh … Non vi resta che tuffarvi in questa nuova lettura, disponibile da OGGI in tutte le librerie e in formato digitale!

Rachel

© Rachel Sandman

Ogni cosa a cui teniamo di Kerry Lonsdale – Recensione

Buongiorno!

Oggi vi saluto con una recensione: grazie a LeggerEditore ho avuto la possibilità di leggere il romanzo di Kerry Lonsdale, Ogni cosa a cui teniamo.

Qui di seguito trovate tutte le infos, il mio scatto, la trama e ovviamente la mia opinione.
Vi ricordo, inoltre, di lasciare un segno del vostro passaggio sul blog commentando l’articolo o cliccando su ‘like’. Grazie!


Ogni cosa a cui teniamo

TITOLO: Ogni cosa a cui teniamo (Everything we keep)

AUTORE: Kerry Lonsdale

USCITA: 18 Maggio 2017

PREZZO: € 4,99 (Ebook) – € 14,90 (Cartaceo)

Link d’acquisto: Amazon

EDITORE: LeggerEditore

TRAMA: L’aiuto cuoco Aimee Tierney ha trovato la ricetta per la vita perfetta: sposare il ragazzo che ama fin da quando è una bambina, creare una famiglia e poi chissà, un giorno rilevare il ristorante dei genitori. Il futuro che aveva sognato le passa però davanti in un lampo, come strappato dal vento, quando il suo fidanzato James perde la vita in un incidente in barca. Dal giorno in cui la chiesa che avrebbe dovuto ospitare il loro matrimonio è diventata il triste scenario per il funerale di James, Aimee non ha pace. Sa che per rimettere assieme i pezzi della sua vita deve scendere a patti con il dramma che l’ha colpita e far piena luce sulle circostanze della morte di James. Cos’è realmente accaduto quel giorno maledetto, su quella barca? Aimee scoprirà così un abisso di segreti che metteranno in discussione quanto credeva di aver costruito nella sua vita, perché sotto la superficie della sua esistenza forse si nasconde una verità inattesa, che potrebbe liberarla dalle catene del passato o imprigionarla per sempre.


RECENSIONE:

Che dire? Ragazzi, Ogni cosa a cui teniamo di Kerry Lonsdale è una lettura stranissima.

Dunque, partiamo dalla prima impressione e dalle mie personali aspettative. Come posso spiegarlo? Beh, in poche parole … Ero pronta e preparata (forse) al peggio! Voglio dire, la trama è devastante!

Io, davvero, mi aspettavo uno di quei romanzi che ti attorcigliano le viscere, che ti fanno star male, che ti fanno piangere e poi ridere e poi di nuovo piangere.

Invece … Nulla di tutto questo!

Ogni cosa a cui teniamo è una storia particolare in cui il lutto, la perdita e il senso di impotenza di fronte ad un destino triste ed infelice vengono messi in secondo piano.

Non c’è dramma, l’autrice non si sofferma sulle sofferenze e sul dolore. Anzi.

Innanzitutto, un plauso, permettetemi di farlo qui, va alla LeggerEditore che non solo mi ha permesso di leggere questa storia ma ha scelto di mantenere la copertina originale che io trovo, nella maggior parte dei casi, la scelta più giusta ed azzeccata.

Se devo poi immergermi in un’analisi del romanzo … Mi trovo davvero in difficoltà perché, qualsiasi cosa, oltretutto, potrebbe essere uno spoiler non indifferente quindi, vi indicherò solo alcune cose.

1) La protagonista è una donna a 360° che sono sicura amerete come ho fatto io. È forte, inizialmente dipendente dagli altri, nel momento peggiore della sua vita riesce a maturare: il suo percorso è magnificamente gestito in una parabola che va, capitolo dopo capitolo, a migliorare inesorabilmente.

2) Il dramma e la storyline in stile detective è preponderante su tutto il resto: non aspettatevi dunque un libro in cui le sdolcinatezze, i baci e le effusioni la fanno da padroni. Non avrete nulla su quel piano, tranne alcuni accenni. Il giallo, l’enigma, l’incertezza sono i punti forti su cui la Lonsdale marca e pone l’accento per tutta la durata del romanzo.

3) La narrazione è ben gestita, scorre in modo più o meno lineare con alcuni picchi che capovolgono le certezze precedentemente espresse ma … Ebbene sì, c’è un ma. Arrivate ad un certo punto della storia, infatti, mi aspettavo molto più intrigo e mistero! Invece tutto è quasi giustificato e scorre come una semplice omissione o bugia detta a fin di bene. Sono rimasta un po’ perplessa.

Detto ciò, concludo consigliandovi assolutamente questo libro che, come avrete capito, si distingue moltissimo dagli altri. Un punto in più a suo favore sta nella nota finale, in un epilogo che lascia spazio e che aggancia il lettore, il quale si ritrova a chiudere il kindle e a dire: «Carissima Kerry Lonsdale, a quando il prossimo libro?»

Rachel

© Rachel Sandman

Salone Internazionale del Libro di Torino – Delrai Edizioni

Buonasera!

DSC_0032

Allora, dopo avervi parlato della piccola realtà della casa editrice Il Sirente e dopo avervi raccontato, in breve, l’incontro con la Newton Compton Editori (articolo che, tra l’altro, è stato modificato in parte, per volere dei piani alti), oggi vi parlo di loro …

Sono andata al Salone Internazionale del Libro con un obiettivo … Incontrare questa casa editrice che, nata da poco, ha fatto breccia nel mio panorama di lettrice, prima ancora che di blogger, soprattutto, devo dire, grazie all’opera prima di una delle sue autrici.
Forse avrete già capito di chi sto parlando e ora posso darvi conferma: questa sera vi parlo della Delrai Edizioni (e, vorrei sottolineare, si legge [delrai], NON [delrei], perché Lana Del Rey è un’altra cosa, vero?).

Ed ecco come si presentava questa nuovissima e giovanissima e bellissima casa editrice al Salone di Torino!

DSC_0024.JPG

Oh … Accidenti … Ho sbagliato foto! Qui stavano ancora tutti dormendo … Un momento …

18581767_1963704470516432_3552262518138163836_n

Ecco … Questa rende meglio: voilà! Tutto il catalogo Delrai Edizioni si apre qui, davanti ai vostri occhi in tutti i suoi colori e titoli. Non credo me ne vorranno le altre ma, non posso non partire da LEI, colei che mi ha fatto conoscere questa casa editrice, mi ha fatto innamorare della sua storia e mi ha fatto entrare in sintonia con i suoi personaggi: Elle Elle ed io 3Eloise.
Conoscere e parlare con la creatrice di Apri gli occhi e comincia ad amare è stato davvero fantastico. Se ancora non avete letto questo libro, fatelo: ma non perché ve lo dico io, no. Fatelo perché merita davvero, perché la storia che racconta tocca corde personali e, allo stesso tempo, universalmente conosciute. Quindi, sì … Insomma, ascoltatemi e leggetelo, non ve ne pentirete! Tutto chiaro, vero?
Inutile dire che sono tornata a casa con la mia copia della storia di Sara e IsaaK (capisci Eloise, vero?) autografata e … Con il romanzo Tu che colori la mia ombra nuovo nuovo e pronto per essere letto e divorato in questo prossimo e imminente weekend (non vedo l’ora di conoscere meglio il mio già amatissimo Paolo!).

Delrai.jpg

Capite la meraviglia che sto per leggere? (Poca pressione, cara Eloise, davvero pochissima).

Ma ora, passiamo alle altre penne che compongono la scuderia Delrai e che ho Barbara ed ioconosciuto a Torino.
Barbara Bolzan è l’autrice della Rya Series, composta dal romanzo Fracture e dalla novità di questo Salone, ovvero Sacrifice (vi ho parlato di questo libro durante la tappa del BT curata da me). Inutile dire che chiacchierare con lei è stato stimolante e davvero travolgente: Barbara è luminosa, sempre con il sorriso sulle labbra e, diciamocelo, ormai siamo tutte fans di Rya e Nemi (compresa mia mamma, come ormai tutti sapranno) e non vediamo l’ora di scoprire il proseguimento della loro storia (facciamo partire il countdown per Settembre?). Nat ed io
Oltre a Bolzan ed Eloise, un altro nome della casa editrice era presente al Salone: lei, Natascia Luchetti. La vedete qui, di fianco a me, in una fantastica fotografia in cui domina il black power e … Volete sapere quale storia ha firmato? Dracula – L’amore non muore mai, un romanzo che prende elementi del passato e li mescola a tratti contemporanei. Parlare con lei è stato davvero spontaneo e divertente e in questa esperienza è stato impossibile non notare il contrasto tra la storia scritta e la persona dolcissima che l’ha creata.

Ora … Chi manca all’appello? Ovviamente … Ultima ma non meno importante è la persona, la mente e il Malia ed iocuore di questa casa editrice: il grande capo Malia Delrai è estroversa, chiara, una voce schietta, una combattente e un’energia onnipresente. Oltre ad essere editrice, non va dimenticato, è anche autrice: due romanzi presenti nel catalogo sono infatti firmati da lei e sono Roman Di te.
Inutile dire che è stata fantastica, se non altro perché non mi ha sbattuto e cacciato dopo la mia ennesima tappa presso lo stand Delrai!
Chapeau!

Quindi, come spero abbiate capito, la Delrai Edizioni è una casa editrice unica nel suo genere, formata da libri ma, prima ancora, da persone e personalità diverse ma accumunate da un reciproco sostegno e un reciproco supporto. È una casa editrice che cura l’aspetto umano prima di ogni altro (cosa che, oggi più che mai, è un fattore trascurato da molti) e offre opere curate nel dettaglio, senza macchie ad eccezione, ovviamente, di quelle volutamente volute (sfogliate Tu che colori la mia ombra per capire fino in fondo ciò che voglio dire).

Non mi resta che dire … Al prossimo Salone, autrici Delrai [e sì, ragazze, scusate ma questa è una promessa (o una minaccia): sarò ancora accozzata come una cozza allo scoglio al vostro stand, sappiatelo]!

Rachel

© Rachel Sandman

Salone Internazionale del Libro di Torino – Newton Compton Editori

Buongiorno!

DSC_0032

Oggi torno a parlarvi del Salone Internazionale del Libro di Torino e, dopo aver fatto un #SalTo allo stand della casa editrice Il Sirente e una panoramica fotografica dell’intera manifestazione, è il turno della Newton Compton Editori.

Con il loro evento “Incontri con l’editore”, organizzato in esclusiva per i blogger all’interno della  sala collaudo presso l’NH Torino Lingotto Congress, ha avuto inizio la mia primissima esperienza di quest’anno al Salone.

Durante la mattinata di sabato, infatti, il team della Newton ha presentato alcuni dei prossimi titoli in uscita, lasciandoci, sul finale, ben tre anteprime assolutamente top secret (lo so, probabilmente altri blog hanno già lanciato questi titoli ma io, personalmente, resto fedele e coerente con me stessa quindi: NON vi dirò nulla). Posso però anticiparvi che questi TRE titoli saranno pubblicati in autunno e che appartengono a tre generi diversi, due indirizzati ad un pubblico più giovane mentre uno (che ha una delle copertine più raffinate della storia della casa editrice) rivolto ai lettori più maturi.

Ma ora, veniamo alla carrellata di alcune prossime uscite che sono state presentate e di cui posso parlarvi:

  • Jay Crownover tornerà in libreria con Big Love, il secondo capitolo della Welcome Series (seguito di Bad Love) a fine Agosto;
  • Penelope Douglas arriverà in Italia con il suo Punk 57 il 21 Settembre 2017 (incrociamo tutti le dita affinché titolo e cover vengano cambiate! Fidatevi!);
  • Cherry Brittany C. torna finalmente con (anche in questo caso, speriamo che almeno la cover subisca della modifiche!) un nuovo romanzo, Infinite volte;
  • Ellen Berry (vedi foto sopra) arriverà con un romanzo dal titolo La libreria dei cuori infranti.

DSC_0022

La sottoscritta ha poi chiesto notizie su Jessica Sorensen e … rullo di tamburi … Posso dirvi che avremo finalmente un nuovo capitolo della serie delle Coincidenze e sarà pubblicato probabilmente in estate (sentite le urla di gioia anche lì da voi? Bene bene bene …). Vi posso poi anche dire che Claire Contreras Karina Halle saranno due autrici che torneranno a far parlare di loro: la Newton ha infatti acquistato l’intera serie di entrambe le autrici.

Concludo qui dicendovi che l’incontro è stato accompagnato, oltre che da una fantastica colazione (con tanto di caffé nero americano), da una serie di gadgets gentilmente offerti dalla Newton e che ruotano tutti su un romanzo uscito OGGI e di cui, stasera, troverete la mia recensione in anteprima.
Mi sarà piaciuto? Lo avrò amato tanto quanto ho adorato la borsa coordinata che ho sfoggiato il sabato del Salone?

Non vi resta che tornare qui, più tardi, per scoprire titolo, trama e recensione di … Ve lo dico dopo!

A più tardi!

Rachel

© Rachel Sandman

E come un sogno la vita vola di Patrick Branwell Brontë – Segnalazione

Buonasera!

Eccomi di nuovo qui: siete pronti per una nuova segnalazione?

Allora, grazie a flower-ed il 29 Maggio 2017 vedremo la pubblicazione di un’opera unica e dal sapore antico. Mi riferisco a E come un sogno la vita vola che altro non è se non una raccolta di lettere (dal 1835 al 1848) che vengono tradotte ora, per la prima volta, proprio grazie a questa fantastica casa editrice e al lavoro della traduttrice Alessandranna D’Auria.

Ma di chi sono queste epistole?

Di Patrick Branwell Brontë, il fratello delle celebri sorelle Brontë. Egli è stato un giovane la cui vita era troppo vicino al tempo del piacere per pentirsi, e troppo vicino alla morte per sperare.

Fratello Bronte.jpg

Nel bicentenario della nascita di Patrick Branwell Brontë (26 giugno 1817-24 settembre 1848), la flower-ed porta dunque in Italia un volume davvero unico, ultimo tassello della sempre più emozionante collana Windy Moors.

E come un sogno la vita vola. Lettere 1835-1848 non sarà però la sola uscita legata alla figura dello sfortunato e fragile fratello, sempre in ombra rispetto allo sfolgorante successo letterario di Charlotte, Emily e Anne. Nel mese di giugno, infatti, verrà publicata la biografia di questo silenzioso personaggio, scritta da Alice Law e, sino ad ora, mai tradotta in italiano.

Siete dunque pronti? Che ne pensate di questa uscita? E della cover?

Io trovo tutto estremamente sublime e strepitoso. Devo dire che non conoscevo questa casa editrice ma, da quando ho scoperto la flower-ed non c’è stato un solo libro da loro edito che non mi abbia fatto venir voglia di prenderlo, sfogliarlo e leggerlo.

Vi ricordo, sempre, di lasciare un segno del vostro passaggio sul blog (con un like o un commento), facendomi conoscere il vostro punto di vista.

Alla prossima!

Rachel

© Rachel Sandman

The Midnight Sun di Kat Ross – Release Party

Buon inizio settimana a tutti!

Con immenso piacere, oggi qui sul blog si festeggia una nuova uscita firmata Dunwich Edizioni. Siete curiosi? Scorrete il post e scoprite tutto su The Midnight Sun – Il Quarto Elemento di Kat Ross.

banner.png

Un fantasy avvincente con un peso morale e una narrazione sostanziosa che lascerà i lettori soddisfatti … La Ross evoca una storia epica con demoni e daeva, famiglia, dolore e il tumulto di un regno in pericolo. [Kirkus Review]


Cover.jpg

Titolo: The Midnight Sun – Il Quarto Elemento (Libro Primo)

Autore: Kat Ross

Genere: Fantasy

Pagine: 300

Prezzo: € 3,99 (Ebook) – € 14,90 (Cartaceo)

Editore: Dunwich Edizioni

Data d’uscita: 15 Maggio 2017

Link d’acquisto: Amazon

Trama: Nazafareen vive per la vendetta. È una ragazza dell’isolato clan Four-Legs e tutto ciò che sa dei Water Dog del Re è che legano a sé delle creature malvagie chiamate daeva per proteggere l’impero dai non-morti. Segnalibro.pngMa quando arrivano degli esploratori per reclutare persone con il dono, afferra al volo l’opportunità di unirsi alle loro file per dare la caccia ai mostri che le hanno ucciso la sorella. Segnata dal dolore, è disposta a pagare ogni prezzo, anche se significa legarsi a un daeva chiamato Darius. Umano solo nell’aspetto, possiede un potere terrificante, controllato da Nazafareen. Ma i bracciali d’oro che li uniscono hanno un indesiderato effetto collaterale. Ciascuno prova le emozioni dell’altro, e l’umana e il daeva cominciano a diventare pericolosamente intimi. Mentre inseguono un nemico mortale lungo l’arida Great Salt Plain fino alla scintillante capitale Persepolae, dissotterrando i segreti del passato di Darius, Nazafareen è costretta a mettere in dubbio la schiavitù dei daeva e la sua stessa lealtà nei confronti dell’impero. Ma con un male antico che si agita al nord e un giovane conquistatore che controlla l’ovest, il destino dell’intera civiltà potrebbe essere in pericolo …

Autore: Kat Ross ha lavorato come giornalista delle Nazioni Unite per dieci anni prima di ritirarsi felicemente a fare ciò che le piace di più: inventare cose. È l’autrice del thriller distopico Some Fine Day e della serie Il Quarto Elemento. Adora i miti, i mostri e scenari da apocalisse. Per altre informazioni sui libri di Kat, puoi trovarla alla pagina katrossbooks.com.

The Midnight Sea ha tutto ciò che mi piace in un fantasy e anche di più. Lo raccomando caldamente a tutti i lettori che amano la magia, eroine che spaccano e una storia travolgente. [Cover2Cover Reviews]

Kat Ross crea un ricco mondo fantasy, pieno di creature nuove e spaventose, molti poteri magici e una trama laboriosamente intricata che vi terrà con il fiato sospeso fino all’ultima pagina. [Books Briefs]

#GoodLuckKat! #GoodLuckDunwich!

Rachel

© Rachel Sandman

Luc – Ladri del cielo di Elena Sole Vismara – Recensione

Buona Domenica e auguri a tutte le Mamme!

Oggi vi parlo del libro che ho scelto per la tappa di Aprile della Made in Italy – Books Challenge ideata da Universi incantati. Si tratta di Luc – Ladri del cielo di Elena Sole Vismara, un romanzo fantasy assolutamente made in Italy self.

Qui di seguito tutte le infos, la fotografia (come ormai sarete, credo abituati) e la mia recensione.

Buona lettura!


2

TITOLO: Luc – Ladri del cielo

AUTORE: Elena Sole Vismara

USCITA: 10 Gennaio 2017

PREZZO: € 1,99 (Ebook) – € 10,40 (Cartaceo)

Link d’acquisto: Amazon

EDITORE: Self Publishing


TRAMA:

Una bella vacanza prolungata in Costa Azzurra è proprio ciò che ci vuole per riprendersi da un periodaccio: sole, spiaggia, relax… Insomma, tutto ciò che serve per mettere l’anima in pausa e cancellare dolori e delusioni! È di questo che si è convinta Irene quando si mette al volante, diretta verso una deliziosa località turistica incastonata tra la montagna e il mare della Francia. Ed è proprio così che sembra dipanarsi il suo soggiorno marittimo, tra passeggiate panoramiche, piacevoli giornate in spiaggia e tanto meritato riposo. Diciamocelo: un po’ noioso, forse, ma di sicuro disintossicante. La sua tranquilla routine vacanziera però viene interrotta da quello che si presenta come un personaggio strano e in apparenza pericoloso, anzi: un vero e proprio sociopatico. Uno di quei tipi da cui tenersi ben lontane, ma anche un uomo dal fascino selvatico e tenebroso che sceglie di mostrare a lei, in maniera del tutto inaspettata, la propria vulnerabilità. E con essa, la sua natura così diversa da quella umana. Attratta e allo stesso tempo consapevole del rischio che comporta l’avvicinarsi a lui, Irene scoprirà che ciò che lei chiama realtà rappresenta solo una piccola parte del mondo. In un gioco delle parti fatto di incomprensioni, gelosie e dibattiti sul limite del filosofico, si troverà a danzare sul filo sottile che separa la luce dall’oscurità, la sicurezza dal salto nel buio… la solitudine dall’amore.


RECENSIONE:

Vorrei iniziare questa recensione ringraziando l’autrice del romanzo che mi ha regalato una copia digitale di Luc – Ladri del cielo ormai da un po’ di tempo e io riesco a parlarne, pubblicamente, soltanto ora, quindi … Grazie Elena Sole Vismara e scusa il ritardo.

Ora però, veniamo al succo della storia. Allora, ho intrapreso questa lettura in un periodo in cui avevo una sorta di blocco del lettore e quindi ero poco predisposta ad immergermi in qualcosa, tanto più in un mondo come il fantasy che non è propriamente nelle mie corde, se escludiamo alcune illustri eccezioni.

Ho iniziato quindi a leggere il romanzo senza particolari emozioni, un po’ come una tela bianca in attesa che il pittore prenda il pennello in mano e inizi a raccontare, con i colori, la sua storia. E devo qui dire che Elena Sole Vismara mi ha sorpreso e coinvolto come mai avrei creduto.

Partiamo dal fatto che il suo è un romanzo fantasy che sa poco di fantasy: come posso spiegarvi? Non ci saranno battaglie interstellari, invasioni di esseri strani ad ogni angolo della strada, ambientazioni paranormali. Anzi. Il punto di forza assoluto di questa storia è proprio l’ambientazione, tanto reale che le descrizioni dei posti, della Costa Azzurra, dei suoi elementi naturali, sembrano, per tornare alla metafora legata al mondo dell’arte pittorica, dei veri e proprio quadri impressionisti. Ogni parola è infatti paragonabile ai tratti frementi e brevi di artisti come Monet e Manet che erano soliti raffigurare ciò che vedevano direttamente dal vivo, con cavalletto in spalla e tela a portata di colore. Elena Sole Vismara fa un’operazione analoga e con brani e paragrafi descrittivi immerge il lettore in un mondo che sembra davvero aprirsi davanti ai suoi occhi come una fotografia.

Non c’era spazio, in quel tratto di costa quasi selvaggia, per i mezzi toni o per colori pastello, delicati o polverosi: solo tinte piene, croma puro, colori forti e primordiali. L’unica eccezione era frutto della mano dell’uomo: le case, dipinte di arancioni annacquati, diluiti, con le persiane bianche o color lavanda.

L’elemento fantasy è presente nella figura di Luc, il vicino di casa della protagonista Irene, che nasconde una natura tutt’altro che umana. Non vi anticipo nulla ma una cosa posso dirvela: la profondità di questo essere, con questa sua peculiarità in apparente contrasto con i suoi propositi e la sua sensibilità, crea un personaggio a tuttotondo di rara bellezza, che, forse non da subito, ma imparerete ad amare pagina dopo pagina.

Ho adorato, poi, il rapporto che si viene a instaurare proprio tra i due, Irene e Luc appunto. Un rapporto fatto di sguardi, piccoli gesti e un’ironia pungente che fa sorridere in più punti e dà leggerezza ad una trama molto curata, anche dal punto di vista formale e grammaticale (alla faccia di chi sostiene che i self sono il danno dell’editoria: Luc è un romanzo privo, o quasi, di sbavatura, sicuramente presentato in modo più efficace e pulito rispetto a tanti prodotti venduti da case editrici di primo piano).

Se devo trovare un piccolo neo va collocato rispetto alle parti in cui l’autrice spiega e delinea il mondo e i vari aspetti che compongono la storia. Sono, in parte, un po’ prolisse e rallentano una lettura che altrimenti risulta davvero piacevole e scorrevole. Devo però anche dire che, queste parti, seppur a prima vista un po’ pesanti, sono altresì necessarie perché non lasciano nulla al caso, fanno riflettere e danno al lettore un quadro assolutamente completo e privo di incongruenze.

In conclusione, devo avvisarvi che Luc – Ladri del cielo termina con un finale in sospeso: un vero colpo di scena che mi fa urlare, a gran voce, per avere il seguito prima di subito! Lasciando perdere gli scherzi e le battute, spero davvero che Elena Sole Vismara torni presto con la continuazione di questa che è davvero una storia originale, molto visiva nel suo insieme e che ho apprezzato, ancora di più, perché davvero curatissima nella forma.

Complimenti Elena Sole! Alla prossima!

Ps. Vi lascio, qui di seguito, il video di quella che l’autrice stessa ha scelto come colonna sonora del romanzo: si tratta di una canzone che personalmente non conoscevo, ovvero Disarm Me degli HIM, un gruppo rock finlandese fondato nel 1991. Buon ascolto!

Rachel

© Rachel Sandman

Maggio dei libri – Presentazione

Buongiorno!

badge.jpg

Oggi, sono molto felice di presentarvi due iniziative ispirate al Maggio dei Libri.
Dal 23 aprile al 31 maggio in tutte le regioni italiane i lettori saranno protagonisti di dibattiti, incontri, presentazioni, mostre e mille altri eventi imperdibili che potete sbirciare sul sito ufficiale (http://www.ilmaggiodeilibri.it/).
Con alcune amiche blogger abbiamo deciso di dar vita a due diversi appuntamenti dedicati al mondo di carta che tanto amiamo incentrati su alcuni dei temi che caratterizzano la nuova edizione del Maggio dei Libri: Panorami d’inchiostro (15 – 20 maggio) è dedicato ai paesaggi letterari, ossia quelle descrizioni di luoghi reali o fantastici che ci fanno sognare ad occhi aperti, e Ricordi d’inchiostro (22 – 28 maggio), perfetto per tutti coloro che adorano gli anniversari di vita e scrittura degli autori che popolano i nostri scaffali.
Segnate sulla vostra agendina colorata le Tappe che abbiamo preparato per voi, non vediamo l’ora di mostrarvi ciò su cui confabuliamo da giorni!


bannerpanoramiPer Panorami d’inchiostro:
15 Maggio 2017
http://chroniclesofabookaholicblog.blogspot.it/
http://libriilmiopassatopresentefuturo.blogspot.it/
https://thesistersroom.wordpress.com/
https://insaziabililetture.blogspot.it/
https://liberidiscrivereblog.wordpress.com/
16 Maggio 2017
http://www.lafenicebook.com/
https://milionidiparticelle.wordpress.com/
http://ifyouhaveagardenandalibrary.blogspot.it/
https://rachelsandmanauthor.wordpress.com/  [curiosi di sapere di cosa vi parlerà la sottoscritta? Fate un salto sul blog il 16 Maggio allora!]
http://thebookishteapot.blogspot.it/
17 Maggio 2017
http://librilibrettilibracci.blogspot.it/
https://atavolacoilibri.wordpress.com/
http://questionedilibri.altervista.org/
http://letazzinediyoko.blogspot.it/
http://leparolesegretedigaia.blogspot.it/
18 Maggio 2017
http://libridicristallo.blogspot.it/
https://avidolettore.blogspot.it/
http://chelibroleggere.blogspot.it/
http://hookingbooks.blogspot.it/
http://annidinuvole.blogspot.it/
19 Maggio 2017
https://nonsololibriblog.wordpress.com/
https://the-mad-otter.blogspot.it/
https://secretlifeofapotterheadgirl.wordpress.com/
http://lilysbookmark.blogspot.it/
http://camminando-tra-le-pagine.blogspot.it/
20 Maggio 2017
http://librielibrai.blogspot.it/
http://lanicchialetteraria.altervista.org/
http://liberatrailibri.blogspot.it/
http://www.scheggiatralepagine.net/
http://bauledinchiostro.blogspot.it/


Banner_ricordid_inchiostroPer Ricordi d’inchiostro:
22 Maggio 2017
http://unbuonlibrononfinisce-mai.blogspot.it/-> Arthur Conan Doyle
23 Maggio 2017
https://the-mad-otter.blogspot.it/ -> Isaac Asimov https://secretlifeofapotterheadgirl.wordpress.com/ -> I 20 anni di Harry Potter
24 Maggio 2017
http://chelibroleggere.blogspot.it/-> Jane Austen
http://atavolacoilibri.wordpress.com/ -> Jennifer Niven
25 Maggio 2017
http://questionedilibri.altervista.org/-> Stephen King
http://diariodiunalettricesognatrice.wordpress.com-> Douglas Adams
26 Maggio 2017
http://www.lettoreungransognatore.it/-> Luigi Pirandello
http://libridicristallo.blogspot.it/ -> Rick Riordan
27 Maggio 2017
https://www.youtube.com/channel/UCsCsxrz7qjL3sYCtqNZvEO -> J.R.R. Tolkien
https://milionidiparticelle.wordpress.com/ -> Suzanne Collins
28 Maggio 2017
https://nonsololibriblog.wordpress.com/ -> Licia Troisi

Non avete già gli occhi a cuoricino?
Scopriremo tanti bei romanzi e le nostre wishlist cresceranno a dismisura, quindi mettetevi comode e pazientate ancora pochi giorni.
Il 15 maggio si comincia!

#StayTuned!

Rachel

© Rachel Sandman

BlogTour – Un amore inaspettato di Morgan Matson – Playlist

Banner

Buongiorno!

Oggi si conclude questo BlogTour che ruota attorno al romanzo Un amore inaspettato di Morgan Matson, edito dalla Newton Compton Editori e disponibile dall’11 Aprile 2017.

Se vi siete persi le tappe precedenti, vi riporto qui il calendario con i vari appuntamenti:

➛ 11 APRILE Presentazione Blog Tour + estratto » LeggendoViaggiando
➛ 13 APRILE I libri di Morgan Matson » Il tempo dei libri
➛ 15 APRILE Le cover dei libri di Morgan Matson » La cercatrice di storie
➛ 18 APRILE I personaggi del libro » Divoratori di libri 
➛ 20 APRILE Recensione Un amore inaspettato » Lo specchio dell’anima
➛ 22 APRILE Leggi Un amore inaspettato se hai letto… » Walkswith Gio
➛ 24 APRILE Motivi per leggere il libro » The Paradise of Books
➛ 26 APRILE La playlist di Un amore inaspettato » Rachel Sandman Author

 Detto questo, ora veniamo a noi e alla famosa playlist su cui si deve basare la mia tappa. Vi svelo un piccolo retroscena: quando abbiamo iniziato a organizzare questo BT, ero immersa in piena ‘ansia da tesi’ e ho quindi scelto la tappa più lontana dalla famosa ‘data della discussione’. Ho poi optato per l’appuntamento relativo alla musica perché:
  1. adoro associare e immergermi in brani musicali e canzoni più o meno note;
  2. avevo letto Noi due ai confini del mondo della stessa autrice ed era davvero ricchissimo di riferimenti musicali, tanto che pensavo che anche con questo nuovo romanzo questa tappa sarebbe stata un gioco da ragazzi.

Ecco invece che mi sono ritrovata con un libro con moltissimi riferimenti … Ma, aimé, relativi al mondo del cinema (John Wayne, Batman …), più che a vere canzoni e brani. Sono quindi dovuta ricorrere al mio personale bagaglio cultural-musicale, con alcune eccezioni.


Playlist di ‘Un amore inaspettato’

  • Track 1: Unwritten – Natasha Bedingfield

Ho scelto questa canzone perché, come il film 4 Amiche e un paio di jeans, questo romanzo ruota attorno a 4 giovani ragazze, 4 adolescenti piene della spensieratezza tipica di una calda estate di vacanza e alla costante ricerca di divertimento ma anche di loro stesse. Un gruppo formato da diverse personalità, unite da un’amicizia pura e ancora ingenua.

  • Track 2: Glory Days – Bruce Springsteen

In questo caso, La Matson è venuta in mio soccorso. Molte scene del romanzo, infatti, si svolgono in una tavola calda dal nome assolutamente evocativo: Glory Days appunto, proprio come questo fantastico brano del Boss, che fa da colonna sonora ai dialoghi e all’ironia che ruota tra i personaggi e che scivola da un piatto all’altro.

  • Track 3: Thriller – Michael Jackson

Anche in questo caso, il merito è dell’autrice. Thriller è la colonna sonora ideale per una caccia al tesoro magistralmente organizzata, elettrizzante e immersa nel buio della sera. Ogni riferimento è puramente voluto e NON casuale!

  • Track 4: Fade into you – Mazzy Star

Ovviamente, in un romance non può mancare la storia d’amore, quella tra la protagonista Andie e Clark, un giovane dall’aspetto apparentemente ordinario ma che nasconde un mondo dietro ad un paio d’occhiali da vista e a un look un po’ trasandato che fa tanto Superman versione Clark Kent, ovviamente. Il loro è un legame che sa tanto di primo amore e penso che la delicatezza e la voce di Mazzy Star siano perfette per descrivere la dolcezza e la tenerezza che cresce tra i due, pagina dopo pagina.

  • Track 5: Space Oddity – David Bowie

Questa è per me la scelta ideale che potrebbe fare da sottofondo al mondo fantasy creato dalla penna di C.B. McCallister e che si va, romanzo dopo romanzo, via via popolando. Se vi state chiedendo di chi sto parlando e se vi sta sorgendo il dubbio riguardo alla mia sanità mentale e coerenza, posso rassicurarvi: sono consapevole che QUI stiamo parlando di Un amore inaspettato di Morgan Matson ma, fidatevi di me … Anche questo McCallister ha talento e apparirà, eccome se apparirà, in questa storia davvero frizzante e reale, edita da Newton Compton Editori.

Concludo ringraziando tutti voi che avete seguito le tappe di questo viaggio all’interno di questo romanzo e vi invito a non allontanarvi troppo: presto sul blog la recensione proprio di Un amore inaspettato. Non perdetevela!

Vi ricordo infine di lasciare un segno del vostro passaggio sul blog: commentate, piacciate, ditemi se conoscete alcune di queste canzoni e, se avete già letto il romanzo, fatemi sapere se possono andare come playlist di questa storia … Insomma, fatevi sentire!

Rachel

© Rachel Sandman