Ruin Me: Ogni volta che mi spezzi il cuore di Danielle Pearl – Recensione

Buonasera!

Vi lascio, qui di seguito, la mia personalissima opinione riguardo a Ruin Me: Ogni volta che mi spezzi il cuore, romanzo di Danielle Pearl edito da De Agostini.

Leggete qui sotto e non dimenticate di lasciare un segno del vostro passaggio commentando o cliccando un like.


33

TITOLO: Ruin Me. Ogni volta che mi spezzi il cuore (My Ruins)

AUTORE: Danielle Pearl

USCITA: 24 Aprile 2017

PREZZO: € 6,99 (Ebook) – € 14,90 (Cartaceo)

Link d’acquisto: Amazon

EDITORE: De Agostini

Collana: Le Gemme


TRAMA:

Il primo amore non si scorda mai. Eppure, la bellissima Carleigh Stanger combatte da tempo con se stessa per dimenticare i meravigliosi ricordi vissuti con Tucker Green, il suo ex fidanzato. Lui la detesta, e non vuole più saperne di lei dopo quello che è successo tra loro. Ma ora che il liceo è finito e una nuova vita al college sta per cominciare, Carl è sicura di potersi finalmente lasciare tutto alle spalle. Una volta al campus, però, le cose non vanno come si è immaginata e una sera, durante una festa, Carl si ritrova per caso faccia a faccia con Tucker. I ricordi riaffiorano potenti, e l’attrazione che ancora li lega li travolge più forte che mai. Tucker sa di avere davanti una manipolatrice, ma non riesce a controllare il suo desiderio. E così che il passato torna a perseguitare entrambi, costringendoli a prendere una decisione molto difficile, e a fare cose che non avrebbero mai voluto. Tra passioni esasperate e segreti inconfessabili, Carl e Tuck cercano di mettere un freno alla loro storia. Ma è davvero quello che vogliono?


RECENSIONE:

Eccomi qui, come promesso, per parlarvi di una lettura che ho intrapreso un po’ di tempo fa grazie a De Agostini e in occasione della mia partecipazione al BlogTour, realizzato in collaborazione con alcune amiche blogger, in cui ho curato la tappa del DreamCast di questo romanzo, ovvero Ruin Me: Ogni volta che mi spezzi il cuore.

La storia nasce dalla penna di Danielle Pearl, autrice ancora pressoché sconosciuta in Italia ma che promette di diventare una delle nuove punte di diamante del panorama del genere young adult.

Di cosa parla però questa storia? È l’ennesima storiella a lieto fine? La trama è scontata, un po’ banale, lanciata su binari già scritti e delineati? Beh … Devo proprio dire di NO!

Innanzitutto, voglio sottolineare che Ruin Me è uno di quei romanzi che leggi tutto d’un fiato, in maniera ininterrotta non solo perché ben scritto, curato nell’editing e nella traduzione, ma soprattutto grazie alla patina di mistero e di incognita che è palpabile e crea tensione, aspettativa, interrogativi e spunti per tutti i capitoli del libro.

Questo è possibile soprattutto grazie ad un inizio in media res: il lettore si immerge in una storia quando questa è già accaduta, è già a una sua fine (o forse no?) ed è già parzialmente avvenuta.

Ecco dunque la prima grande mossa della Pearl: creare una serie di flashbacks che appaiono e scompaiono, qua e là, senza un disegno apparente ma con un senso che si capisce, nella sua totalità, soltanto da un certo punto in avanti e che chiarisce, di volta in volta, aspetti più o meno accennati.

Come la narrazione, anche i personaggi si aprono al lettore pagina dopo pagina, passando da essere semplici nomi, stampati nero su bianco, a diventare vere entità di spessore, con un modo di agire e pensare consono al loro carattere che, come una goccia nel deserto, scivola in superficie soltanto poco alla volta.

Proprio la natura, per così dire, in apparire, sia di Carleigh sia di Tucker, crea una materia che definirei magmatica: è infatti un continuo ribollire, un muoversi costante. I sentimenti stessi provati verso questi due personaggi di carta sono incostanti e, leggendo questa storia, sarà facile, per qualsiasi lettore presumo, parteggiare per lei in un capitolo e per lui, circa venti pagine più avanti.

Personalmente, ho davvero avuto una sorta di rapporto odi et amo sia con Tucker ma soprattutto con Carl: una giovane nebulosa, almeno inizialmente, con luci ma soprattutto ombre e atteggiamenti che si spiegheranno solo col tempo. Ho però davvero amato questa dinamica perché ha reso il tutto più credibile: qui non siamo di fronte alla classica ragazza innamorata che deve essere salvata, né tanto meno abbiamo la storia d’amore lineare con il finale da vissero tutti felici e contenti. Qui c’è l’intenzione, devo dire rara per il genere young adult, di far entrare davvero la realtà nel mondo letterario descritto.

In conclusione, proprio riguardo a quest’ultima nota, vorrei lasciarvi con una mia personalissima riflessione: Ruin Me è davvero uno young adult? Non ne sono del tutto sicura. Voglio dire, ci sono temi forti, i protagonisti vanno al college, le scene sensuali non mancano: forse il salto ad una etichetta, almeno, new adult questo romanzo lo merita e, forse, lo identifica anche meglio.

Leggetevi dunque questo nuovo romanzo De Agostini e poi … Lasciatemi qui sotto la vostra opinione!

Rachel

© Rachel Sandman

Annunci

9 pensieri su “Ruin Me: Ogni volta che mi spezzi il cuore di Danielle Pearl – Recensione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...