Christmas Angels. Il coraggio di amare di Aa.Vv. – Segnalazione

Buonasera!

Oggi è con immenso piacere che vi segnalo una prossima uscita unica nel suo genere … Si tratta di una raccolta scritta a più mani da autrici del panorama self italiano, tutte unite per far rivivere nello spazio di una novella i personaggi da loro creati e soprattutto per una buona causa: il tutto con la collaborazione del blog Book’s Angels.

Ma andiamo con ordine …

“Quanto pesa una lacrima?

Dipende: la lacrima di un bambino capriccioso pesa meno del vento, quella di un

bambino affamato pesa più di tutta la terra.”

Gianni Rodari

il-coraggio-di-amare

TITOLO: Christmas Angels. Il coraggio di amare

AUTORE: Aa. Vv.

ILLUSTRATORE: Sara Adanay – Digital Art

USCITA: 14 Dicembre 2016

PREZZO: € 1,99 (eBook)

EDITORE: Book’s Angels


Signore e Signori, oggi Book’s Angels vi propone un’offerta imperdibile, un’occasione che non potete lasciarvi sfuggire.

Pentole? Materassi? Plaid?

No, miei cari. In ballo c’è qualcosa di più importante, che va al di là dell’acciaio inox, del lattice o della lana Merinos.

Quattordici autrici. Quattordici racconti. Una sola raccolta. Un unico tema. Un obiettivo comune. Christmas Angels. Il coraggio di amare è un’antologia scritta con amore e pubblicata in nome dell’amore.

L’organizzazione a cui Book’s Angels ha deciso di appoggiarsi è CIAI (Centro Italiano Aiuti all’Infanzia), che si occupa da tempo dello sviluppo infantile affinché ogni bambino cresca consapevole dei propri diritti e dei propri doveri. Promuovere il riconoscimento del fanciullo come persona e difenderne ovunque i diritti fondamentali è, oggi più che mai, di primaria importanza. Le attività benefiche che Book’s Angels prenderà in considerazione: SOSTEGNO A DISTANZA PER UN BAMBINO CAMBOGIANO, SOSTEGNO A UN “GRANDONE” e/o SOSTEGNO IN ITALIA.

15403014_1603777819929901_468086818_n.jpg

Hanno aderito alla raccolta: SARA ADANY, BONNY B, MARILENA BARBAGALLO, MADDALENA A. CECERE, BENEDETTA CIPRIANO, ANTONINA DATTOLA, SIMONA DIODOVICH, ELLE ELOISE, SONIA GIMOR, SAGARA LUX, VERONICA SCALMAZZI, MARION SEALS, DEBORA C. TEPES, EMANUELA TORRI, JULIA B. WILLIAMS.


Che ne dite? Io non vedo l’ora che questa antologia sia disponibile per acquistarla e riimmergermi in storie fantastiche!

#BuonaLettura

Rachel

© Rachel Sandman
Annunci

[BlogTour -24 libri a Natale] La Bottega degli Incanti di AA.VV. – RECENSIONE

banner-bt-natale

Buongiorno a tutti!

Oggi il mio blog apre la settima casella di un BlogTour unico nel suo genere: un calendario dell’avvento libroso in cui 24 blog si succedono, giorno dopo giorno, con post o recensioni tutti accomunati da un solo e festoso tema … Il Natale.

Quindi … Ecco qui … Cosa si nasconde dietro la settima casella del nostro calendario dell’avvento?

7Ho pensato ad una … Recensione!

Oggi, in particolare, vi parlo di una delle mie ultime letture: si tratta di una recente uscita Dunwich Edizioni scritta a più mani.

Le autrici sono tutte italiane e hanno scelto, per le loro storie, una schiera di protagoniste tutte al femminile ma con peculiarità molto diverse tra di loro …

Procediamo però con ordine.

Il libro di cui vi sto parlando è La Bottega degli Incanti, una raccolta di novelle firmate, nell’ordine, da Giulia Anna Gallo, Eleonora Della Gatta e Ornella Calcagnile.

Qui di seguito, per voi, la trama e la mia personale opinione …

15310719_689207087913837_762303164_n

TITOLO: La Bottega degli Incanti

AUTORE: G.A. Gallo, E. Della Gatta, O. Calcagnile

USCITA: 29 Novembre 2016

PREZZO: € 2,99 (eBook) – € 9,90 (Cartaceo)

EDITORE: Dunwich Edizioni


TRAMA: 

A pochi giorni da Natale, la piccola cittadina di Veneficio è in fermento: bancarelle, luci, colori, musica e allegria riempiono le strade… ma c’è un luogo nascosto e all’apparenza anonimo che non rientra nello sfondo natalizio. La Bottega degli Incanti è il negozio da cui tutto ha inizio per le protagoniste di questi tre racconti: Ambra è alla ricerca del proprio posto nel mondo, Giada ha sete di vendetta e Lucy ha un compito da portare a termine. Tre vite, tre destini, tre racconti che si intrecciano indissolubilmente.


RECENSIONE: 

Se quello che cercate è un libro dalla classica atmosfera natalizia, con le slitte e i Babbi Natali che saltellano ad ogni angolo di strada, con la neve candida che scende in scie luminose dal cielo della vigilia, con i bambini che si muovono silenziosi per cantare in coro ad ogni soglia di casa, forse vi conviene leggere altro.

Se invece siete pronti a partire dalle tradizioni e vedere poi le luci e l’atmosfera del Natale con un pizzico di innovazione, magia e, perché no, stravaganza in più … Beh allora queste tre storie vi conquisteranno, come è accaduto alla sottoscritta!

La Bottega degli Incanti è un vero e proprio gioiellino, come una gemma incastonata in uno dei tanti pendenti che il negozio di Elia ha in vendita e che è il solo elemento in comune tra le tre storie. Oltre alla bottega, la particolarità che lega le tre novelle sono le figure femminili che hanno il ruolo di protagonista: Ambra, Giada e Sofia sono tre donne, diverse ma uguali, tutte e tre in cerca di qualcosa, tutte e tre estranee alla società che le circonda, per motivi diversi ovvio, ma in un modo tanto simile da far riflettere.

Il volume è un saliscendi di emozioni: la Dunwich è stata lungimirante, a mio parere, nella disposizione delle storie. Il lettore parte con la storia firmata da Giulia Anna Gallo che, devo confessare, è la mia preferita in assoluto, per poi sferrare la bomba più sconcertante di tutte con la narrazione dai tratti forti e privi di filtri di Eleonora Della Gatta, fino alla conclusione, affidata alla penna di Ornella Calcagnile che è, forse, quella che più rientra nei canoni tradizionali delle storie di genere natalizio e dal sapore di zucchero, zenzero e cannella.

Detto ciò, una cosa è certa: se leggerete questo libro con lo spirito giusto e pronti a tutto, non ne avrete abbastanza. Ogni storia potrebbe davvero essere lo spunto, l’antefatto, il prologo di un romanzo che io personalmente mi auguro le autrici scriveranno.

Sul serio!

Le trame che si dipanano davanti agli occhi come un filo si srotola da un gomitolo che inizia a ruzzolare per terra, senza possibilità di essere fermato, hanno un potenziale immenso.

In conclusione ci tengo a sottolineare anche come le tre autrici abbiano davvero reso giustizia alle loro protagoniste che sono personaggi non dall’empatia immediata ma che conquistano, anche nello spazio ristretto della novella a loro dedicata, pagina dopo pagina, in un misto di misteri, magie e fatalità.

Inoltre, ad eccezione di qualche lieve refuso qua e là, la forma è davvero curata e gli stili delle tre scrittrici restano assolutamente differenti uno con l’altro ma ben amalgamati, in un’unione che non è fusione ma equivale ad un abbraccio di scritture poliedriche e dall’alto valore descrittivo (tutte, in un modo o nell’altro, creano descrizioni che sono veri e propri quadri, tanto che, ad un certo punto, ti sembra addirittura di sentire l’odore della polvere, la delicatezza delle stoffe). Una vera e propria magia.


calndario-bt-nataleDetto questo … Non perdetevi le prossime tappe di questo particolarissimo e unico Blog Tour!

L’ottava casella la troverete domani sul blog ‘L per Libro’.

Inoltre, qui di fianco, trovate tutti gli appuntamenti, passati e futuri, per scoprire, parlare e vivere la magia del Natale attraverso libri più o meno conosciuti.

Fino al 24 Dicembre un blog al giorno ospiterà una tappa in cui troverete recensioni, approfondimenti e molto altro ancora!

Buone feste a tutti!

Continuate a seguire questo BT!

xoxo

Rachel

© Rachel Sandman

Natale a Puffin Island di Sarah Morgan – Recensione

Buonasera!

Oggi iniziamo la settimana con una recensione in pieno stile natalizio …

Vi parlo, infatti, di Natale a Puffin Island di Sarah Morgan, edito da Harper Collins.

Continuate a leggere se volete conoscere qualche infos in più e la mia personalissima opinione!

15356026_689541734547039_174333260_n

TITOLO: Natale a Puffin Island (Christmas Ever After)

AUTORE: Sarah Morgan

SERIE: Puffin Island Serie #3

USCITA: 10 Novembre 2016

PREZZO: € 6,99 (eBook) – € 14,90 (Cartaceo)

EDITORE: Harper Collins


TRAMA:

Skylar Tempest non riesce proprio a cogliere il leggendario fascino di Alec Hunter. Sì, lui sarà anche l’unico e solo Cacciatore di Relitti, star televisiva di un programma che manda in visibilio milioni di spettatrici, ma per lei non ha mai una parola carina. Con lei è sempre cinico e la considera la classica bionda senza cervello ad alto livello di mantenimento. Così quando, per una serie di sfortunati eventi, a Sky si prospetta l’ipotesi di trascorrere i giorni prima di Natale insieme ad Alec e alla sua famiglia, non fa certo i salti di gioia. E lui non è da meno. Ha già avuto la sua dose di esperienze con donne simili. Una l’ha anche sposata e ne sta ancora pagando le conseguenze… e gli alimenti. Ma Natale è pur sempre un periodo magico, così come lo è Londra sotto la neve e la fiabesca campagna inglese. Soltanto però quando entrambi sono di nuovo a Puffin Island cominciano a capire di essersi mal giudicati. Forse non sono pronti a cominciare una storia d’amore, ma di certo un piccolo flirt sensuale e avventuroso non può fare male. O no?


RECENSIONE:

Questo romanzo può essere definito in un solo modo … Un piccolo e graziosissimo capolavoro.

Se, come già saprete se mi seguite da un po’, il primo capitolo di questa serie ambientata sull’isola di Puffin Island non mi aveva convinta a pieno, già con il secondo libro, Qualcosa di Meraviglioso (di cui trovate la mia recensione qui), Sarah Morgan mi aveva conquistata ma ora …

Cosa vi devo dire? Natale a Puffin Island mi ha stregata, ammaliata, completamente coinvolto e avvolto come una coperta di lana calda la mattina di Natale.

La storia di Skylar e Alec è, più o meno, già accennata nei romanzi che precedono quest’ultimo libro, ma mai avrei immaginato una scelta così classica da un lato ma assolutamente originale, dolce e zuccherosa come quella che invece la Morgan è riuscita ad attuare.

Non fraintendetemi però: con zuccherosa non intendo assolutamente smielata! Anzi … In quel caso, non l’avrei apprezzata per nulla!

L’autrice è stata impareggiabile nel creare un romanzo dal sapore natalizio senza però strafare con decorazioni, dolci e cannella.

Immensamente perfetta.

Sky è una donna assolutamente a fuoco e indipendente sin dai romanzi che la vedevano come semplice ‘amica della protagonista’. Qui, dove il palcoscenico tocca a lei, prende piede ancora di più il suo lato moderno, artistico, libero e selvaggio.

Alec, dal canto suo, non è assolutamente lo storico noioso e a tratti arrogante che un lettore superficiale poteva immaginarsi. È l’uomo solitario, forte, dolce, affettuoso.

Questi due insieme? Una scintilla degna dei fuochi di San Patrizio.

Un’ultima considerazione va fatta per la famiglia del nostro protagonista maschile. Assolutamente adorabile, tenera e divertente. Mi capiranno coloro che hanno già letto questo libro quando dico che, avrei voluto più scene con loro! Davvero! Capitoli epici ed esilaranti. Da non perdere.

Insomma, questo libro va letto, ora, subito, per iniziare ad entrare nel clima del Natale che ormai aleggia in tutte le nostre cittadine e che è reso in modo perfetto in questo romanzo, che è caldo e dolce come una tisana al miele, calda e fumante, in una giornata in cui fuori dalla finestra cade copiosa la neve fresca e candida.

Rachel

© Rachel Sandman

Il tuo amore è il mio Natale di Giulia Amaranto – RECENSIONE

Oh oh oh … È finalmente arrivato quel periodo dell’anno!

Sì, parlo di quelle settimane … Quei giorni che anticipano il Natale, in cui le strade sono invase da festoni luccicanti, fiocchi rossi e nastri verdi, in cui le vetrine vengono decorate con neve più o meno sintetica, in cui le notti assumono quel tratto magico grazie alle stelle artificiali appese sulla via, tra un balcone e l’altro.

In questo periodo mi sento meno fuori di testa nel leggere quei romanzi ricchi di zucchero e cannella, pieni di alberi di Natale e decorati con pacchi incartati con carte più o meno colorate.

Il primo di questa mia nuova ondata ‘poco Grinch e molto Santa Claus’ è il romanzo di Giulia Amaranto, Il tuo amore è il mio Natale

cover il tuo amore è il mio natale.jpg

TITOLO: Il tuo amore è il mio Natale

AUTORE: Giulia Amaranto

USCITA: 12 Novembre 2016

PREZZO: € 1,99 (eBook)

EDITORE: Self Publishing


TRAMA:

Greta è una studentessa fuori sede. Nel periodo di Natale, per potersi fare qualche regalo e dimenticare la solitudine, decide di trovarsi un lavoro. Viene assunta come babysitter da Enea, chef di un ristorante, che sembra avere addosso l’odore del freddo. Greta ne è subito attratta e si affeziona anche a sua figlia, la piccola Viola, colpita da un disturbo alimentare dopo un trauma. Nella vita di Greta entra però anche un altro ragazzo, Leonardo, che sembra leggerle dentro e ha molta affinità con lei.
Quando trova un biglietto d’amore anonimo nel suo cappotto, cominciano gli interrogativi: chi è l’autore di quella dichiarazione, tra il misterioso Enea e l’irresistibile Leonardo? 
Una cosa è certa: il suo Natale non sarà più lo stesso…

A quel punto si alza dal divano. Guardo i suoi jeans, il suo maglione blu scuro, con un piccolo buco all’altezza del gomito. Penso a che vita fa quest’uomo. Costretto a vivere in una casa antiquata, che mette i brividi per com’è piena di inutilità e bomboniere, con la responsabilità di tre persone sulle spalle, la cucina di un ristorante da gestire.

Cos’è successo a Natale dell’anno scorso, per farlo soffrire così?


RECENSIONE:

Eccomi … Allora, oggi vi parlo di Il tuo amore è il mio Natale, scritto e autopubblicato da Giulia Amaranto.

Devo dire innanzitutto che, a tratti, la storia di Greta, Enea e Leonardo mi ha davvero entusiasmato ma, allo stesso tempo, alcune scelte ho faticato un po’ a capirle.

Partiamo dalla protagonista: Greta è la classica studentessa universitaria fuori sede che, non potendo tornare a casa per le vacanze, si ritrova a cercare un lavoretto per racimolare qualche soldo e con la prospettiva di trascorrere il Natale da sola. Devo ammettere che una delle cose che ho faticato un po’ a digerire è proprio lei, la protagonista indiscussa del romanzo. Non so, ho trovato poca empatia con il suo personaggio, dotato di ben poca spina dorsale e, permettetemi di dirlo, avente la tendenza all’innamoramento non facile, ma direi addirittura fulmineo.

Leonardo, dal canto suo, mi è piaciuto … Fino ad un certo punto. L’autrice ha scelto di descrivere questo personaggio un po’ come ‘il ragazzo della porta accanto’ e poi, ad un tratto, il quadro si è sciolto davanti ai miei occhi, lasciandomi un po’ stravolta e con la domanda intrinseca ‘Ma perché?’.

Enea e la piccola Viola, invece, sono stati per me una ventata d’aria fresca e la vera chicca che ha tenuto in piedi questo romanzo. L’autrice è stata brava nel descrivere entrambi in maniera realistica e non macchiettistica: nel breve spazio di tempo in cui la storia si svolge, questi due, padre e figlia, vengono svelati piano piano, con delicatezza e verità.

Ho apprezzato anche il fatto che, nonostante il libro sia indirizzato per questo periodo dell’anno, la Amaranto non abbia calcato troppo la mano sui dettagli del Natale, rendendo le sue descrizioni troppo zuccherose. Siamo invece di fronte ad un libro a tratti amaro, in cui nonostante il periodo magico dell’anno la vita continua a scorrere, fregandosene altamente del Babbo Natale che sta per arrivare dal camino.

In conclusione, posso dire che Il tuo amore è il mio Natale è un buon libro, scritto bene (con qualche refuso qua e là, ma del tutto trascurabile, a mio parere) e con una storia che, a tratti, avrei addirittura voluto più approfondita.

L’unico grande neo, per me, è stata proprio la protagonista: ormai lo sapete, io amo i personaggi decisi, forti, a tratti anche ruvidi; Greta è per me davvero una ragazza purtroppo non ancora a fuoco e, in alcuni punti, davvero incomprensibile. Inoltre l’aura annerita attorno a Leonardo non l’ho capita né sopportata, sinceramente.

Non so … Credo siano scelte personali e di pancia ma, ecco … In questo senso avrei preferito meno scuse e più fatti.

Detto questo … Fatemi sapere voi cosa ne pensate!

A presto!

Rachel

© Rachel Sandman

Un Secondo, Primo Natale di Silvia Devitofrancesco – SEGNALAZIONE

Buon Mercoledì!

Oggi vi segnalo un’imminente uscita #self: sarà disponibile infatti da domani, 3 Novembre 2016, il romanzo Un Secondo, Primo Natale di Silvia Devitofrancesco.

Andiamo a scoprire qualche informazione in più.

devitofrancesco

TITOLO: Un Secondo, Primo Natale

AUTORE: Silvia Devitofrancesco

USCITA: 3 Novembre 2016

PREZZO: € 1,99 (eBook) – € 10,39 (Cartaceo)

EDITORE: Self Publishing


TRAMA: 

Da quando il suo fidanzato Bruce l’ha tradita con la sua migliore amica Shelly proprio la sera del 24 dicembre, Apple Horn odia il Natale con tutta se stessa. E se un aitante uomo con un ridicolo cappello da elfo sulla testa bussasse alla sua porta? Steve, fondatore del servizio gratuito “Secondo, primo Natale” ha una missione da compiere: trasformare la gelida fanciulla in una Christmas Lover Doc, step by step. Tra iniziali perplessità, abeti da addobbare, batticuore e paure da vincere riuscirà la diffidente Apple a fidarsi dell’intrigante Steve? E il loro sarà destinato a restare solo un rapporto puramente formale?

«Io voglio essere il primo ad augurarti un magico Natale, uno splendido anno nuovo, un tenero san Valentino, una divertente estate. Voglio baciarti sotto il vischio e guardarti intensamente negli occhi mentre celebro il mio amore per te. Ogni giorno. Per tutte le ricorrenze che verranno. Io ti amo, Apple.»

AUTRICE: 

Silvia Devitofrancesco, classe 1990, è nata a Bari, dove vive tuttora. Ha conseguito la maturità classica e successivamente la Laurea triennale in Lettere (Curriculum “Editoria e giornalismo”). È autrice del romanzo “Lo specchio del tempo”, vincitore del premio letterario “Autore possibile 2016” e dell’opera umoristica “Ultimo accesso alle…”.


Curiosi dunque?

Se la risposta è affermativa, vi lascio qui alcuni link che potrebbero fare al caso vostro:

la pagina FB a cui fare riferimento; il Booktrailer del romanzo e il link d’acquisto.

Alla prossima!

Rachel

© Rachel Sandman