Free to Love – Lotta per il tuo amore di Kirsty Moseley – Segnalazione

Buongiorno a tutti!

Oggi, partiamo subito con una segnalazione: vi parlo infatti di un libro che, personalmente, aspettavo da mesi e che chiude la duologia Free to Love di Kirsty Moseley.
Vi ricordate? A inizio anno, vi avevo segnalato Free to Love – Niente da perdere se non l’amore con un post veramente entusiasta e, a tratti forse, anche un po’ delirante.

Finalmente, DOMANI uscirà il secondo capitolo di questa storia, Free to Love – Lotta per il tuo amore e, di conseguenza, potrò immergermi completamente in questa trama che ha tutte le premesse per creare dipendenza.
Volete conoscere qualche dettaglio in più? Bene, allora non vi resta che scorrere questo post e … Buona lettura!


Free to loveTitolo: Free to love – Lotta per il tuo amore
Autore: Kirsty Moseley

Serie: Free to Love #2

Data d’uscita: 7 Settembre 2017

Prezzo: € 7,99 (Ebook) – € 14,11 (Cartaceo)

Editore: Tre60

Trama: È stata dura, ma ce l’ha fatta. Ellie pensa finalmente di essersi gettata alle spalle la sua storia con Jamie. Il dolore è soltanto un ricordo. Una nuova città, un nuovo ragazzo, una nuova vita. Ma quando, per un tragico evento, è costretta a tornare a casa, le sue certezze crollano. È sufficiente uno sguardo di Jamie per riaccendere il suo cuore di amore e di passione. Il dolore è da sempre l’avversario di Jamie. L’ha conosciuto per strada, in prigione. L’ha sempre affrontato e sconfitto. Ma non questa volta. Da quando Ellie se ne è andata, la sofferenza si è impadronita di lui. Lo lacera, lo tormenta. Per questo, quando rivede Ellie, giura a se stesso che non la lascerà mai più andare via. La sua vita è con lei. Ma Ellie sarà capace, in nome di un amore autentico, di far fronte al presente troppo ingombrante di Jamie? E Jamie potrà, proprio in nome di quell’amore, aprirsi a un futuro di rinascita assieme alla ragazza che ha sempre amato?

«Aveva gli occhi che brillavano e mi si avvicinò ancora di più, passandomi le dita tra i capelli. La sua bocca si posò sulla mia e il suo respiro mi solleticò il viso. Era così caldo, familiare che mi venne il batticuore. Gli fissai le labbra che avevano esplorato il mio corpo con passione, la bocca che aveva sussurrato ti amo. Un’ondata di nostalgia mi scosse e dimenticai tutto: il dolore, lo struggimento, le lacrime; era scomparso tutto in un istante, e io mi smarrii in lui.»

Info sull’autore: Kirsty Moseley vive in Inghilterra, nel Norfolk, con il marito e il figlio. Ha sempre amato raccontare storie: quando ha pubblicato su Wattpad Free to love. Niente da perdere se non l’amore, ben sei milioni di lettori l’hanno letto e amato. Così, quando un editore ha scelto di pubblicarlo in forma cartacea, Kirsty ha lavorato per migliorarlo e ampliarlo. È questa la versione arrivata in Italia, accompagnata da uno strepitoso successo internazionale. E la storia di Ellie e Jamie continua in questo romanzo, salutato dallo stesso, travolgente entusiasmo.


Che ne pensate? Darete una possibilità a questo libro? Lo leggerete? Avete già letto il primo? Fatemi sapere!

Rachel

© Rachel Sandman
Annunci

BlogTour – Dunkirk di Joshua Levine

Dunkirk banner 1.png

Buongiorno!

Oggi, il blog ha l’onore di ospitare la prima tappa di un BlogTour nuovissimo, che ruota attorno a Dunkirk, romanzo di Joshua Levine, edito da HarperCollins.

Il libro, dal titolo completo Dunkirk: la storia vera che ha ispirato il film, è uscito in Italia il 24 Agosto 2017, e racconta una storia particolare, basata su fatti realmente accaduti legati alla Seconda Guerra Mondiale.

Seguendo il BlogTour attraverso le varie tappe, avrete un quadro più ampio e ricco, tra approfondimenti e articoli realizzati per l’occasione: vi invito dunque a seguire questo piccolo grande evento e ad immergervi nel mondo di Dunkirk.


6tag_260817-133554

Titolo: Dunkirk: la vera storia che ha ispirato il film
Autore: Joshua Levine
Data d’uscita: 24 Agosto 2017
Prezzo: € 9,99 (Ebook) – € 15,30 (Cartaceo)
Editore: HarperCollins

LA SPERANZA È UN’ARMA.
SOPRAVVIVERE È GIÀ UNA VITTORIA.

Trama: Maggio 1940. La travolgente avanzata delle truppe tedesche in Belgio e nel nord della Francia costringe le armate anglo-francesi a ripiegare progressivamente verso le coste della Manica, intrappolando oltre 300.000 soldati nel campo trincerato di Dunkerque. L’unica speranza di salvarli è organizzare una massiccia evacuazione via mare utilizzando tutte le imbarcazioni disponibili, dalle enormi unità militari ai pescherecci alle piccole navi da diporto. Autorizzata da Winston Churchill e organizzata in tempi record dall’Ammiragliato britannico, l’Operazione “Dynamo” si svolse tra il 27 maggio e il 4 giugno, concludendosi con un successo inaspettato che fu salutato come “il miracolo di Dunkerque”.
Attraverso i racconti e le testimonianze dei veterani e dei sopravvissuti, Joshua Levine ricostruisce la storia dei soldati che rimasero per giorni sulla spiaggia, sotto i bombardamenti e il fuoco nemico, senza cibo né munizioni; dei civili che li portarono in salvo su imbarcazioni spesso piccolissime e sovraccariche; degli avieri che rischiarono la vita per far guadagnare del tempo prezioso ai compagni bloccati a terra; di coloro che su quelle spiagge morirono.


Il volume comprende inoltre un’intervista esclusiva al regista Christopher Nolan. Ebbene sì, se ancora non lo sapete (e se non avete prestato abbastanza attenzione al sottotitolo) questo libro è diventato un film, uscito nelle sale cinematografiche italiane il 31 Agosto 2017.
Con il titolo Dunkirk, la pellicola è diretta e co-prodotta da Nolan e vede, nel cast di attori, tra gli altri, Harry Styles (sì, avete capito bene, proprio uno degli One Direction), Cillian Murphy (noto per la sua interpretazione in Il vento che accarezza l’erba e in La ragazza con l’orecchino di perla e per essere, inoltre, il prestavolto ufficiale – a sua insaputa, si intende – del protagonista maschile del libro Il tuo sorriso controvento di Elle Eloise) e Tom Hardy (protagonista in LawlessWarrior e Locke).

Vi lascio, qui di seguito, un’ultima nota a piè di pagina: la colonna sonora è firmata da Hans Zimmer e segue l’illusione uditiva della scala Shepard. Il tutto ha avuto inizio dal ticchettio di un orologio che ha dato il via al ritmo seguito da Zimmer.

Ma ora, basta parlare … Seguite le tappe dei prossimi giorni per saperne di più! Il calendario sarà il seguente:

Buona lettura!

Rachel

© Rachel Sandman

BT – Special Event! Release Day! Everything under the sun by Jessica Redmerski #4 [English Edition]

Banner Redmerski - Copia

Have a Nice Day, World!
Today, on my blog, I have the opportunity to host an amazing and international event: today, August 28th, is the Release Day of the new novel written by one of the best author ever. Today is the day of Everything under the sun by Jessica Redmerski.

In this post you will find the cover, the plot, some infos and an excerpt of this amazing book, out from TODAY.
So … Are you ready?
Let’s start!


EUtS Amazon.jpg

Fiction & Literature | Post-Apocalyptic | Suspense | Romance
683 pages

Order Link: Amazon

Thais Fenwick was eleven-years- old when civilization fell, devastated by a virus that killed off the majority of the world’s population. For seven years, Thais and her family lived in a community of survivors deep in the heart of the Appalachian Mountains. But when her town is attacked by raiders, she and her blind sister are taken away to the East-Central Territory where she is destined to live the cruel and unjust kind of life her late mother warned her about.
Atticus Hunt is a troubled soldier in Lexington City who has spent the past seven years trying to conform to the vicious nature of men in a post-apocalyptic society. He knows that in order to survive, he must abandon his morals and his conscience and become like those he is surrounded by. But when he meets Thais, morals and conscience win out over conformity, and he risks his rank and his life to help her. They escape the city and set out together on a long and perilous journey to find safety in Shreveport, Louisiana.
Struggling to survive in a world without electricity, food, shelter, and clean water, Atticus and Thais shed their fear of growing too close, and they fall hopelessly in love. But can love survive in such dark times, or is it fated to die with them?

Author’s Bio: J.A. (Jessica Ann) Redmerski is an international bestselling author and jessica-redmerskiaward winner who juggles several different genres. She began self-publishing in 2012, and later with the success of THE EDGE OF NEVER, signed on with Grand Central Publishing/Forever Romance. Her works have so far been translated into twenty languages.
Jessica is a hybrid author who, in addition to working with a traditional publisher, also continues to self-publish. The Portuguese rights to her popular crime and suspense series, In the Company of Killers, have been picked up by one of Brazil’s largest publishers – Suma de Letras; Paikese Kirjastus in Estonia; Ephesus in Turkey; Konyvmolykepzob in Hungary. The series has been optioned for television by William Levy.
EVERYTHING UNDER THE SUN is Jessica’s newest love story.


Banner Redmerski

Excerpt

“Thais,” I said, “I do think you’re beautiful. I just—.” I couldn’t force myself to say the things I really wanted: I want you to want this kiss, not because I’m the only man here to give it
to you. But her heartfelt speech about todays and yesterdays and tomorrows and the very real
possibility that there might not be another one, didn’t alleviate that thought—it only reinforced it.
In the end, after fighting with myself, all that mattered to me was what Thais wanted, what Thais needed. And if it was simply a kiss she asked of me, then I would do it. For her. Not
for myself, though as much as I, too, wanted it, as much as I knew it would only make my own
needs and wants more unbearable, I would endure the impending ache if it would ease hers.
I leaned toward her slowly; my eyes swept the curvature of her lips, the tiny hollow beneath her nose, and I touched the left corner of her mouth with my own.
The right corner.
The center.
The impending ache…

#GoodLuckJessica!

Can’t wait to read your next story and I really hope more of your books will come here, in Italy, one day!

Rachel

© Rachel Sandman

La piccola libreria dei cuori solitari di Annie Darling – Segnalazione

Buongiorno!

Oggi voglio parlarvi di un libro che ho scovato da sola: non me l’ha consigliato un’amica, né una casa editrice, né l’autore.
Non so se capita anche a voi ma, talvolta, gironzolando nel web, alcuni titoli e copertine saltano agli occhi anche del navigatore più distratto e attraggono.
Ecco … Questo è un po’ ciò che è successo a me con questo romanzo, La piccola libreria dei cuori solitari di Annie Darling, edito dalla casa editrice Sperling & Kupfer.

Qui di seguito trovate il link d’acquisto (in questo caso, di prenotazione), le infos, la trama e la cover che tanto mi è piaciuta!
Ovviamente … Attendo i vostri pareri in merito: commentate il post o piacciate l’articolo, se vi va.


51xf4NLk6yL._SY346_.jpg

Titolo: La piccola libreria dei cuori solitari

Autore: Annie Darling

Prezzo: € 9,99 (Ebook) – € 17,90 (Cartaceo)

Data d’uscita: 18 Luglio 2017

Editore: Sperling & Kupfer

Trama: Nel cuore di Londra c’è una piccola libreria chiamata Bookends. Per quanto vecchia e malandata, è sempre stata un fantastico mondo di storie e di sogni per Posy Morland, sin da quando era bambina. Fino a farle da casa e da famiglia. Ma ora che l’anziana proprietaria, Lavinia, è morta lasciandole in eredità il negozio, Posy si ritrova a fare i conti con la realtà insieme ai colleghi: restano solo pochi mesi per pagare i debiti, rilanciare la libreria e scongiurarne la chiusura. Posy avrebbe già un piano: farne il paradiso dei romanzi d’amore, il punto di riferimento per tutte le lettrici romantiche. Ma il nipote di Lavinia, Sebastian, imprenditore senza scrupoli, è convinto che puntare tutto sui gialli sia la strategia vincente sul mercato. Mentre tra i due la battaglia si fa sempre più accesa, Posy sfoga la propria collera nella scrittura. Pagina dopo pagina, intesse una trama di ambientazione ottocentesca dove tra i protagonisti – identici, guarda caso, a lei e Sebastian – scatta inaspettatamente la passione. E se la fantasia fosse già realtà? Nella vita, come nel romanzo, starà a Posy scegliere il finale.


Buona lettura!

Rachel

© Rachel Sandman

BlogTour – Il segreto di Parigi di Karen Swan

19403735_465911270433281_847952791_o.jpg

Buongiorno!
Oggi, come potete vedere dal banner qui sopra, il blog ospita un BlogTour di una recente uscita targata Newton Compton Editori. Si tratta de Il segreto di Parigi, romanzo di Karen Swan, già nota in Italia per libri come Quell’estate da Tiffany, Natale a Notting Hill e Natale sotto la neve.

Devo confessarvi una cosa, questo romanzo mi ha incuriosito sin da quando, nell’incontro per blogger organizzato durante il #SalTo dalla Newton, avevano presentato questo libro tra le prossime uscite, sottolineando come l’intera storia fosse basata su un fatto di cronaca recente e realmente avvenuto.

Inoltre … Una storia ambientata a Parigi, è sempre intrisa di una magia speciale quindi, proprio qui, proprio oggi, sono particolarmente felice di descrivervi come la ville lumière si apre e viene descritta da Karen Swan in questo suo nuovo romanzo (già disponibile sia in formato Ebook sia in formato Cartaceo).
Ma, nonostante ciò che si potrebbe pensare, non è solo la capitale francese a fare da sfondo a questo romanzo: ecco dunque che, sempre qui, sempre in questa tappa, troverete alcuni accenni al Wiltshire, una contea dell’Inghilterra sud occidentale, a Londra e a Vienna, luoghi a cui si accenna nel libro ma che, nel loro piccolo, danno un quadro completo della storia narrata.

Pronti dunque per questo viaggio? Iniziamo …

… tutte le luci, simbolo distintivo della città, erano spente, tranne quella sulla sommità della torre che da sempre, anche di notte, ne contraddistingueva il 

profilo … [Prologo]

Come potete vedere anche voi, sin da subito l’ambientazione è tradizionale ma originale:rue de rivoli

una Parigi notturna ma completamente al buio, cosa di certo strana per la capitale europea delle luci.

 

Ma è soprattutto l’arte a farla da padrone e a spopolare in quello che è il fondale di una pièce teatrale mirabilmente orchestrata e diretta.  Numerosi sono, infatti, gli autori di dipinti famosi che, a poco a poco, si fanno spazio e creano un ambiente raffinato e tipicamente parigino.

Renoir, Canaletto, Matisse, Dalì, Pissarro, sono solo alcuni degli artisti che vengono citati in questo romanzo che viaggia tra Rue de Rivoli e altre viuzze, con l’eleganza di film anni ’50 nonostante sia ambientato ai giorni nostri.

Parigi brillava sotto il sole, le statue dorate splendevano sui ponti, e sotto il fiume luccicava mentre le barche piene di turisti passavano su e giù lungo rotte molto battute che avrebbero già da tempo scavato delle fosse sulla terraferma.

Parigi.jpg

Ma, come anticipato, Il segreto di Parigi non è solo ambientato in Francia.

WiltshireAlte siepi di faggi delimitavano il giardino posteriore […] – otto acri nella campagna del Wiltshire disseminati di prati di camomilla …

Un ambiente rurale, agreste per certi versi, che ricorda un po’ per atmosfera e familiarità, i paesaggi che ben hanno descritto Jane Austen e la letteratura inglese dell’800.

Londra, invece, non appare se non attraverso uno spazio chiuso, ma quanto mai La-sala-di-Sotheby_s-fra-Bacon-e-Richteresaustivo per la narrazione di Karen Swan.

La sala dell’asta era gremita, non c’era nemmeno una sedia libera e una grande folla se ne stava ammassata in piedi in fondo alla stanza. Tutti parlavano e ridevano fragorosamente, con i cataloghi in mano e lo sguardo fisso a valutare chi era presente […] mentre lo staff di Sotheby presidiava le offerte via telefono e via Internet dagli ampi banchi.

Infine, Vienna, denominata la città dei sogni, che appare con i suoi edifici moderni e dall’architettura squadrata tipica di Lerchenfeld, il quartiere alla moda della capitale Viennaaustriaca, dove i condomini vantano muri di vetro retinato che salivano fino al tetto e lo ricoprivano, inondando di luce gli appartamenti sottostanti.

Vienna brillava come un circuito elettrico, gli imponenti palazzi imperiali e i musei barocchi ricoperti di migliaia di luci, i tetti verde-rame oscurati per il momento del buio, il Danubio che, come un nastro di seta, si snodava nel suo percorso verso il mare.

Ma pensate che sia tutto qui? Beh … Vi sbagliate di grosso perché la cara Flora Syles, protagonista de Il segreto di Parigi, è una giramondo da non sottovalutare: infatti, durante il romanzo, farà un salto anche a New York e ad Antibes, per un finale davvero inaspettato e ricco di brio e d’amore, ma anche di raffinatezza e sensibilità.

Beh … Io ho terminato. Se questa tappa vi è piaciuta, lasciate un commento qui. Se vi siete persi le tappe precedenti e volete recuperare o, se al contrario ci avete seguito e non volete perdervi i prossimi appuntamenti, ecco qui il calendario con tutte le tappe.

19549770_469012756789799_63811573_o.jpg

Buona lettura!

Rachel

© Rachel Sandman

 

 

 

 

 

Caro tu. Lettere segrete mai spedite di Emily Trunko – Recensione

Buongiorno!

Oggi la mia recensione non ruota attorno a un romanzo ma ad un libro, con un potere e un’aura tutta sua: sto parlando di Caro tu. Lettere segrete mai spedite di Emily Trunko.

Ringrazio la De Agostini che mi ha fatto avere una copia digitale di quest’opera e la libreria Mondadori Bookstore di Saluzzo (Cn) che mi ha permesso di sfogliare e toccare con mano il risultato cartaceo di questa meraviglia di parole.

Ma … Non voglio svelarvi tutto ora. Per maggiori infos e per la mia opinione, scorrete qui in basso. Buona lettura!


31

Fotografia scattata presso la libreria Mondadori Bookstore di Chiara a Saluzzo (Cn).

TITOLO: Caro tu. Lettere segrete mai spedite

AUTORE: Emily Trunko

USCITA: 4 Aprile 2017

PREZZO: € 12,67 (Cartaceo)

EDITORE: De Agostini

Collana: Il Grillo Parlante


TRAMA:

Avete mai scritto una lettera che non avete avuto il coraggio di spedire, per vergogna, per rabbia, per rassegnazione oppure semplicemente perché sentivate che non era il momento giusto per farlo? Non siete gli unici! Una ragazza americana di nome Emily Trunko ha deciso di dare ascolto ai messaggi rimasti senza voce, e ha aperto un Tumblr: un sito che nel giro di pochi mesi ha acquistato un’incredibile popolarità (dearmyblank.tumblr.com). “Caro tu” è la raccolta dei messaggi più belli e intensi che molte persone hanno postato sul sito di Emily; una galleria di lettere romantiche, arrabbiate, strappalacrime, divertenti, struggenti, con una caratteristica comune: tutte hanno un destinatario che non le ha mai ricevute. Il risultato è un sorprendente arcobaleno di emozioni, un’antologia di sentimenti che arrivano dritti al cuore di chi legge.


RECENSIONE:

Ho avuto il piacere di leggere Caro tu. Lettere segrete mai spedite grazie alla De Agostini. Devo innanzitutto dire che, come è già forse chiaro dal titolo, Caro tu non è un romanzo. Non è nemmeno una storia, se devo essere sincera.

È piuttosto un insieme di storie, un insieme di messaggi scritti che aprono una finestra, una porta, uno spiraglio su mondi che restano, il più delle volte, appena accennati.

Caro tu raccoglie biglietti, lettere, pagine di confessioni, riflessioni, ammissioni di vario genere che hanno però un elemento in comune: la realtà, quella vera, quella autentica, che aleggia e che respira in ogni parola, virgola o spazio.

Il pensiero espresso viene inoltre sottolineato da una scelta grafica dallo stile minimal ma diretta ed efficace. Il mio plauso va qui non solo all’autrice dunque, ma anche all’illustratrice, Lisa Congdon, che ha saputo tradurre i messaggi in immagini nitide, semplici, ma dall’impatto forte e assicurato.

Non è mai facile, penso per nessuno di noi, mettere nero su bianco parole e frasi, men che meno se queste toccano la nostra sensibilità, i nostri sentimenti, quelli più veri, quelli più nascosti.

È difficile lasciarsi andare, nella vita, di fronte alle persone. Il foglio bianco, lo schermo di un computer, possono essere mezzi, escamotage ideali per liberare ciò che è in noi e che, talvolta, non sappiamo nemmeno che esista, non in modo del tutto cosciente almeno.

Tutte le persone che hanno scritto, le cui lettere, i cui messaggi sono stati raccolti in Caro tu sono degli eroi, per me. Perché, consapevoli o meno io non lo so, hanno messo loro stessi, nudi e crudi, su un palco, in attesa di tutto e di niente. In attesa di una risposta che può arrivare (come accade, in un caso nello specifico) o di un silenzio immenso e assordante.

Ci sono passi strappalacrime, e non nel senso artefatto del termine. Ogni parola entra dentro il lettore e alcune fanno riflettere, altre fanno male perché immedesimarsi, in alcuni casi soprattutto, è praticamente inevitabile. Ci sono poi lettere che aprono il cuore, in cui la speranza è la vera protagonista. Ci sono messaggi di rabbia, messaggi di scuse, messaggi di gioia.

C’è la vita in ogni sua sfumatura e proprio per farvi ancora di più entrare in questo mood, in questa atmosfera ricca e concreta che permea ogni pagina di questo piccolo volumetto di carta, vi lascio, in conclusione, un mio messaggio che, a differenza di quelli che troverete nel libro, non sarà (per forza di cose) anonimo, ma che vi farà forse comprendere ancora meglio di cosa si parla in Caro tu.

Caro tu IO.PNG

Oggi più che mai attendo i vostri commenti: una riflessione, un pensiero o, addirittura, un messaggio per qualcuno. Fate voi. Ma scrivete.

Rachel

© Rachel Sandman

Dorian e la leggenda di Atlantide di Demetrio Verbaro – Segnalazione

Buongiorno!

Oggi torno con il mio appuntamento di segnalazione, relativo ad opere made in Italy. In questo caso vi voglio parlare di un romanzo edito da PubGold e scritto da Demetrio Verbaro, ovvero Dorian e la leggenda di Atlantide.

Qui di seguito trovate tutte le infos relative a questo libro, pubblicato il 2 Maggio 2017, la trama e qualche notizia in più relativa anche all’autore.

Vi ricordo di lasciarmi, come sempre, un commento, un segno del vostro passaggio sul blog: a voi sembrerà una scemenza ma, davvero, i commenti e i like ai vari post fanno impennare le statistiche quindi … Fatelo, mi raccomando!

Buona lettura!


dorian

Titolo: Dorian e la leggenda di Atlantide

Autore: Demetrio Verbaro

Prezzo: € 1,99 (Ebook)

Link d’acquisto: Amazon

Editore: PubGold

Trama: Atene 399 a.C.

Il filosofo Socrate è stato condannato a morte. Il suo ultimo desiderio, esaudito, è quello di trascorrere la notte prima dell’esecuzione insieme all’amico e discepolo Platone. Prima di morire vuole confessargli un segreto che ha tenuto nascosto per tutta la vita, custodendolo gelosamente. “Quale segreto, maestro?” “La leggenda di Atlantide!” L’indomani Socrate morì con l’anima purificata, sereno.

Ma perché era così importante tramandare quella storia? Cosa era successo di così terribile e sconvolgente in quell’isola prima che s’inabissasse per sempre sul fondo dell’oceano?

Estratto:

«Fermiamoci amico mio, ho bisogno di riposo» disse Socrate con una punta di affanno, sedendosi su un grande masso vicino alla scogliera, osservando quella distesa infinita di mare. Il suo discepolo si sedette accanto a lui e abbozzò un sorriso.

“Che incanto il mare, è la più bella creazione che ci hanno donato gli Dei.”

Socrate alzò l’indice e scandì le parole: “Guarda il mare vicino alla riva, nel punto in cui le onde baciano la spiaggia, cosa ti sembra?”

“Un mondo acceso, ricco, rigoglioso, pronto ad accogliere l’uomo e la vita.”

“Ora punta i tuoi occhi al largo, fino all’orizzonte, dove la linea di confine con il cielo ne attenua ogni onda e ne confonde il profilo. Cosa vedi?”

Platone rispose in un sussurro: “Sembra che le distanze e il tempo perdano il loro valore reale, il mare appare immenso e irraggiungibile, come un segreto negato agli uomini.”

Socrate pronunciava ogni parola con forte accento, rimarcandola: 

“È sempre lo stesso mare eppure lo hai descritto in modo opposto a seconda del punto in cui i tuoi occhi lo osservavano. Impara questa lezione, prima di giudicare qualcosa o qualcuno, financo te stesso, guarda sempre almeno da due diverse prospettive.”

Qualche infos sull’autore: Demetrio Verbaro nasce a Reggio Calabria il 14/12/1981. E’ padre di tre figli: Thomas, Riccardo e Dorian. Grande appassionato di cinema, letteratura e sport. “Dorian e la leggenda di Atlantide” è il suo quinto romanzo. Dalla sua opera d’esordio “il carico della formica” è stato tratto l’omonimo cortometraggio che lo vede impegnato come attore e sceneggiatore.


Allora … Che ne dite? Cosa ne pensate? Vi affascina questo libro? Conoscete già l’autore?

Fatemi sapere!

Rachel

© Rachel Sandman

Il principe delle ombre di Francesca Persico – Recensione

Buongiorno!

Eccomi di nuovo qui!

Nonostante in questo periodo proceda un po’ a singhiozzo, ci sono sempre! Quindi non smettete di seguirmi!

Allora, oggi è con piacere che vi parlo di un libro che ho ricevuto in regalo dalla stessa autrice: si tratta di Il principe delle ombre di Francesca Persico, edito da Lettere Animate.

Qui di seguito trovate tutte le infos, il link d’acquisto e la mia personale opinione.

Buona lettura!

 


il-principe-delle-ombre

TITOLO: Il principe delle ombre

AUTORE: Francesca Persico

USCITA: 25 Gennaio 2017

PREZZO: € 2,99 (eBook) – € 13,99 (Cartaceo)

Link d’acquisto: https://goo.gl/dHPLU6

EDITORE: Lettere Animate Editore


TRAMA:

E se il mito dei sette principi degli inferi fosse reale? Se i vizi capitali avessero un volto? Se si muovessero in mezzo a noi per corromperci, irretirci, trascinarci nell’oblio? 
Cassie ha diciassette anni. È ironica, pungente e ama le storie impossibili, ma di certo non si pone domande di questo tipo. Costretta a trasferirsi in un piccolo paesino di provincia si imbatte in Rio. Dispotico, irriverente, vendicativo ed egoista, una furia. Tra mille difetti, però, è anche di una bellezza senza pari, così bello da non sembrare di questo mondo. Cassie ancora non sa che l’incontro con Rio segnerà definitivamente la sua intera esistenza e la condurrà alla scoperta di un segreto terribile. Una guerra senza scrupoli si combatte dalla notte dei tempi, l’eterna battaglia tra le creature del buio e quelle della luce e le anime degli uomini rappresentano il bottino più prezioso.


RECENSIONE:

Un libro originale, una storia ricca di spunti di riflessione e di inventiva, personaggi ricchi e coinvolgenti: tutto questo è Il principe delle ombre, romanzo edito dalla casa editrice Lettere Animate e firmato dall’autrice italiana Francesca Persico.

Il mix vincente di fantasy ed elementi reali rendono la narrazione scorrevole, ad eccezione di un inizio un po’ intricato e lento ma necessario, vista la mole e la quantità di personaggi che popolano le pagine e che devono, inevitabilmente, essere presentati.

La protagonista assoluta, Cassie, è forse il personaggio più controverso di tutti (ed è paradossale, visto che le altre figure hanno una natura, per così dire, singolare). È una giovane ragazza di 17 anni che paga lo scotto di un passato non facile e che deve ricominciare a vivere in un posto nuovo, lontano dai suoi genitori e dagli amici.

Forse il fatto che il lettore impari a conoscerla proprio in questa situazione, in una fase in cui tutto le trema sotto i piedi e le certezze sono poche, rende il suo personaggio non sempre coerente e, talvolta, sinceramente incomprensibile.

Il punto forte del romanzo a mio parere sono i sette individui (o sei, forse) che ruotano attorno a Cassie e che, piano piano, uno dopo l’altro, si avvolgono e poi si aprono per esprimersi e rivelarsi nella loro totalità. Ho amato i molteplici accenni alle loro personalità, così ricche e così intricate: la Persico ha fatto, in questo caso, una buona operazione di dosaggio, non eccedendo mai, anche laddove il lettore vorrebbe di più, cosa che però sarebbe stata troppo fuorviante e deviante rispetto alla trama vera e proprio.

Un ulteriore elemento di plauso è il fatto che per tutta la durata del romanzo non si perdano mai di vista sia il senso che i veri protagonisti della vicenda: la storia è corale ma, alla fine, sono due i punti luce che vengono maggiormente trattati e analizzati.

Ho amato tantissimo le descrizioni, in un certo senso anche tattili, che Francesca Persico ha regalato e creato ne Il principe delle ombre. I piccoli dettagli, come la delicatezza di una carezza su una piuma nera (no, l’immagine di copertina e la metafora qui presente NON sono casuali) sono magia e poesia.

Avrei forse preferito un finale, non diverso, ma questo sì, più approfondito: in questo caso, credo di essere stata presa da ingordigia acuta perché … Non ne avevo mai abbastanza e volevo sapere di più.

Detto questo, in conclusione, questo romanzo ha un finale forse un po’ sintetico ma, davvero, per nulla scontato! Controverso forse, ma decisamente perfetto se si pensa all’evoluzione dei soggetti e dei personaggi interessati.

Mi resta però una domanda: ci sarà un seguito? Io spero proprio di sì. Questo intreccio ha davvero un potenziale enorme che va sfruttato fino in fondo. E, proprio perché siamo giunti al fondo di questa mia recensione e perché la trama e la storia mi sono davvero piaciute, un piccolo neo va segnalato: la forma. Devo dire che, in alcuni casi, sarebbe davvero servita una rilettura maggiore e ulteriore in fase editing, visti alcuni refusi che ci sono e che non si possono lasciar passare. Spero quindi che, in un eventuale seguito, ci sia maggior attenzione e … Sono davvero curiosa di vedere cosa la mente della Persico avrà in serbo per noi.

Rachel

© Rachel Sandman

A second life di Alice Elle – Cover Reveal

 

Oggi sveliamo la cover di un contemporary romance, prossimamente in uscita, che parla di come non si debba mai perdere la speranza, anche quando il destino si accanisce contro di noi.

Una storia sulle seconde possibilità che la vita offre.

 

 

Titolo: A Second Life
Autrice: Alice Elle

Data di uscita: 3 aprile 2017

Serie: no, autoconclusivo

Genere: contemporary romance

Prezzo ebook: 0,99

Progetto grafico: Lovely Cover

TRAMA
Una telefonata ha distrutto il matrimonio perfetto di Elena. Una sola frase è bastata perché l’amore per il marito si trasformasse in una ferita infetta, un peso insostenibile che la trascina a fondo.
L’unica soluzione sembra prendere un aereo e partire, mettere centinaia di chilometri tra se stessa e una realtà che non è in grado di sopportare, alla ricerca di una pace che sembra inesorabilmente perduta.
Il destino, però, ha in serbo qualcosa di diverso.
Elena approda in una terra ricoperta di ghiaccio e incontra un uomo che in quel gelo ha nascosto la propria anima, per non dimenticare, per espiare… Gli occhi di ghiaccio di Mikhail la scrutano, la inchiodano, la spogliano di ogni maschera.
Tuttavia, quel ghiaccio brucia più del fuoco e, quando la neve si scioglie, la vita è pronta a germogliare.
I PERSONAGGI

 

 

L’AUTRICE


Alice Elle è, prima di ogni altra cosa, una lettrice seriale. Il suo amore per i libri dura da decenni (non sveliamo quanti), una passione così forte da spingerla a scriverne sul web, diventando una lit-blogger. Eppure, ancora non era abbastanza, così ha preso la penna in mano e ha iniziato a raccontare storie.

#GoodLuckAlice!

Rachel

© Rachel Sandman

Best of … February

Buongiorno!

Oggi torna l’appuntamento con la rubrica Best of … E questa volta tocca al miglior libro di Febbraio.

Vorrei innanzitutto sottolineare la qui presente immagine …

unnamed.jpg

Questo disegno spettacolare, con relativa fotografia assolutamente unica, è stato realizzato esclusivamente per questo blog da Debora Mayfair, un’artista e persona straordinaria che vi invito a scoprire e  conoscere (cliccate sul suo nome per saperne di più).

Ora, è giunto il momento di raccontarvi però il libro che ho scelto per questa occasione.

#RulloDiTamburi

Il ragazzo di Aleppo che ha dipinto la guerra di Sumia Sukkar

17125158_734847000016512_2087923169_n

TITOLO: Il ragazzo di Aleppo che ha dipinto la guerra

AUTORE: Sumia Sukkar

USCITA: 13 Ottobre 2016

PREZZO: € 9,41 (eBook) – € 12,75 (Cartaceo)

EDITORE: Il Sirente


TRAMA:

Il ragazzo di Aleppo che ha dipinto la guerra” racconta le intime sofferenze di una famiglia nel bel mezzo della guerra civile con un’empatia non comune, e con grande forza immaginativa. La storia è raccontata dal punto di vista di un ragazzo affetto dalla sindrome di Asperger, che vuole capire il conflitto siriano e i suoi effetti dipingendo le sue emozioni, creando un reportage letterario pieno di colori da un luogo imprevedibile e spaventoso. Sumia Sukkar crede che il ruolo dell’artista siriano oggi “è essenziale, in quanto dobbiamo ritrarre la bellezza che ancora esiste in Siria, nonostante la guerra in corso. L’arte è un mezzo potente per esprimere molte cose, e attraverso il mio romanzo e i dipinti di Adam ho cercato di esprimere l’inesprimibile, perché ciò che può perdersi nella traduzione letteraria può rivivere attraverso l’arte”.

Autore: Sumia Sukkar (Londra, 1992) è una giovanissima scrittrice britannica, figlia di padre siriano e madre algerina. Essere una scrittrice è sempre stato il suo sogno, che è diventato realtà frequentando il corso di laurea in Scrittura Creativa, alla Kingston University di Londra, dove tra i docenti ha incontrato il Dr. Todd Swift – poeta britannicocanadese e direttore della Casa Editrice Eyewear – che, estremamente impressionato dai suoi scritti, ancora sotto forma di work in progress all’epoca, l’ha incentivata a perseverare offrendole un contratto di pubblicazione.


RECENSIONE:

Ho tardato un po’ a postarvi questo appuntamento con il Best of … February ma non perché, come si potrebbe pensare, ero indecisa sul libro da presentarvi, ma perché volevo riuscire a parlarvi del titolo che ho scelto nella maniera più efficace e limpida possibile.

È inutile girarci troppo intorno … Ho deciso di dare rilievo ad una lettura che ho coccolato, masticato, digerito con calma, ovvero Il ragazzo di Aleppo che ha dipinto la guerra.

Chi mi segue, si ricorderà (forse) che ho già avuto modo di presentarvi questo romanzo, edito dalla casa editrice Il Sirente (che, gentilissimamente, mi ha inoltrato una copia digitale del libro) e scritto dalla giovanissima Sumia Sukkar.

In questo nuovo spazio, vorrei descrivervi, con più attenzione e ora con la mia personale esperienza, la potenza assoluta e intrinseca di questa storia.

Adam è l’indiscusso protagonista che descrive, attraverso la delicatezza e la purezza che lo caratterizzano e che sono dovute sia alla sua giovane età sia alla malattia da cui è affetto (la sindrome di Asperger), la situazione del mondo in cui vive.

La narrazione scorre sintetica e semplice, attraverso toni delicati, in una parabola che parte da un inizio quasi idilliaco e poi, piano piano, a poco a poco, si avvolge, cade, preda degli eventi, in un vortice di polvere e buio.

La storia viene descritta attraverso una lente d’ingrandimento, parzialmente distorta dalla visione assolutamente personale di Adam, che vede, da un giorno all’altro, il suo mondo e la realtà che lo circonda completamente stravolti e capovolti.

Ho enormemente apprezzato questo romanzo che racconta in modo delicato ma senza sconti, senza censurare nulla, una realtà attuale che però, volente o nolente, è davvero poco conosciuta e poco chiara agli occhi del mondo.

La visione vista attraverso gli occhi di Adam è unica, essenziale e, a tratti, assolutamente adorabile, anche e soprattutto nelle sue fragilità, nel suo non comprendere, nel suo spaziare come nel suo chiudersi in se stesso. L’accostamento tra le emozioni e i colori è poi una pennellata di delicatezza e poesia che, nel mondo distrutto che degenera, pagina dopo pagina, davanti agli occhi del lettore, dà quel tocco di innocenza particolare e onnipresente insieme.

Una nota a parte sono invece i capitoli raccontati attraverso la voce di Yasmine, la sorella di Adam. Grazie al contrasto netto rispetto alle parole del fratello, questi brevi e pochi attimi affidati a lei sono una secchiata d’acqua fredda, sono la descrizione vivida e agghiacciante della situazione reale, esposta senza filtri, senza censure ma con l’immancabile tatto che caratterizza la penna della Sukkar.

In conclusione, non perdetevi questo romanzo. Un libro vero, che trasuda polvere e rottami, speranza e colori, vita e morte, senza risparmiare nulla a nessuno, nemmeno al lettore più asettico. Leggetelo e poi fatemi sapere. Fidatevi. Lasciatevi accompagnare da Adam e riflettete, pensate, ascoltate.

Rachel

© Rachel Sandman