La piccola libreria dei cuori solitari di Annie Darling – Segnalazione

Buongiorno!

Oggi voglio parlarvi di un libro che ho scovato da sola: non me l’ha consigliato un’amica, né una casa editrice, né l’autore.
Non so se capita anche a voi ma, talvolta, gironzolando nel web, alcuni titoli e copertine saltano agli occhi anche del navigatore più distratto e attraggono.
Ecco … Questo è un po’ ciò che è successo a me con questo romanzo, La piccola libreria dei cuori solitari di Annie Darling, edito dalla casa editrice Sperling & Kupfer.

Qui di seguito trovate il link d’acquisto (in questo caso, di prenotazione), le infos, la trama e la cover che tanto mi è piaciuta!
Ovviamente … Attendo i vostri pareri in merito: commentate il post o piacciate l’articolo, se vi va.


51xf4NLk6yL._SY346_.jpg

Titolo: La piccola libreria dei cuori solitari

Autore: Annie Darling

Prezzo: € 9,99 (Ebook) – € 17,90 (Cartaceo)

Data d’uscita: 18 Luglio 2017

Editore: Sperling & Kupfer

Trama: Nel cuore di Londra c’è una piccola libreria chiamata Bookends. Per quanto vecchia e malandata, è sempre stata un fantastico mondo di storie e di sogni per Posy Morland, sin da quando era bambina. Fino a farle da casa e da famiglia. Ma ora che l’anziana proprietaria, Lavinia, è morta lasciandole in eredità il negozio, Posy si ritrova a fare i conti con la realtà insieme ai colleghi: restano solo pochi mesi per pagare i debiti, rilanciare la libreria e scongiurarne la chiusura. Posy avrebbe già un piano: farne il paradiso dei romanzi d’amore, il punto di riferimento per tutte le lettrici romantiche. Ma il nipote di Lavinia, Sebastian, imprenditore senza scrupoli, è convinto che puntare tutto sui gialli sia la strategia vincente sul mercato. Mentre tra i due la battaglia si fa sempre più accesa, Posy sfoga la propria collera nella scrittura. Pagina dopo pagina, intesse una trama di ambientazione ottocentesca dove tra i protagonisti – identici, guarda caso, a lei e Sebastian – scatta inaspettatamente la passione. E se la fantasia fosse già realtà? Nella vita, come nel romanzo, starà a Posy scegliere il finale.


Buona lettura!

Rachel

© Rachel Sandman

BlogTour – Il segreto di Parigi di Karen Swan

19403735_465911270433281_847952791_o.jpg

Buongiorno!
Oggi, come potete vedere dal banner qui sopra, il blog ospita un BlogTour di una recente uscita targata Newton Compton Editori. Si tratta de Il segreto di Parigi, romanzo di Karen Swan, già nota in Italia per libri come Quell’estate da Tiffany, Natale a Notting Hill e Natale sotto la neve.

Devo confessarvi una cosa, questo romanzo mi ha incuriosito sin da quando, nell’incontro per blogger organizzato durante il #SalTo dalla Newton, avevano presentato questo libro tra le prossime uscite, sottolineando come l’intera storia fosse basata su un fatto di cronaca recente e realmente avvenuto.

Inoltre … Una storia ambientata a Parigi, è sempre intrisa di una magia speciale quindi, proprio qui, proprio oggi, sono particolarmente felice di descrivervi come la ville lumière si apre e viene descritta da Karen Swan in questo suo nuovo romanzo (già disponibile sia in formato Ebook sia in formato Cartaceo).
Ma, nonostante ciò che si potrebbe pensare, non è solo la capitale francese a fare da sfondo a questo romanzo: ecco dunque che, sempre qui, sempre in questa tappa, troverete alcuni accenni al Wiltshire, una contea dell’Inghilterra sud occidentale, a Londra e a Vienna, luoghi a cui si accenna nel libro ma che, nel loro piccolo, danno un quadro completo della storia narrata.

Pronti dunque per questo viaggio? Iniziamo …

… tutte le luci, simbolo distintivo della città, erano spente, tranne quella sulla sommità della torre che da sempre, anche di notte, ne contraddistingueva il 

profilo … [Prologo]

Come potete vedere anche voi, sin da subito l’ambientazione è tradizionale ma originale:rue de rivoli

una Parigi notturna ma completamente al buio, cosa di certo strana per la capitale europea delle luci.

 

Ma è soprattutto l’arte a farla da padrone e a spopolare in quello che è il fondale di una pièce teatrale mirabilmente orchestrata e diretta.  Numerosi sono, infatti, gli autori di dipinti famosi che, a poco a poco, si fanno spazio e creano un ambiente raffinato e tipicamente parigino.

Renoir, Canaletto, Matisse, Dalì, Pissarro, sono solo alcuni degli artisti che vengono citati in questo romanzo che viaggia tra Rue de Rivoli e altre viuzze, con l’eleganza di film anni ’50 nonostante sia ambientato ai giorni nostri.

Parigi brillava sotto il sole, le statue dorate splendevano sui ponti, e sotto il fiume luccicava mentre le barche piene di turisti passavano su e giù lungo rotte molto battute che avrebbero già da tempo scavato delle fosse sulla terraferma.

Parigi.jpg

Ma, come anticipato, Il segreto di Parigi non è solo ambientato in Francia.

WiltshireAlte siepi di faggi delimitavano il giardino posteriore […] – otto acri nella campagna del Wiltshire disseminati di prati di camomilla …

Un ambiente rurale, agreste per certi versi, che ricorda un po’ per atmosfera e familiarità, i paesaggi che ben hanno descritto Jane Austen e la letteratura inglese dell’800.

Londra, invece, non appare se non attraverso uno spazio chiuso, ma quanto mai La-sala-di-Sotheby_s-fra-Bacon-e-Richteresaustivo per la narrazione di Karen Swan.

La sala dell’asta era gremita, non c’era nemmeno una sedia libera e una grande folla se ne stava ammassata in piedi in fondo alla stanza. Tutti parlavano e ridevano fragorosamente, con i cataloghi in mano e lo sguardo fisso a valutare chi era presente […] mentre lo staff di Sotheby presidiava le offerte via telefono e via Internet dagli ampi banchi.

Infine, Vienna, denominata la città dei sogni, che appare con i suoi edifici moderni e dall’architettura squadrata tipica di Lerchenfeld, il quartiere alla moda della capitale Viennaaustriaca, dove i condomini vantano muri di vetro retinato che salivano fino al tetto e lo ricoprivano, inondando di luce gli appartamenti sottostanti.

Vienna brillava come un circuito elettrico, gli imponenti palazzi imperiali e i musei barocchi ricoperti di migliaia di luci, i tetti verde-rame oscurati per il momento del buio, il Danubio che, come un nastro di seta, si snodava nel suo percorso verso il mare.

Ma pensate che sia tutto qui? Beh … Vi sbagliate di grosso perché la cara Flora Syles, protagonista de Il segreto di Parigi, è una giramondo da non sottovalutare: infatti, durante il romanzo, farà un salto anche a New York e ad Antibes, per un finale davvero inaspettato e ricco di brio e d’amore, ma anche di raffinatezza e sensibilità.

Beh … Io ho terminato. Se questa tappa vi è piaciuta, lasciate un commento qui. Se vi siete persi le tappe precedenti e volete recuperare o, se al contrario ci avete seguito e non volete perdervi i prossimi appuntamenti, ecco qui il calendario con tutte le tappe.

19549770_469012756789799_63811573_o.jpg

Buona lettura!

Rachel

© Rachel Sandman

 

 

 

 

 

Caro tu. Lettere segrete mai spedite di Emily Trunko – Recensione

Buongiorno!

Oggi la mia recensione non ruota attorno a un romanzo ma ad un libro, con un potere e un’aura tutta sua: sto parlando di Caro tu. Lettere segrete mai spedite di Emily Trunko.

Ringrazio la De Agostini che mi ha fatto avere una copia digitale di quest’opera e la libreria Mondadori Bookstore di Saluzzo (Cn) che mi ha permesso di sfogliare e toccare con mano il risultato cartaceo di questa meraviglia di parole.

Ma … Non voglio svelarvi tutto ora. Per maggiori infos e per la mia opinione, scorrete qui in basso. Buona lettura!


31

Fotografia scattata presso la libreria Mondadori Bookstore di Chiara a Saluzzo (Cn).

TITOLO: Caro tu. Lettere segrete mai spedite

AUTORE: Emily Trunko

USCITA: 4 Aprile 2017

PREZZO: € 14,90 (Cartaceo)

Link d’acquisto: Amazon

EDITORE: De Agostini

Collana: Il Grillo Parlante


TRAMA:

Avete mai scritto una lettera che non avete avuto il coraggio di spedire, per vergogna, per rabbia, per rassegnazione oppure semplicemente perché sentivate che non era il momento giusto per farlo? Non siete gli unici! Una ragazza americana di nome Emily Trunko ha deciso di dare ascolto ai messaggi rimasti senza voce, e ha aperto un Tumblr: un sito che nel giro di pochi mesi ha acquistato un’incredibile popolarità (dearmyblank.tumblr.com). “Caro tu” è la raccolta dei messaggi più belli e intensi che molte persone hanno postato sul sito di Emily; una galleria di lettere romantiche, arrabbiate, strappalacrime, divertenti, struggenti, con una caratteristica comune: tutte hanno un destinatario che non le ha mai ricevute. Il risultato è un sorprendente arcobaleno di emozioni, un’antologia di sentimenti che arrivano dritti al cuore di chi legge.


RECENSIONE:

Ho avuto il piacere di leggere Caro tu. Lettere segrete mai spedite grazie alla De Agostini. Devo innanzitutto dire che, come è già forse chiaro dal titolo, Caro tu non è un romanzo. Non è nemmeno una storia, se devo essere sincera.

È piuttosto un insieme di storie, un insieme di messaggi scritti che aprono una finestra, una porta, uno spiraglio su mondi che restano, il più delle volte, appena accennati.

Caro tu raccoglie biglietti, lettere, pagine di confessioni, riflessioni, ammissioni di vario genere che hanno però un elemento in comune: la realtà, quella vera, quella autentica, che aleggia e che respira in ogni parola, virgola o spazio.

Il pensiero espresso viene inoltre sottolineato da una scelta grafica dallo stile minimal ma diretta ed efficace. Il mio plauso va qui non solo all’autrice dunque, ma anche all’illustratrice, Lisa Congdon, che ha saputo tradurre i messaggi in immagini nitide, semplici, ma dall’impatto forte e assicurato.

Non è mai facile, penso per nessuno di noi, mettere nero su bianco parole e frasi, men che meno se queste toccano la nostra sensibilità, i nostri sentimenti, quelli più veri, quelli più nascosti.

È difficile lasciarsi andare, nella vita, di fronte alle persone. Il foglio bianco, lo schermo di un computer, possono essere mezzi, escamotage ideali per liberare ciò che è in noi e che, talvolta, non sappiamo nemmeno che esista, non in modo del tutto cosciente almeno.

Tutte le persone che hanno scritto, le cui lettere, i cui messaggi sono stati raccolti in Caro tu sono degli eroi, per me. Perché, consapevoli o meno io non lo so, hanno messo loro stessi, nudi e crudi, su un palco, in attesa di tutto e di niente. In attesa di una risposta che può arrivare (come accade, in un caso nello specifico) o di un silenzio immenso e assordante.

Ci sono passi strappalacrime, e non nel senso artefatto del termine. Ogni parola entra dentro il lettore e alcune fanno riflettere, altre fanno male perché immedesimarsi, in alcuni casi soprattutto, è praticamente inevitabile. Ci sono poi lettere che aprono il cuore, in cui la speranza è la vera protagonista. Ci sono messaggi di rabbia, messaggi di scuse, messaggi di gioia.

C’è la vita in ogni sua sfumatura e proprio per farvi ancora di più entrare in questo mood, in questa atmosfera ricca e concreta che permea ogni pagina di questo piccolo volumetto di carta, vi lascio, in conclusione, un mio messaggio che, a differenza di quelli che troverete nel libro, non sarà (per forza di cose) anonimo, ma che vi farà forse comprendere ancora meglio di cosa si parla in Caro tu.

Caro tu IO.PNG

Oggi più che mai attendo i vostri commenti: una riflessione, un pensiero o, addirittura, un messaggio per qualcuno. Fate voi. Ma scrivete.

Rachel

© Rachel Sandman

Dorian e la leggenda di Atlantide di Demetrio Verbaro – Segnalazione

Buongiorno!

Oggi torno con il mio appuntamento di segnalazione, relativo ad opere made in Italy. In questo caso vi voglio parlare di un romanzo edito da PubGold e scritto da Demetrio Verbaro, ovvero Dorian e la leggenda di Atlantide.

Qui di seguito trovate tutte le infos relative a questo libro, pubblicato il 2 Maggio 2017, la trama e qualche notizia in più relativa anche all’autore.

Vi ricordo di lasciarmi, come sempre, un commento, un segno del vostro passaggio sul blog: a voi sembrerà una scemenza ma, davvero, i commenti e i like ai vari post fanno impennare le statistiche quindi … Fatelo, mi raccomando!

Buona lettura!


dorian

Titolo: Dorian e la leggenda di Atlantide

Autore: Demetrio Verbaro

Prezzo: € 1,99 (Ebook)

Link d’acquisto: Amazon

Editore: PubGold

Trama: Atene 399 a.C.

Il filosofo Socrate è stato condannato a morte. Il suo ultimo desiderio, esaudito, è quello di trascorrere la notte prima dell’esecuzione insieme all’amico e discepolo Platone. Prima di morire vuole confessargli un segreto che ha tenuto nascosto per tutta la vita, custodendolo gelosamente. “Quale segreto, maestro?” “La leggenda di Atlantide!” L’indomani Socrate morì con l’anima purificata, sereno.

Ma perché era così importante tramandare quella storia? Cosa era successo di così terribile e sconvolgente in quell’isola prima che s’inabissasse per sempre sul fondo dell’oceano?

Estratto:

«Fermiamoci amico mio, ho bisogno di riposo» disse Socrate con una punta di affanno, sedendosi su un grande masso vicino alla scogliera, osservando quella distesa infinita di mare. Il suo discepolo si sedette accanto a lui e abbozzò un sorriso.

“Che incanto il mare, è la più bella creazione che ci hanno donato gli Dei.”

Socrate alzò l’indice e scandì le parole: “Guarda il mare vicino alla riva, nel punto in cui le onde baciano la spiaggia, cosa ti sembra?”

“Un mondo acceso, ricco, rigoglioso, pronto ad accogliere l’uomo e la vita.”

“Ora punta i tuoi occhi al largo, fino all’orizzonte, dove la linea di confine con il cielo ne attenua ogni onda e ne confonde il profilo. Cosa vedi?”

Platone rispose in un sussurro: “Sembra che le distanze e il tempo perdano il loro valore reale, il mare appare immenso e irraggiungibile, come un segreto negato agli uomini.”

Socrate pronunciava ogni parola con forte accento, rimarcandola: 

“È sempre lo stesso mare eppure lo hai descritto in modo opposto a seconda del punto in cui i tuoi occhi lo osservavano. Impara questa lezione, prima di giudicare qualcosa o qualcuno, financo te stesso, guarda sempre almeno da due diverse prospettive.”

Qualche infos sull’autore: Demetrio Verbaro nasce a Reggio Calabria il 14/12/1981. E’ padre di tre figli: Thomas, Riccardo e Dorian. Grande appassionato di cinema, letteratura e sport. “Dorian e la leggenda di Atlantide” è il suo quinto romanzo. Dalla sua opera d’esordio “il carico della formica” è stato tratto l’omonimo cortometraggio che lo vede impegnato come attore e sceneggiatore.


Allora … Che ne dite? Cosa ne pensate? Vi affascina questo libro? Conoscete già l’autore?

Fatemi sapere!

Rachel

© Rachel Sandman

Il principe delle ombre di Francesca Persico – Recensione

Buongiorno!

Eccomi di nuovo qui!

Nonostante in questo periodo proceda un po’ a singhiozzo, ci sono sempre! Quindi non smettete di seguirmi!

Allora, oggi è con piacere che vi parlo di un libro che ho ricevuto in regalo dalla stessa autrice: si tratta di Il principe delle ombre di Francesca Persico, edito da Lettere Animate.

Qui di seguito trovate tutte le infos, il link d’acquisto e la mia personale opinione.

Buona lettura!

 


il-principe-delle-ombre

TITOLO: Il principe delle ombre

AUTORE: Francesca Persico

USCITA: 25 Gennaio 2017

PREZZO: € 2,99 (eBook) – € 13,99 (Cartaceo)

Link d’acquisto: https://goo.gl/dHPLU6

EDITORE: Lettere Animate Editore


TRAMA:

E se il mito dei sette principi degli inferi fosse reale? Se i vizi capitali avessero un volto? Se si muovessero in mezzo a noi per corromperci, irretirci, trascinarci nell’oblio? 
Cassie ha diciassette anni. È ironica, pungente e ama le storie impossibili, ma di certo non si pone domande di questo tipo. Costretta a trasferirsi in un piccolo paesino di provincia si imbatte in Rio. Dispotico, irriverente, vendicativo ed egoista, una furia. Tra mille difetti, però, è anche di una bellezza senza pari, così bello da non sembrare di questo mondo. Cassie ancora non sa che l’incontro con Rio segnerà definitivamente la sua intera esistenza e la condurrà alla scoperta di un segreto terribile. Una guerra senza scrupoli si combatte dalla notte dei tempi, l’eterna battaglia tra le creature del buio e quelle della luce e le anime degli uomini rappresentano il bottino più prezioso.


RECENSIONE:

Un libro originale, una storia ricca di spunti di riflessione e di inventiva, personaggi ricchi e coinvolgenti: tutto questo è Il principe delle ombre, romanzo edito dalla casa editrice Lettere Animate e firmato dall’autrice italiana Francesca Persico.

Il mix vincente di fantasy ed elementi reali rendono la narrazione scorrevole, ad eccezione di un inizio un po’ intricato e lento ma necessario, vista la mole e la quantità di personaggi che popolano le pagine e che devono, inevitabilmente, essere presentati.

La protagonista assoluta, Cassie, è forse il personaggio più controverso di tutti (ed è paradossale, visto che le altre figure hanno una natura, per così dire, singolare). È una giovane ragazza di 17 anni che paga lo scotto di un passato non facile e che deve ricominciare a vivere in un posto nuovo, lontano dai suoi genitori e dagli amici.

Forse il fatto che il lettore impari a conoscerla proprio in questa situazione, in una fase in cui tutto le trema sotto i piedi e le certezze sono poche, rende il suo personaggio non sempre coerente e, talvolta, sinceramente incomprensibile.

Il punto forte del romanzo a mio parere sono i sette individui (o sei, forse) che ruotano attorno a Cassie e che, piano piano, uno dopo l’altro, si avvolgono e poi si aprono per esprimersi e rivelarsi nella loro totalità. Ho amato i molteplici accenni alle loro personalità, così ricche e così intricate: la Persico ha fatto, in questo caso, una buona operazione di dosaggio, non eccedendo mai, anche laddove il lettore vorrebbe di più, cosa che però sarebbe stata troppo fuorviante e deviante rispetto alla trama vera e proprio.

Un ulteriore elemento di plauso è il fatto che per tutta la durata del romanzo non si perdano mai di vista sia il senso che i veri protagonisti della vicenda: la storia è corale ma, alla fine, sono due i punti luce che vengono maggiormente trattati e analizzati.

Ho amato tantissimo le descrizioni, in un certo senso anche tattili, che Francesca Persico ha regalato e creato ne Il principe delle ombre. I piccoli dettagli, come la delicatezza di una carezza su una piuma nera (no, l’immagine di copertina e la metafora qui presente NON sono casuali) sono magia e poesia.

Avrei forse preferito un finale, non diverso, ma questo sì, più approfondito: in questo caso, credo di essere stata presa da ingordigia acuta perché … Non ne avevo mai abbastanza e volevo sapere di più.

Detto questo, in conclusione, questo romanzo ha un finale forse un po’ sintetico ma, davvero, per nulla scontato! Controverso forse, ma decisamente perfetto se si pensa all’evoluzione dei soggetti e dei personaggi interessati.

Mi resta però una domanda: ci sarà un seguito? Io spero proprio di sì. Questo intreccio ha davvero un potenziale enorme che va sfruttato fino in fondo. E, proprio perché siamo giunti al fondo di questa mia recensione e perché la trama e la storia mi sono davvero piaciute, un piccolo neo va segnalato: la forma. Devo dire che, in alcuni casi, sarebbe davvero servita una rilettura maggiore e ulteriore in fase editing, visti alcuni refusi che ci sono e che non si possono lasciar passare. Spero quindi che, in un eventuale seguito, ci sia maggior attenzione e … Sono davvero curiosa di vedere cosa la mente della Persico avrà in serbo per noi.

Rachel

© Rachel Sandman

A second life di Alice Elle – Cover Reveal

 

Oggi sveliamo la cover di un contemporary romance, prossimamente in uscita, che parla di come non si debba mai perdere la speranza, anche quando il destino si accanisce contro di noi.

Una storia sulle seconde possibilità che la vita offre.

 

 

Titolo: A Second Life
Autrice: Alice Elle

Data di uscita: 3 aprile 2017

Serie: no, autoconclusivo

Genere: contemporary romance

Prezzo ebook: 0,99

Progetto grafico: Lovely Cover

TRAMA
Una telefonata ha distrutto il matrimonio perfetto di Elena. Una sola frase è bastata perché l’amore per il marito si trasformasse in una ferita infetta, un peso insostenibile che la trascina a fondo.
L’unica soluzione sembra prendere un aereo e partire, mettere centinaia di chilometri tra se stessa e una realtà che non è in grado di sopportare, alla ricerca di una pace che sembra inesorabilmente perduta.
Il destino, però, ha in serbo qualcosa di diverso.
Elena approda in una terra ricoperta di ghiaccio e incontra un uomo che in quel gelo ha nascosto la propria anima, per non dimenticare, per espiare… Gli occhi di ghiaccio di Mikhail la scrutano, la inchiodano, la spogliano di ogni maschera.
Tuttavia, quel ghiaccio brucia più del fuoco e, quando la neve si scioglie, la vita è pronta a germogliare.
I PERSONAGGI

 

 

L’AUTRICE


Alice Elle è, prima di ogni altra cosa, una lettrice seriale. Il suo amore per i libri dura da decenni (non sveliamo quanti), una passione così forte da spingerla a scriverne sul web, diventando una lit-blogger. Eppure, ancora non era abbastanza, così ha preso la penna in mano e ha iniziato a raccontare storie.

#GoodLuckAlice!

Rachel

© Rachel Sandman

Best of … February

Buongiorno!

Oggi torna l’appuntamento con la rubrica Best of … E questa volta tocca al miglior libro di Febbraio.

Vorrei innanzitutto sottolineare la qui presente immagine …

unnamed.jpg

Questo disegno spettacolare, con relativa fotografia assolutamente unica, è stato realizzato esclusivamente per questo blog da Debora Mayfair, un’artista e persona straordinaria che vi invito a scoprire e  conoscere (cliccate sul suo nome per saperne di più).

Ora, è giunto il momento di raccontarvi però il libro che ho scelto per questa occasione.

#RulloDiTamburi

Il ragazzo di Aleppo che ha dipinto la guerra di Sumia Sukkar

17125158_734847000016512_2087923169_n

TITOLO: Il ragazzo di Aleppo che ha dipinto la guerra

AUTORE: Sumia Sukkar

USCITA: 13 Ottobre 2016

PREZZO: € 9,41 (eBook) – € 12,75 (Cartaceo)

EDITORE: Il Sirente


TRAMA:

Il ragazzo di Aleppo che ha dipinto la guerra” racconta le intime sofferenze di una famiglia nel bel mezzo della guerra civile con un’empatia non comune, e con grande forza immaginativa. La storia è raccontata dal punto di vista di un ragazzo affetto dalla sindrome di Asperger, che vuole capire il conflitto siriano e i suoi effetti dipingendo le sue emozioni, creando un reportage letterario pieno di colori da un luogo imprevedibile e spaventoso. Sumia Sukkar crede che il ruolo dell’artista siriano oggi “è essenziale, in quanto dobbiamo ritrarre la bellezza che ancora esiste in Siria, nonostante la guerra in corso. L’arte è un mezzo potente per esprimere molte cose, e attraverso il mio romanzo e i dipinti di Adam ho cercato di esprimere l’inesprimibile, perché ciò che può perdersi nella traduzione letteraria può rivivere attraverso l’arte”.

Autore: Sumia Sukkar (Londra, 1992) è una giovanissima scrittrice britannica, figlia di padre siriano e madre algerina. Essere una scrittrice è sempre stato il suo sogno, che è diventato realtà frequentando il corso di laurea in Scrittura Creativa, alla Kingston University di Londra, dove tra i docenti ha incontrato il Dr. Todd Swift – poeta britannicocanadese e direttore della Casa Editrice Eyewear – che, estremamente impressionato dai suoi scritti, ancora sotto forma di work in progress all’epoca, l’ha incentivata a perseverare offrendole un contratto di pubblicazione.


RECENSIONE:

Ho tardato un po’ a postarvi questo appuntamento con il Best of … February ma non perché, come si potrebbe pensare, ero indecisa sul libro da presentarvi, ma perché volevo riuscire a parlarvi del titolo che ho scelto nella maniera più efficace e limpida possibile.

È inutile girarci troppo intorno … Ho deciso di dare rilievo ad una lettura che ho coccolato, masticato, digerito con calma, ovvero Il ragazzo di Aleppo che ha dipinto la guerra.

Chi mi segue, si ricorderà (forse) che ho già avuto modo di presentarvi questo romanzo, edito dalla casa editrice Il Sirente (che, gentilissimamente, mi ha inoltrato una copia digitale del libro) e scritto dalla giovanissima Sumia Sukkar.

In questo nuovo spazio, vorrei descrivervi, con più attenzione e ora con la mia personale esperienza, la potenza assoluta e intrinseca di questa storia.

Adam è l’indiscusso protagonista che descrive, attraverso la delicatezza e la purezza che lo caratterizzano e che sono dovute sia alla sua giovane età sia alla malattia da cui è affetto (la sindrome di Asperger), la situazione del mondo in cui vive.

La narrazione scorre sintetica e semplice, attraverso toni delicati, in una parabola che parte da un inizio quasi idilliaco e poi, piano piano, a poco a poco, si avvolge, cade, preda degli eventi, in un vortice di polvere e buio.

La storia viene descritta attraverso una lente d’ingrandimento, parzialmente distorta dalla visione assolutamente personale di Adam, che vede, da un giorno all’altro, il suo mondo e la realtà che lo circonda completamente stravolti e capovolti.

Ho enormemente apprezzato questo romanzo che racconta in modo delicato ma senza sconti, senza censurare nulla, una realtà attuale che però, volente o nolente, è davvero poco conosciuta e poco chiara agli occhi del mondo.

La visione vista attraverso gli occhi di Adam è unica, essenziale e, a tratti, assolutamente adorabile, anche e soprattutto nelle sue fragilità, nel suo non comprendere, nel suo spaziare come nel suo chiudersi in se stesso. L’accostamento tra le emozioni e i colori è poi una pennellata di delicatezza e poesia che, nel mondo distrutto che degenera, pagina dopo pagina, davanti agli occhi del lettore, dà quel tocco di innocenza particolare e onnipresente insieme.

Una nota a parte sono invece i capitoli raccontati attraverso la voce di Yasmine, la sorella di Adam. Grazie al contrasto netto rispetto alle parole del fratello, questi brevi e pochi attimi affidati a lei sono una secchiata d’acqua fredda, sono la descrizione vivida e agghiacciante della situazione reale, esposta senza filtri, senza censure ma con l’immancabile tatto che caratterizza la penna della Sukkar.

In conclusione, non perdetevi questo romanzo. Un libro vero, che trasuda polvere e rottami, speranza e colori, vita e morte, senza risparmiare nulla a nessuno, nemmeno al lettore più asettico. Leggetelo e poi fatemi sapere. Fidatevi. Lasciatevi accompagnare da Adam e riflettete, pensate, ascoltate.

Rachel

© Rachel Sandman

Magar Mulieres – La seduzione del male di Simona Friio – Recensione

Buona Domenica!

Oggi vi parlo di Magar Mulieres – La seduzione del male di Simona Friio. Si tratta di un romanzo storico autopubblicato, che ho avuto l’occasione di leggere grazie all’autrice (che ringrazio, qui, pubblicamente).

Di seguito trovate tutte le infos e la mia personale opinione sul libro.


simona-friio-richiede-rec

TITOLO: Magar Mulieres – La seduzione del male

AUTORE: Simona Friio

USCITA: Dicembre 2016

PREZZO: € 2,99 (eBook) – € 14,56 (Cartaceo)

Link d’acquisto: https://goo.gl/Yiggsu

EDITORE: Self Publishing

TRAMA:

Ducato di Milano, XVII secolo.

È un giorno come gli altri quando l’inquisitore Manuel Idalgo Raya è chiamato a indagare sull’improvvisa morte di un medico, l’illustre Alfonso Della Favilla. Il corpo, trovato in una chiesa, ha scosso la coscienza di molti e lo stesso prete, Gian Mattia Oli, sembra esserne sconvolto, ma non Raya che esclude fin da subito una morte accidentale.
Manuel Idalgo non risparmia nessuno e nel suo modo integerrimo e severo interroga tutti i componenti della famiglia, a cominciare dal marchese Antonio Della Favilla, il primogenito, ripudiato anni prima per le sue inclinazioni sessuali illecite e via via le sorelle di quest’ultimo, Anna e Caterina. E sarà proprio lei, Caterina Della Favilla, tanto bella quanto diabolica, a dargli del filo da torcere: una donna disposta a tutto, che usa il proprio corpo come un’arma, capace di sedurre e ammaliare, di piegare gli uomini al suo volere. Un’adescatrice che conosce l’arte della magia e maneggia con astuzia i veleni…
Mentre Milano è in preda ai tumulti popolari, che si allargano a macchia d’olio nell’indifferenza di un dominio ispanico corrotto e accentratore, che fa ancora i conti con la peste, con la carestia e l’alto tasso di mortalità, Raya è costretto a combattere una lotta ancora più ardua, quella contro se stesso.
Egli, infatti, ha qualcosa da nascondere ed è consapevole di quanto sia discutibile la sua onestà. La passione verso la giovane Anna, come l’ago di una bilancia, è destinata a farlo oscillare tra fedeltà al celibato e sensibilità al fascino femminile, tra rigore e tolleranza.
Sfidando la scomunica e così le regole, si mette in una condizione di non giudice, ma il ritrovamento di alcuni Libri Proibiti nel suo baule da viaggio, minaccia quella fede già incerta e l’incontro con il vescovo sembra essere l’occasione giusta per fare pace con se stesso e prendere una decisione che non si può più procrastinare.


RECENSIONE:

Erano secoli che non mi cimentavo con un romanzo storico!

Sul serio!

Ad eccezione della novella di Karen Waves (di cui vi avevo parlato qui), credo davvero che siano passati anni dalla mia ultima lettura appartenente al genere (che, potrei sbagliarmi, ma dovrebbe essere una relativa ad un romanzo della Gregory).

Detto ciò … Ragazzi, cosa ha tirato fuori Simona Friio in Magar Mulieres? Una meraviglia, credetemi.

L’eleganza della penna dell’autrice italiana si era già mostrata ai miei occhi nella lettura di L’amore ti ha trovato ma qui, devo ammettere, raggiunge un livello addirittura superiore, avvolto da una patina di grazia e accuratezza pura e mai spocchiosa che ormai posso dire è il vero marchio di fabbrica della Friio.

Leggendo Magar Mulieres il lettore viene catapultato, inevitabilmente, in un’atmosfera che è un connubio tra Il nome della rosa di Umberto Eco e La regina della rosa bianca di Philippa Gregory. Le scene sono talmente ben scritte che la storia si apre nella mente del lettore con immagini nitide, dal sapore antico, impolverato e, a tratti, speziato.

La caratterizzazione dei personaggi è una delle migliori tra le mie ultime letture. Nonostante la coralità che popola il romanzo sia mista e corposa, Simona Friio riesce, con abilità e senza eccessi, a tipicizzare i singoli protagonisti, senza renderli macchiette, ma delineandoli in modo assolutamente credibile e tridimensionale.

La scelta di assumere, a ruota libera, i punti di vista di persone così differenti tra loro per genere, estrazione sociale e carattere, se in un primo momento mi ha lasciata un po’ affaticata (a causa della conoscenza ancora prematura dei vari Raya, Daniel, Anna, Antonio, Caterina …), una volta entrata nel meccanismo mi ha reso parte degli ingranaggi e mi ha coinvolto in maniera assoluta.

Le ambientazioni descritte e tratteggiate nei dettagli sono quadri che sembrano uscire da musei, intrisi nei sapori, odori, suoni e voci dell’epoca narrata.

In conclusione, questo libro va letto, senza se e senza ma. È un romanzo storico, di quelli che oltreoceano sarebbero sicuri bestsellers, acclamati da pubblico e critica, di quelli su cui si potrebbe tranquillamente realizzare un film o una serie tv. Quindi, se amate il genere, non lasciatevi sfuggire una gemma nostrana, elegante e raffinata. Non perdetevi Magar Mulieres di Simona Friio.

Rachel

© Rachel Sandman

Best of … January <3

tumblr_my3l257xol1spa244o1_500.jpg

Eccomi!

Allora … Buon Sabato a tutti!

Dunque, se mi seguite anche su FB sapete quanto tenga a questo post e quanto a lungo vi abbia celato l’identità del libro di cui vi andrò a parlare. Un libro che, a dirla tutta, mi ha fatto venir voglia di inaugurare una nuova rubrica ad hoc, ovvero un Best of … mensile, in cui vi parlo del libro migliore letto nel mese appena trascorso.

Oggi partiamo ovviamente con il Best of January.

Bene. Detto ciò … Siete contenti? Finalmente è arrivato il momento di scoprire il libro che, qualche giorno fa, mi ha fatto scrivere questo sul social network di Mr. Zucchina:

elle-eloise

Devo confessare una cosa: onde evitare che l’autrice scoprisse, in anticipo, che stavo parlando del suo romanzo, le ho mentito. Quindi, qui, pubblicamente dico: «Cara Elle Eloise, so che ti ho detto due giorni fa che stavo leggendo il tuo romanzo ma, in realtà, l’ho iniziato quel 22 Gennaio e l’ho finito, forse, il giorno dopo! Scusa ma … Non potevo proprio dirtelo perché, cavolo, volevo farti una sorpresa pertanto … TaDan! Il romanzo incriminato è proprio Apri gli occhi e comincia ad amare ed è una bomba».

Leggete qui di seguito tutte le infos (ringrazio pubblicamente anche la Delrai Edizioni e Malia per la copia e per la collaborazione! Grazie grazie grazie!) e la mia recensione che, spero, sia adeguata e riesca a rendere l’idea di quanto potente e unico sia questo libro.

Buona lettura!


51n61bz4-ul-_sy346_TITOLO: Apri gli occhi e comincia ad amare

AUTORE: Elle Eloise

SERIE: How to Disappear Completely #1

USCITA: 16 Novembre 2016

PREZZO: € 2,99 (eBook) – € 9,90 (Cartaceo)

Link d’acquisto: Amazon

EDITORE: Delrai Edizioni


TRAMA:

«Ah no, a me piace questa posizione.» Me lo sussurra all’orecchio sogghignando, mentre mi circonda con le sue braccia e mi intrappola le spalle. In mezzo secondo sento la mia faccia andare a fuoco. Volto il mento indietro e ritrovo il mio naso quasi a contatto con il suo. Ansimo piano.
«Perché?» gli chiedo, ma la mia voce tremola come la fiamma di una candela pronta a spegnersi. La sua mano mi scivola sulla mandibola e mi fa girare verso di lui.
«Perché posso fare questo…» Le sue labbra si chiudono velocemente sulle mie.
Dapprima sembra solo una carezza tra le labbra, ma in grado di far arrivare il mio cuore in gola. Poi, appena la sua bocca fa schiudere la mia, la sua lingua si intrufola nel mio palato. Assapora il mio labbro superiore e poi passa al mio labbro inferiore risucchiandomi il piercing; il bacio si fa più urgente, la sua mano ora mi copre tutta la guancia e io devo girarmi su un fianco per assecondare i movimenti convulsi della sua bocca. Sto tremando, letteralmente.

Un destino che non ha scelto e la vita che le scivola tra le mani: questa è Sara. Andare via è l’unica cosa che conta per lei, lontano, fuori dall’Italia, in un luogo che non le susciti brutti ricordi, privo di giudizi. Così, seduta al tavolo di un pub austriaco, i suoi occhi incontrano quelli verdi di Isaak, e si chiede com’è possibile che un ragazzo possa avere un sorriso così letale e un aspetto altrettanto attraente. Lui, di certo abituato ad avere qualsiasi ragazza, non una che ha mille piercing sulla faccia e il trucco pesante sugli occhi, soprannominata Calimero dagli amici. Eppure Isaak sembra leggerle dentro, riesce a farle sentire emozioni che Sara credeva sopite, impossibili da riprovare. Lui la fa sentire di nuovo viva e la trascina piano piano in un vortice di delicata passione e amore che le ridona speranza. Perché Sara ha un’anima e un corpo feriti, ma Isaak riesce a guardare oltre la patina che si è costruita, raggiungendo il suo vero io.

Autore: Elle Eloise è una grande sognatrice. Si circonda di semplicità e tranquillità, è un po’ il suo modo di vivere, e la caratterizza. È nata a Cuneo nel 1981 e vive in un paesino vicino a Torino; di giorno si occupa di formazione aziendale, la sera, invece, veste i panni della scrittrice e appassionata lettrice. Chi la conosce, dice di lei che il sorriso sempre pronto e il modo in cui affronta ogni cosa la rendono una persona davvero speciale. Apri gli occhi e comincia ad amare è il suo romanzo d’esordio per la Delrai Edizioni, il primo autoconclusivo della serie How to Disappear Completely.


RECENSIONE:

Ci sono libri che raccontano storie, narrano eventi, tessono trame con fili invisibili che si uniscono e annodano qua e là, in un tripudio di delicatezza e forza.

Poi c’è Apri gli occhi e comincia ad amare di Elle Eloise che non è solo e semplicemente questo, non è soltanto un romanzo … È vita vera posta su carta, in un modo tanto reale, tanto concreto e allo stesso tempo tanto poetico da far male, da far piangere, da far riflettere, da far innamorare.

Questa non è una lettura facile, vi avviso.

15317928_324253971306459_889483188122586019_n-copiaÈ una lettura sofferta che crea dipendenza e che scalfisce l’anima nel profondo, delineando capitolo dopo capitolo un processo di crescita e rinascita che coinvolge i personaggi del romanzo ma anche il lettore stesso che, a meno che non sia munito di armatura ‘anti emozioni’, ne resta inevitabilmente avvolto e coinvolto.

Partiamo da Sara, la protagonista del libro. È una donna in lotta con la vita, con se stessa, con il destino, con il mondo. È una donna che cerca spazio, cerca aria, cerca risposte … Cerca un senso.

È straordinario come Elle Eloise sia riuscita a far evolvere la sua eroina passo dopo passo, pagina dopo pagina, senza forzare le tappe, senza accelerare gli eventi, dando la giusta dose di dramma e speranza, di buio e luce, di rabbia e sollievo.

Al fianco di un personaggio tanto bello e originale quanto segnato e chiuso, Elle Eloise non poteva non inserire uno dei migliori eroi di carta delle mie ultime letture: Isaak. A differenza della nostra eroina, l’eroe si apre sin da subito all’occhio del lettore, mantenendo sempre però in ombra un lato nascosto che fa capolino, piano piano, attraverso parole, gesti, attimi che rendono questo protagonista umano in un modo devastante e assolutamente tridimensionale.

Vi confesso, ho pianto, in più punti, leggendo questo libro. A tratti ho proprio dovuto chiudere il kindle e fare altro per un po’ perché Apri gli occhi e comincia ad amare è una spirale che ti stritola lo stomaco e si attanaglia alla gola come una mano fredda che stringe la presa, sempre di più.

Ma è, allo stesso tempo, assolutamente meraviglioso: è un percorso ricco di ostacoli che, grazie a scene di assoluta perfezione ed emozione, porta tutti a respirare di nuovo.

Avrei così tante cose ancora da dire che … Wow, non so nemmeno da dove cominciare né se sia il caso. Ma di alcuni aspetti voglio ancora parlarvi.

L’ambientazione è resa con l’abilità di un pittore. Pennellate perfette in descrizioni che pulsano: forse perché, in particolare nelle parti raccontate a Torino, 15317928_324253971306459_889483188122586019_nconosco personalmente quei posti, leggendo mi pareva di sentire la terra traballare sotto i piedi al passaggio del tram sferragliante, credevo di sentire davvero il rumore e l’odore del Po che scorre e scivola via. Elle Eloise è stata magica anche in questo.

In conclusione, grazie infinite ad Elle e alla Delrai Edizioni per aver creato questo capolavoro che, badate bene, non è fatto solo di parole ma anche di musica incastonata perfettamente all’interno della trama come una gemma in una tiara regale.

Infine, non posso che concludere con questa nota a piè di pagina: ho finito questo libro più di una settimana fa, ho riflettuto, ho pensato a come e cosa scrivere in questa recensione e poi sono andata a Torino. Ho camminato sul lungo Po, ho attraversato via Vanchiglia, via Bava, via Balbo, dove ho scovato un negozio che ripara biciclette che non avevo mai notato prima e mi sono chiesta: «Chissà se Sara ha mai portato qui la sua Patti Smith …». Capite? Elle Eloise ha creato una magia e ha reso reali personaggi di carta che non voglio nemmeno credere che non possano esistere.

Non so cosa dirvi di più se non che davvero, andando in quei luoghi, mi sono rivista alcune scene come se questa storia tanto storia non fosse, come se i personaggi fossero presenze intangibili ma palpabili.

Quindi leggete questo libro perché, come vi ho già detto, l’autrice è stata tanto brava da creare un mondo che sembra e sa di reale.

Non vedo l’ora di leggere il seguito, che ruoterà attorno ad una figura che ho odiato ma poi amato in questo primo romanzo e che, se come penso, sarà ambientato per la maggior parte a Torino, proprio a pochi chilometri da dove sto scrivendo ora, credo che una nuova visita alla ricerca di un portone verde non me la toglierà nessuno.

P.s. Scordatevi che io mi possa accontentare dell’ebook di questo romanzo. Ora mi ordino subito il cartaceo e poi Elle, preparati perché ti stalkero in giro per avere la tua firma sulla prima pagina di Apri gli occhi e comincia ad amare!

P.p.s. Le foto le ho barbaramente rubate dal profilo FB dell’autrice quindi, vorrei prendermi il merito di questi spettacolari quadretti innevati ma … Ancora una volta, il plauso va a lei.

Rachel

© Rachel Sandman

Segnalazione Prossime Uscite

Oggi … Un rapido giro tra i romanzi che usciranno nei prossimi giorni …

Segnatevi questi titoli!


Data d’uscita: 2 Febbraio 2017 (Ebook) – 23 Febbraio 2017 (Cartaceo)

vendettaTitolo: Vendetta d’amore

Autore: Anna Grieco e Irene Grazzini

Prezzo:

Editore: LeggerEditore

Trama: Londra, XVIII secolo. La contessina Elizabeth Clarendon ha preso la sua decisione: rinuncerà agli agi del suo rango per fuggire insieme all’uomo che ama, Kenneth, anche se è solo un umile stalliere. Non ha fatto però i conti con il padre, uomo egoista e meschino, che minaccia di far uccidere l’innamorato. Per salvarlo, Elizabeth è costretta ad allontanarlo da sé con l’inganno, a costo di spezzargli il cuore.
Un anno dopo, Kenneth è diventato il nono duca di Wellesley e ha un solo pensiero: vendicarsi dell’umiliazione subita. Ma è davvero ciò che vuole? E allora perché l’unica cosa cui riesce a pensare sono quegli occhi di zaffiro capaci di accendergli il sangue nelle vene? Ed Elizabeth, ora che il suo amore è tornato, si ritrova nuovamente attanagliata tra sentimenti e obblighi, in una stretta che le imporrà una nuova scelta.

Ambientato tra gli splendori e le ombre della Londra vittoriana, un romance storico che terrà le lettrici con il fiato sospeso fino alla fine.


Data d’uscita: 3 Febbraio 2017

wirelessTitolo: Wireless (Wireless)

Autrice: L.A. Witt

Traduttrice: Raffaella Arnaldi

Prezzo: € 4,49 (Ebook)

Editore: Triskell Edizioni

Collana: Rainbow

Trama: Toccarsi a pelle è illegale. Il sesso? Un reato. Tute isolanti e guanti impediscono alle persone persino il più platonico contatto. I cittadini in massa fanno la fila per entrare nelle simhouse, dove le macchine per la realtà virtuale forniscono loro la razione di orgasmi prescritta dai medici. Keith Borden lavora in una simhouse da anni e non ha mai provato la tentazione di infrangere la rigida regola che vieta il contatto… finché non compare Aiden Maxwell. Il suo paziente, attraente e pericolosamente amante del flirt, lo invita nell’ambiente malfamato in cui la gente fa sesso vero, senza essere collegata alla rete. Anche se Keith rischia di perdere la carriera e la libertà, è incuriosito, e Aiden irresistibile. Dal momento in cui mette piede per la prima volta in una sala dove si pratica il sesso wireless, Keith si ritrova in un mondo di carne e di fantasie realizzate. Sviluppa una dipendenza. Dal sesso, dall’atmosfera del locale, e soprattutto da Aiden. Anni in cui ha tenuto a distanza chiunque popolasse il suo mondo, hanno fatto sì che Keith brami il contatto umano, e Aiden gli offre tutto il contatto che lui possa desiderare: sesso rovente, dolce affetto, e tutto quanto vi stia in mezzo. Almeno finché un inaspettato tradimento sconvolge la vita di Keith, che si ritrova più solo di quanto abbia mai immaginato di poter essere…


Data d’uscita: 16 Febbraio 2017

bad-loveTitolo: Bad Love

Autore: Jay Crownover

Serie: Welcome Series #1

Prezzo: € 4,99 (Ebook) – € 9,90 (Cartaceo)

Editore: Newton Compton

Trama: Sexy, dark, pericoloso, Bax non cammina solo sul binario sbagliato… lui è il binario sbagliato. Criminale, delinquente e attaccabrighe, ha preso un sacco di pessime decisioni, e una di queste lo ha portato in prigione per cinque anni. Ora Bax è fuori e in cerca di risposte, e non gli importa cosa dovrà fare o chi dovrà ferire per trovarle. Ma non ha fatto i conti con Dovie, una ragazza innocente e pura… Dovie Pryce sa bene cosa comporti vivere una vita difficile. Ha sempre cercato di essere buona, di aiutare gli altri, e non si è mai lasciata trascinare giù dalla tristezza. Eppure le cose per lei non hanno fatto che peggiorare. A quanto pare, l’unica persona che può aiutarla è l’ex-detenuto più spaventoso, sexy e complicato che sia mai uscito da The Point. Bax le fa paura, risveglia in lei sentimenti che non avrebbe mai pensato di provare. Ma a Dovie non serve molto per capirlo: certe volte le persone migliori per noi sono proprio quelle che dovremmo evitare…


Che ne dite?

Quale titolo attendete con più ansia e trepidazione?

Rachel

© Rachel Sandman