BlogTour – Il segreto di Parigi di Karen Swan

19403735_465911270433281_847952791_o.jpg

Buongiorno!
Oggi, come potete vedere dal banner qui sopra, il blog ospita un BlogTour di una recente uscita targata Newton Compton Editori. Si tratta de Il segreto di Parigi, romanzo di Karen Swan, già nota in Italia per libri come Quell’estate da Tiffany, Natale a Notting Hill e Natale sotto la neve.

Devo confessarvi una cosa, questo romanzo mi ha incuriosito sin da quando, nell’incontro per blogger organizzato durante il #SalTo dalla Newton, avevano presentato questo libro tra le prossime uscite, sottolineando come l’intera storia fosse basata su un fatto di cronaca recente e realmente avvenuto.

Inoltre … Una storia ambientata a Parigi, è sempre intrisa di una magia speciale quindi, proprio qui, proprio oggi, sono particolarmente felice di descrivervi come la ville lumière si apre e viene descritta da Karen Swan in questo suo nuovo romanzo (già disponibile sia in formato Ebook sia in formato Cartaceo).
Ma, nonostante ciò che si potrebbe pensare, non è solo la capitale francese a fare da sfondo a questo romanzo: ecco dunque che, sempre qui, sempre in questa tappa, troverete alcuni accenni al Wiltshire, una contea dell’Inghilterra sud occidentale, a Londra e a Vienna, luoghi a cui si accenna nel libro ma che, nel loro piccolo, danno un quadro completo della storia narrata.

Pronti dunque per questo viaggio? Iniziamo …

… tutte le luci, simbolo distintivo della città, erano spente, tranne quella sulla sommità della torre che da sempre, anche di notte, ne contraddistingueva il 

profilo … [Prologo]

Come potete vedere anche voi, sin da subito l’ambientazione è tradizionale ma originale:rue de rivoli

una Parigi notturna ma completamente al buio, cosa di certo strana per la capitale europea delle luci.

 

Ma è soprattutto l’arte a farla da padrone e a spopolare in quello che è il fondale di una pièce teatrale mirabilmente orchestrata e diretta.  Numerosi sono, infatti, gli autori di dipinti famosi che, a poco a poco, si fanno spazio e creano un ambiente raffinato e tipicamente parigino.

Renoir, Canaletto, Matisse, Dalì, Pissarro, sono solo alcuni degli artisti che vengono citati in questo romanzo che viaggia tra Rue de Rivoli e altre viuzze, con l’eleganza di film anni ’50 nonostante sia ambientato ai giorni nostri.

Parigi brillava sotto il sole, le statue dorate splendevano sui ponti, e sotto il fiume luccicava mentre le barche piene di turisti passavano su e giù lungo rotte molto battute che avrebbero già da tempo scavato delle fosse sulla terraferma.

Parigi.jpg

Ma, come anticipato, Il segreto di Parigi non è solo ambientato in Francia.

WiltshireAlte siepi di faggi delimitavano il giardino posteriore […] – otto acri nella campagna del Wiltshire disseminati di prati di camomilla …

Un ambiente rurale, agreste per certi versi, che ricorda un po’ per atmosfera e familiarità, i paesaggi che ben hanno descritto Jane Austen e la letteratura inglese dell’800.

Londra, invece, non appare se non attraverso uno spazio chiuso, ma quanto mai La-sala-di-Sotheby_s-fra-Bacon-e-Richteresaustivo per la narrazione di Karen Swan.

La sala dell’asta era gremita, non c’era nemmeno una sedia libera e una grande folla se ne stava ammassata in piedi in fondo alla stanza. Tutti parlavano e ridevano fragorosamente, con i cataloghi in mano e lo sguardo fisso a valutare chi era presente […] mentre lo staff di Sotheby presidiava le offerte via telefono e via Internet dagli ampi banchi.

Infine, Vienna, denominata la città dei sogni, che appare con i suoi edifici moderni e dall’architettura squadrata tipica di Lerchenfeld, il quartiere alla moda della capitale Viennaaustriaca, dove i condomini vantano muri di vetro retinato che salivano fino al tetto e lo ricoprivano, inondando di luce gli appartamenti sottostanti.

Vienna brillava come un circuito elettrico, gli imponenti palazzi imperiali e i musei barocchi ricoperti di migliaia di luci, i tetti verde-rame oscurati per il momento del buio, il Danubio che, come un nastro di seta, si snodava nel suo percorso verso il mare.

Ma pensate che sia tutto qui? Beh … Vi sbagliate di grosso perché la cara Flora Syles, protagonista de Il segreto di Parigi, è una giramondo da non sottovalutare: infatti, durante il romanzo, farà un salto anche a New York e ad Antibes, per un finale davvero inaspettato e ricco di brio e d’amore, ma anche di raffinatezza e sensibilità.

Beh … Io ho terminato. Se questa tappa vi è piaciuta, lasciate un commento qui. Se vi siete persi le tappe precedenti e volete recuperare o, se al contrario ci avete seguito e non volete perdervi i prossimi appuntamenti, ecco qui il calendario con tutte le tappe.

19549770_469012756789799_63811573_o.jpg

Buona lettura!

Rachel

© Rachel Sandman