Review Party – Heartstopper 4 di Alice Oseman

Titolo: Heartstopper
Serie: Heartstopper Volume #4
Autore: Alice Oseman
Data d’Uscita: 31 Agosto 2021
Prezzo: 19,00 (Cartaceo)
Editore: Mondadori
Collana: Oscar Ink

Trama: Charlie non avrebbe mai pensato che Nick potesse ricambiare il suo sentimento, ma ora sono ufficialmente fidanzati, e Charlie si sente pronto a pronunciare le due fatidiche parole: “Ti amo”. Anche Nick prova lo stesso sentimento, ma ha qualche pensiero in più: non è ancora riuscito a dirlo a suo padre, e in più teme che Charlie soffra di disturbi alimentari. Mentre l’estate volge al termine e un nuovo anno scolastico sta per cominciare, i due ragazzi impareranno molte cose su cosa significhi amare.

Recensione in Anteprima: Heartstopper di Alice Oseman, edito da Mondadori, all’interno della collana Ink curata da Oscar Vault, è ormai un fenomeno di costume che tratta, in maniera grafica, tematiche importanti legate al mondo LGBT+, all’adolescenza, ai primi amori, al mondo della scuola. Grazie anche alla serie tv Netflix di prossima messa in onda (prossima … Non si ha ancora idea di QUANDO vedrà la luce!), ha subito un notevole tam tam grazie alle condivisioni dei social, ai gruppi di lettura e alle condivisioni sulle varie piattaforme.
Heartstopper è, insomma, diventato un caso editoriale ed è davvero piacevole vedere come un prodotto graphic novel curato e prezioso venga, effettivamente, riconosciuto e apprezzato. Charlie e Nick sono una coppia davvero ben strutturata anche se, devo ammettere, in quest’ultimo volume, le mie perplessità risalenti alla lettura del terzo episodio non si sono affatto affievolite, anzi.

Ma andiamo con ordine … Allora, Heartstopper è una lettura young adult, ambientata per lo più a scuola, che vede lo sviluppo di una storia d’amore tra Charlie, ragazzo gay dichiarato, e Nick, giovane che si sente sin da subito attratto dal suo nuovo amico ma che, in precedenza, non si era mai fatto domande relative alla sua sessualità.
In questo quarto volume, la loro relazione sembra essersi assestata su binari solidi: si frequentano, ormai le cerchie di amici di entrambi sono a conoscenza della cosa e li supportano, le famiglie sanno del loro legame (ad eccezione del padre di Nick). Tutto insomma pare andare per il verso giusto.
Tuttavia, a scrollare un po’ le basi su cui sembrano camminare i nostri giovani ragazzi ci sono i problemi alimentari di Charlie, già accennati nel precedente volume 3. L’intero capitolo in questione ruota proprio attorno a questo e, sebbene ci siano scene super cute quali i tentativi maldestri di dirsi Ti Amo, i pomeriggi trascorsi a casa di Nick, i dialoghi e i botta e risposta social con gli amici di sempre, il tutto risulta fin troppo oppresso da questa tematica, importante certo ma che poi, alla fine, risulta scivolare via e non essere approfondita a dovere.
Mi spiego meglio: Heartstopper è una graphic novel, dalle linee chiare e nitide, fatta di scene immediate e realistiche. Tuttavia, l’autrice ha, a mio parere, voluto un po’ strafare, inserendo tematiche importanti e profonde che poi, ad un certo punto, non ha trattato con la dovuta precisione e l’approfondimento che esse richiedevano.
Senza anticipare nulla, diciamo che il tutto, grazie alla scelta di salti temporali e sbalzi di punti di vista, viene risolto fuori schermo, come se la problematica dovesse, in un certo senso, venire celata. Ed è stato, per me, straniante vista la struttura dell’intero volume, incentrata proprio su tale malessere psico-fisico di uno dei due protagonisti: voglio dire, non parliamo di un argomento secondario, di un qualcosa che appare e scompare in poche pagine. AL contrario, l’intero arco narrativo di questo volume ruota attorno ad esso: ecco perché la scelta stilistica e narrativa di Oseman mi ha, in questo caso, lasciata un po’ perplessa.

Ad avermi invece convinto in maniera totale è il modo in cui la dinamica familiare è stata trattata: vera, autentica, tangibile. In particolar modo, l’evolversi del rapporto tra Nick e il padre è quanto di più autentico ci sia in questo libro: non ci sono scuse, non ci sono inutili sentimentalismi. C’è verità, c’è vita, c’è realtà.

Oltre a questo aspetto, eccezionali sono i dialoghi e gli scambi tra i vari elementi del gruppo: un insieme di personalità diverse, che parlano in maniera simile ma con note di personalità che li rendono riconoscibili, ad ogni quadro o scena. Non sono i protagonisti, il faro narrativo resta puntato sui Charlie e Nick, sulle loro famiglie; essi riescono però ad assumere peso e ad acquisire spessore, pagina dopo pagina, grazie anche solo ad una parola di conforto, ad una testimonianza riportata, ad un abbraccio donato e non richiesto.

In conclusione, Heartstopper 4 è per coloro che, ormai si sono appassionati alle vicende di questi due ragazzi, così diversi, così dissimili, ma uniti da un sentimento puro che si percepisce ad ogni ricerca fatta sul computer per aiutare l’altro; ad ogni sguardo lanciato di traverso; ad ogni carezza o bacio condiviso. Non è, a mio parere, un volume perfetto (quali erano stati i primi due): lascia infatti, come già Heartstopper 3, alcuni punti interrogativi sospesi. Tuttavia, Alice Oseman sviluppa una narrazione che è una coccola per gli occhi e l’anima e ti lascia lì, attaccata alle pagine che scorrono davanti a te, come una pellicola in bianco e nero che ti avvolge e ti lascia, una volta arrivata alla fine, orfana di un qualcosa. Perché ogni volume racconta un piccolo passo avanti che Charlie e Nick compiono nel mondo e tu non vedi l’ora, nonostante le pecche, nonostante le mancanze, di accompagnarli e di sapere come sarà la vista alla fine dell’intera passeggiata.

Rachel

Un pensiero su “Review Party – Heartstopper 4 di Alice Oseman

  1. Silvia FeelingBookish ha detto:

    Bellissima recensione!
    Effettivamente per alcuni aspetti questo volume potrebbe risultare “non perfetto”, ma considerato lo stile della Oseman e la sua capacità di integrare tematiche importanti con dolcezza e fenomenali descrizioni, sia di dinamiche relazionali che di ambientazioni presentate con le illustrazioni, sono disposta a chiudere un’occhio. Ora non ci resta che aspettare l’ultimo volume e sperare in una conclusione degna di questa serie!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...