Review Party – Motion: Il moto dei cuori di Penny Reid

Titolo: Motion – Il moto dei cuori
Autore: Penny Reid
Serie: Le leggi della fisica #1
Data d’Uscita: 1 Aprile 2021
Prezzo: 13,90 (Cartaceo)
Editore: Always Publishing

Trama: Una sola settimana.
Una casa vuota.
Una ragazza geniale.
Un aspirante musicista.
Un’enorme menzogna.
Cosa potrebbe andare storto?
Mona DaVinci è una giovane promessa della fisica. La ricerca è la sua vita, nulla può distoglierla dai propri obiettivi. Quando ci si diploma a quindici anni e si inizia un dottorato di ricerca a diciannove, infatti, non si ha tempo per distrazioni. Mona ne è consapevole, per questo anche il divertimento per lei è programmato. La sua gemella Lisa, però, non sembra pensarla così. Più vicina allo stile di vita dei loro genitori, due super celebrità, con i suoi colpi di testa lei offre di continuo materiale ai tabloid. La sua ultima bravata, tuttavia, le è costata la prigione e adesso Mona è costretta ad impersonare Lisa per nascondere ai genitori l’arresto della sua gemella. Ritornare nella casa di famiglia per una sola settimana non le sembra un compito troppo difficile, finché non scopre di doverla condividere con un guardiano: il migliore amico di suo fratello, Abram. Abram è un aspirante musicista di talento che stabilisce da solo le sue regole, senza programmi e pianificazioni. Dovrebbe rappresentare tutto ciò che Mona detesta, eppure lei se ne sente attratta da subito. La chimica tra loro è esplosiva. Nonostante Abram non conosca la verità sullo scambio, Mona per la prima volta inizia a considerare l’idea di abbandonarsi alle proprie irrazionali emozioni senza rimpianto, anche a costo di menzogne e sotterfugi. Le bugie, però, aleggiano sulla sua testa come una minaccia, una bomba ad orologeria pronta ad esplodere. La rivelazione della vera identità di Mona la unirà ad Abram ancora di più o ferirà in maniera irrevocabile l’unico ragazzo che abbia mai toccato il suo cuore?

Recensione in Anteprima: Motion. Il moto dei cuori di Penny Reid, edito da Always Publishing, è il primo volume di una nuova trilogia che si preannuncia davvero interessante e originale.
Avevo già avuto modo di apprezzare lo stile dell’autrice nel suo primo romanzo giunto in Italia grazie a questa casa editrice, Obbligo o verità, ma devo dire che in questa nuova storia ho notato un deciso passo in avanti sia per struttura dei personaggi sia per peculiarità della trama.
Andiamo con ordine e iniziamo subito a parlare di quello che, a parer mio, è l’elemento più strabiliante del romanzo, ovvero LA PROTAGONISTA. Mona DaVinci è, tra le mie ultime letture, uno dei personaggi di carta meglio riusciti e strutturati. Assolutamente credibile nonostante le sue bizzarrie, è una giovane donna con un passato particolare, con una situazione famigliare che definire complessa sarebbe riduttivo, che parla, si muove e agisce in una maniera tutta sua, fatta di battute sagaci ma astruse, movimenti al limite della goffaggine, ritrosie fisiche tanto tenere da far sorride il lettore davanti allo schermo del kindle.
Per me è in assoluto una delle scoperte migliori del panorama romance e, nonostante abbia, sin da subito, una sua propria identità ben costruita e collaudata, si evolve, come tipico e realistico per una ragazza di diciannove anni, in salti sgraziati, con brusche frenate, con capovolgimenti di fronte, vivendo. Rimane, a pendere sulla sua testa, l’enorme quantità di bugie che la situazione la costringe a dire però… Io confido in lei e nella penna che l’ha creata (spero!).
Accanto a lei, Abram, un ragazzo all’apparenza burbero ma che si aprirà piano piano a Mona e al lettore, rimanendo tuttavia sempre un po’ nell’ombra. Cosa che, personalmente, ho apprezzato tantissimo. Trattandosi, infatti, di una trilogia sarebbe stato quanto meno difficile da reggere, a livello strutturale, lo svelamento di entrambi i protagonisti, subito, in maniera quasi immediata. Il fatto che Reid abbia scelto, al contrario, di procedere per gradi e di lasciare, credo volutamente, questo suo protagonista maschile un po’ in disparte rispetto alla lei di turno, mi ha coinvolto e convinto, in maniera assoluta.
Altro elemento da non sottovalutare sono i dialoghi: ironici, dinamici, CREDIBILI. Mona ha un gergo tutto suo e sarebbe stato sin troppo facile ridurla a macchietta di se stessa. Ma questo, per fortuna, non accade e anzi, attraverso le sue parole e i suoi comportamenti, il lettore la comprende sempre più, impara a conoscerla, impara a volerle bene, impara anche a comprendere le barzellette di fisica!
Detto ciò… Come ho più volte sottolineato, questo è il primo volume di una trilogia quindi, preparatevi perché se inizierete questa lettura ci saranno molti aspetti che rimarranno, per così dire, sospesi, in attesa dei prossimi volumi che dovrebbero uscire entro maggio (Always Publishing NON fare scherzi!).
In conclusione, Motion di Penny Reid è sicuramente un romance atipico, in cui la sola voce femminile racconta e narra una storia che ha tutte le caratteristiche per diventare memorabile ma che, sul più bello, si infrange e rischia di far scaraventare il kindle contro il muro! Ecco quindi che vi avviso prima… Manca poco e avremo il seguito! Quindi, respirate, iniziate a conoscere Mona e Abram e poi… Mettetevi in fila insieme a color che son sospesi e che attendono disperatamente di leggere COME procederà quella benedetta SCENA!

Rachel

© RACHEL SANDMAN

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...