L’amore vince tutto di Manlio Castagna – Recensione

Titolo: L’amore vince tutto
Autore: Manlio Castagna
Serie: I misteri di Mercurio #3
Data d’uscita: 28 Gennaio 2021
Prezzo: 15,00 (Cartaceo)
Editore: Emons Edizioni

Trama: Nina, Jamal e Lorenzo, trasportati dalla magia di Mercurio, si trovano sulla spiaggia della Feniglia al cospetto di uno degli artisti più grandi e controversi di tutti i tempi: Michelangelo Merisi detto Il Caravaggio. O meglio di quel che resta di lui: il pittore infatti sta riverso a terra, col corpo tumefatto coperto da vesti stracciate e bofonchia parole incomprensibili. Cosa è mai accaduto? Aiutati dagli indovinelli del merlo e dai vaneggi dell’artista, i nostri eroi capiscono che la loro missione consiste nel recuperare le casse rubate all’artista che sospettano, e forse un po’ ci sperano, possano contenere un segreto che rivoluzionerà la comprensione futura delle opere del genio. O forse no?

Recensione: L’amore vince tutto di Manlio Castagna, edito da Emons Edizioni (nel catalogo destinato ai ragazzi) è il terzo capitolo della serie I misteri di Mercurio che, grazie al supporto di varie penne (Baccalario prima, Nicastro poi, Castagna ora), unisce rivisitazione storica, approfondimenti legati all’arte e un gruppo di protagonisti talmente credibili e concreti che, una volta terminata questa nuova avventura, farete davvero fatica a credere che non esistano realmente, in quel di Firenze.
Questo nuovo volume è incentrato sulla figura di un pittore a me molto caro, un artista controverso, dall’aura misteriosa e dall’esistenza cupa: Michelangelo Merisi detto il Caravaggio.
Come Nina, ho da sempre un debole per i quadri di questo losco figuro quindi, nonostante io abbia apprezzato i precedenti episodi, quest’ultimo scivola di diritto al primo posto della mia personalissima classifica di gradimento.
Lo stile, seppur in linea con le prime due trame della serie, ha un suo incedere originale e tipico della scrittura di Manlio Castagna, intrisa di ombre che srotolano l’inchiostro attraverso capitoli chiari, non troppo lunghi, spesso troncati su un colpo di scena che ti costringe a procedere nella lettura.
Il trio protagonista è composto dai personaggi già noti (badate bene: questo romanzo si può leggere anche senza aver letto i precedenti ma io, personalmente, raccomando la lettura dei vari episodi proseguendo nel giusto ordine di pubblicazione) che qui arrivano e assumono, ancora di più, caratteristiche peculiari per ognuno. Come sempre, ho trovato esilaranti e assolutamente credibili i battibecchi e i botta e risposta che si attuano tra Lorenzo e Jamal: due ragazzi opposti, diversi, legati da un rapporto che non è l’amicizia fatta di cameratismo e di confidenze ma è, senza dubbio, un reciproco rispetto e una protezione che, nei momenti di bisogno, divampa come una fiammella accesa su di un fiammifero antico.
In questo romanzo, tuttavia, ruolo centrale è, indubbiamente, rivestito dall’unica giovane donna presente nel romanzo: Nina sente, sin da subito, un legame particolare con l’artista e, sebbene sia poi Jamal a stare al suo fianco, è lei che meglio capisce, che meglio conosce, che meglio comprende il pittore e l’uomo.
Caravaggio, all’interno delle pagine di Castagna, parla poco, pochissimo. Tuttavia, ogni sua parola è come se fosse un sasso lanciato in uno stagno che genera onde più o meno turbolente all’interno dell’animo dei nostri giovani viaggiatori nel tempo. La ricostruzione attraverso dati biografici reali o presunti è assolutamente curata e puntuale, emotivamente coinvolgente, empatica oserei dire.
Gli indizi del merlo Mercurio, insieme con il dialetto e le parlate dell’epoca, permettono ai lettori, anche ai più giovani (secondo me, il romanzo come l’intera serie, può essere letto a partire dai 9-10 anni), di incontrare vari registri linguistici, tasselli importanti per un’immedesimazione e una ricostruzione credibile.
In conclusione, grazie all’impaginazione dotata di ampi margini e di un’interlinea abbastanza ampio, questo romanzo può essere il volume perfetto per ragazzi che, magari, ancora tentennano nell’approcciarsi alla lettura. Con una trama ricca di colpi di scena, avventura, grazie anche a protagonisti più o meno coetanei, presenta una serie di elementi ideali per facilitare lo scorrere delle pagine e per immergersi in una storia dal sapore moderno ma antico, ricco di aneddoti e approfondimenti (facili da fare, grazie anche ai QR Code disseminati nel volume).
Personalmente, non vedo l’ora di scoprire quale artista sarà protagonista del prossimo volume. Intanto però, se ancora non lo avete fatto, correte in libreria e recuperate questi primi tre romanzi!

Rachel

© RACHEL SANDMAN

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...