Io, Chiara e la luna di Daniele Nicastro – Recensione

Buonasera!

Oggi, torno ad immergermi nella letteratura per ragazzi e voi con me, grazie ad un approfondimento legato a Io, Chiara e la luna.

Un paio di mesi fa, infatti, grazie ad un’iniziativa della Mondadori di Saluzzo (Cn) dove lavoro, ho avuto il piacere di presentare due titoli ad una classe di prima media.
Oltre al mio amatissimo Il fantastico viaggio di Stella di cui vi avevo parlato, tempo fa, QUI, ho scelto di raccontare Io, Chiara e la luna, un romanzo di Daniele Nicastro, edito dalla casa editrice Paoline.

Qui di seguito troverete quindi tutte le infos, la trama e la mia opinione su questa storia.
Buona lettura!


6tag_250418-182032

Titolo: Io, Chiara e la luna
Autore: Daniele Nicastro
Data d’uscita: 8 Febbraio 2018
Prezzo: € 9,10 (Ebook) – € 11,05 (Cartaceo)
Editore: Paoline Editoriale Libri
Collana: Il parco delle storie

Trama: La storia è raccontata dal protagonista, Lorenzo, 13 anni, che vive da poco in un paese di montagna. Per farsi amici alcuni ragazzi del posto, accetta la sfida di introdursi in una casa in apparenza abbandonata. Scopre invece che ci abita una famiglia strana, in particolare una ragazzina, Chiara, che si aggira nel giardino di notte. I due fanno amicizia e Lorenzo scopre che Chiara è affetta da una malattia rara: Xeroderma Pigmentosum, che causa gravi ustioni e melanomi anche per una breve esposizione al sole. Vive quindi chiusa in casa protetta dalla luce e non va neppure a scuola. Lorenzo vuole aiutarla e cerca di convincere il dirigente scolastico a predisporre le necessarie precauzioni perché la ragazza possa frequentare la scuola. Ma prima dovrà superare la diffidenza dei genitori di Chiara, protettivi verso la figlia, e le incomprensioni con il proprio padre, sorte dopo la morte della madre.


Recensione: 

Nella casa accanto alla mia viveva una strega …

Inizia così il nuovo romanzo di Daniele Nicastro, con un incipit in medias res che porta il lettore direttamente nel centro dell’azione, senza cappelli introduttivi o inutili paragrafi di presentazione.
Il romanzo Io, Chiara e la luna ha infatti questa particolarità: non spiega nulla ma descrive tutto, in un susseguirsi di azioni causa-effetto che coinvolgono il lettore sempre di più, rendendolo partecipe della narrazione e facendogli conoscere, ad uno ad uno, i protagonisti della storia.

Lo stile dell’autore è semplice, immediato, fatto di dialoghi serrati, frasi concise e insegnamenti morali più o meno espliciti.

Ho apprezzato moltissimo il protagonista, Lorenzo, un ragazzo apparentemente come tanti ma con una sensibilità spiccata che, inizialmente, risulta un po’ arrugginita a causa del destino e dei fatti della vita ma che, pian piano, salta fuori, in un avvicinarsi costante e ascendente verso di lei, verso Chiara.

Chiara è la coprotagonista del romanzo. Lei è la ragione per cui tutto accade, è la causa ma anche il risultato. Mi è piaciuto molto come, nell’evolversi delle vicende narrate, Chiara si apra al mondo, restando tuttavia se stessa.

La forza di questo romanzo è, a mio parere, quella di essere perfetta per ogni lettore, che abbia 10 … 20 … 50 anni. Tratta infatti tematiche profonde, dal lutto alla malattia, dalla socializzazione all’adolescenza. Eventi ed emozioni dunque che tutti i lettori, prima o dopo, proveranno o avranno provato e che Nicastro riesce a presentare su carta senza dar loro un peso negativo.
Non fraintendetemi, ogni aspetto del libro è curato e approfondito ma, alla fine, la linea narrativa si spinge verso l’alto, in una positività non stucchevole o irreale ma semplicemente ricca di forza, coraggio, vita.

In conclusione, Io, Chiara e la luna è un romanzo spendibile su più fronti, da far assolutamente leggere a tutti i giovani lettori che, più o meno, hanno dimestichezza con le storie scritte, senza però lasciare indietro coloro che ancora tentennano un pochino e che potrebbero, a parer mio, trovare nello stile pulito e scorrevole di Nicastro il giusto slancio verso la letteratura.
La trama si srotola in un susseguirsi di avventure che coinvolgono prima uno, poi molti, sino al raggiungimento di un finale da film. Le vicende toccano esperienze di vita vissuta e tematiche che, in altri libri destinati ad un altro target, un po’ più adulto forse (penso, ad esempio, a Il sole a mezzanotte di Trish Cook), sono state sì trattate ma forse non con tale delicatezza e tatto.

Insomma … Leggete, regalate questo romanzo! Se ancora non siete convinti … Ecco una nota finale … A differenza degli altri romanzi etichettati come ‘letteratura per ragazzi’, Io, Chiara e la luna non presenta illustrazioni a piè di pagina bensì … Tavole di fumetti, una per ogni capitolo (o quasi) del libro, magistralmente realizzate da Jean Claudio Vinci.
Ogni pagina disegnata è un po’ un riassunto, una breve anticipazione, un invito a leggere quello che sarà il capitolo a cui il lettore è giunto.
Assolutamente geniale!

Questa storia è rivolta a coloro che vogliono aiutare, che hanno la possibilità di farlo e necessitano solo di essere informati. Molti malati possono ridurre le loro angosce e la loro solitudine se sono sostenuti dagli altri. L’amicizia è una grande medicina.
[Daniele Nicastro]

Rachel

© Rachel Sandman
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...