Dream Magic di Joshua Khan – Recensione

Buongiorno!

Oggi è con immenso piacere che, finalmente, vi parlo di Dream Magic di Joshua Khan. Ho letto il secondo capitolo della Shadow Magic Series, edito da De Agostini, ormai un po’ di tempo fa ma soltanto ora riesco a recuperare i miei appunti, sedermi di fronte allo schermo del pc e raccontarvi un po’ di cose su questo fantasy ambientato nel macabro mondo di Castel Cupo.

Qui di seguito, come siete ormai abituati, trovata tutte le infos tecniche, la trama e i link per l’acquisto. Scorrendo il post, la mia recensione spoiler free.
Buona lettura!


Dream Magic

Titolo: Dream Magic
Autore: Joshua Khan
Serie: Shadow Magic #2
Link Recensione Shadow Magicqui
Data d’uscita: 16 Maggio 2017
Link d’acquisto: € 6,99 (Ebook) – € 12,66 (Cartaceo)
Editore: De Agostini

Trama: Lily Shadow è diventata regina, ma i nemici di Castel Cupo sono sempre in agguato. Nell’aria c’è uno strano fermento. I morti si stanno risvegliando dalle tombe, i villaggi subiscono razzie e un esercito di troll si avvicina da nord. Il popolo comincia a dubitare della sua stessa regina. Lily però non è sola. Il coraggioso Thorn è il suo braccio destro ed entrambi sanno che l’unica possibilità di tenere unito il regno è controllare le Ombre. Lily infatti non ha ereditato solo il castello degli Shadow, ma anche la magia nera. Così, mentre la giovane regina si esercita nell’arte proibita e tiene a bada una lunga fila di pretendenti, le armate stringono i confini e inquietanti ragni si muovono nell’oscurità… Sarà sufficiente la determinazione di una ragazza a salvare Castel Cupo?

Recensione: Leggere il secondo capitolo di una serie è un’esperienza fantastica perché sin dalla prima pagina ti ritrovi catapultato in un ambiente noto, tra personaggi conosciuti che, in un certo senso, sono diventati amici di carta: sai come si muovono, comprendi i loro caratteri, sei a conoscenza dei loro scheletri nell’armadio.

Iniziare Dream Magic di Joshua Khan è stato quindi uno spasso perché ho ripreso esattamente da dove avevo lasciato Shadow Magic, in un misto tra Hotel Transilvania, animali fantastici e mostruosi e atmosfere dal vago retrogusto potteriano.
E poi, vi chiederete voi … Beh … Poi ho proseguito la lettura, salpando per una nuova avventura entusiasmante, magica e fuori da ogni logica concreta che mi ha elettrizzata ma non come la precedente.

Andiamo però per gradi … Come sempre.
In questo secondo episodio troviamo come protagonisti i nostri amati Lily e Thorn, alle prese con la vita di corte, il ritorno dei non morti e nuovi mostri da combattere (ragni gioiello, per essere precisi, cosa che mi ha continuamente portato alla mente il mio amato Ronald Weasley e la sua storica battuta: «Seguite i ragni, ma non poteva essere “seguite le farfalle”?»).

Sia Lily sia Thorn stanno cercando di mettere in piedi le loro esistenze e, da adolescenti, iniziano a muovere i primi passi in quella che è la vita adulta. Ho trovato i personaggi forse un po’ statici: non c’è una vera e propria evoluzione rispetto alla prima storia, anzi. Thorn resta infiocchettato sotto l’etichetta ‘coraggioso ma incompreso’ mentre Lily rimane al centro degli intrighi di corte, costretta a sedere su un trono, in una veste che non era pronta a vestire.
Una caratterizzazione quindi di tipo fisso che mi ha ricordato un po’ le maschere delle antiche commedie latine, con protagonisti chiari e limpidi in cui, talvolta, manca un po’ lo spessore psicologico.

Ho amato rituffarmi nell’ambientazione di Castel Cupo anche se, a mio parere, è stato forse il tallone di Achille di questo secondo romanzo. Se infatti, da un lato, il lettore si muove tra cose note e paesaggi conosciuti, dall’altro perde un po’ quel senso di magnifico stupore e il cosiddetto fattore WOW che, invece, aveva provato e da cui era stato travolto in Shadow Magic.

Nonostante ciò, lo stile di Joshua Khan e la particolarità della sua scrittura mi hanno agganciato e convinto. Il genere fantasy non è mai semplice, soprattutto se indirizzato ad un pubblico giovane.
Questo autore riesce, a mio parere, a restituire nuovo smalto ad un genere che, per anni, è rimasto patinato sotto una coltre spessa, fatta di imitazioni dei più noti successi, e a catturare non solo i cultori ma anche i giovanissimi alla ricerca di evasione, più o meno realistica.

La grandezza di questo romanzo, infatti, è proprio la sua duplicità di lettura: se, da una parte, tutto ciò che viene descritto risulta sopra le righe e a grandi linee improbabile, dall’altra parte il lettore vede personaggi che hanno a che fare con sentimenti e difficoltà reali, che conoscono, che provano o hanno provato. Lutti, meschinità, affetto, tradimento, amicizia, ripicche. Sono queste pedine che si muovono sulla scacchiera di Dream Magic e che avvolgono il lettore, facendolo riflettere e gettandogli addosso una serie di tematiche profonde e universali che, molto probabilmente, non si sarebbe aspettato di trovare tra le pagine di un libro per ragazzi e di genere fantastico.

Insomma, Dream Magic è una lettura da fare, nonostante la fissità di alcuni dettagli e la leggera inflessione rispetto al precedente. Se avete amato il primo, non potete perdervi questa nuova avventura in cui ritroverete anche personaggi secondari più o meno amati e che vi porterà dritti dritti ad attendere il seguito, il terzo capitolo di questa saga, in cui, a quanto pare, cambierà l’ambientazione e ritroveremo un vecchio amico in difficoltà.

Non ci resta dunque che leggere o rileggere i due romanzi editi da De Agostini e aspettare con ansia l’avvento del terzo volume!

Rachel

© Rachel Sandman
Annunci

2 pensieri su “Dream Magic di Joshua Khan – Recensione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...