Ogni cosa a cui teniamo di Kerry Lonsdale – Recensione

Buongiorno!

Oggi vi saluto con una recensione: grazie a LeggerEditore ho avuto la possibilità di leggere il romanzo di Kerry Lonsdale, Ogni cosa a cui teniamo.

Qui di seguito trovate tutte le infos, il mio scatto, la trama e ovviamente la mia opinione.
Vi ricordo, inoltre, di lasciare un segno del vostro passaggio sul blog commentando l’articolo o cliccando su ‘like’. Grazie!


Ogni cosa a cui teniamo

TITOLO: Ogni cosa a cui teniamo (Everything we keep)

AUTORE: Kerry Lonsdale

USCITA: 18 Maggio 2017

PREZZO: € 1,99 (Ebook)€ 12,67 (Cartaceo)

EDITORE: LeggerEditore

TRAMA: L’aiuto cuoco Aimee Tierney ha trovato la ricetta per la vita perfetta: sposare il ragazzo che ama fin da quando è una bambina, creare una famiglia e poi chissà, un giorno rilevare il ristorante dei genitori. Il futuro che aveva sognato le passa però davanti in un lampo, come strappato dal vento, quando il suo fidanzato James perde la vita in un incidente in barca. Dal giorno in cui la chiesa che avrebbe dovuto ospitare il loro matrimonio è diventata il triste scenario per il funerale di James, Aimee non ha pace. Sa che per rimettere assieme i pezzi della sua vita deve scendere a patti con il dramma che l’ha colpita e far piena luce sulle circostanze della morte di James. Cos’è realmente accaduto quel giorno maledetto, su quella barca? Aimee scoprirà così un abisso di segreti che metteranno in discussione quanto credeva di aver costruito nella sua vita, perché sotto la superficie della sua esistenza forse si nasconde una verità inattesa, che potrebbe liberarla dalle catene del passato o imprigionarla per sempre.


RECENSIONE:

Che dire? Ragazzi, Ogni cosa a cui teniamo di Kerry Lonsdale è una lettura stranissima.

Dunque, partiamo dalla prima impressione e dalle mie personali aspettative. Come posso spiegarlo? Beh, in poche parole … Ero pronta e preparata (forse) al peggio! Voglio dire, la trama è devastante!

Io, davvero, mi aspettavo uno di quei romanzi che ti attorcigliano le viscere, che ti fanno star male, che ti fanno piangere e poi ridere e poi di nuovo piangere.

Invece … Nulla di tutto questo!

Ogni cosa a cui teniamo è una storia particolare in cui il lutto, la perdita e il senso di impotenza di fronte ad un destino triste ed infelice vengono messi in secondo piano.

Non c’è dramma, l’autrice non si sofferma sulle sofferenze e sul dolore. Anzi.

Innanzitutto, un plauso, permettetemi di farlo qui, va alla LeggerEditore che non solo mi ha permesso di leggere questa storia ma ha scelto di mantenere la copertina originale che io trovo, nella maggior parte dei casi, la scelta più giusta ed azzeccata.

Se devo poi immergermi in un’analisi del romanzo … Mi trovo davvero in difficoltà perché, qualsiasi cosa, oltretutto, potrebbe essere uno spoiler non indifferente quindi, vi indicherò solo alcune cose.

1) La protagonista è una donna a 360° che sono sicura amerete come ho fatto io. È forte, inizialmente dipendente dagli altri, nel momento peggiore della sua vita riesce a maturare: il suo percorso è magnificamente gestito in una parabola che va, capitolo dopo capitolo, a migliorare inesorabilmente.

2) Il dramma e la storyline in stile detective è preponderante su tutto il resto: non aspettatevi dunque un libro in cui le sdolcinatezze, i baci e le effusioni la fanno da padroni. Non avrete nulla su quel piano, tranne alcuni accenni. Il giallo, l’enigma, l’incertezza sono i punti forti su cui la Lonsdale marca e pone l’accento per tutta la durata del romanzo.

3) La narrazione è ben gestita, scorre in modo più o meno lineare con alcuni picchi che capovolgono le certezze precedentemente espresse ma … Ebbene sì, c’è un ma. Arrivate ad un certo punto della storia, infatti, mi aspettavo molto più intrigo e mistero! Invece tutto è quasi giustificato e scorre come una semplice omissione o bugia detta a fin di bene. Sono rimasta un po’ perplessa.

Detto ciò, concludo consigliandovi assolutamente questo libro che, come avrete capito, si distingue moltissimo dagli altri. Un punto in più a suo favore sta nella nota finale, in un epilogo che lascia spazio e che aggancia il lettore, il quale si ritrova a chiudere il kindle e a dire: «Carissima Kerry Lonsdale, a quando il prossimo libro?»

Rachel

© Rachel Sandman

Annunci

3 pensieri su “Ogni cosa a cui teniamo di Kerry Lonsdale – Recensione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...