Accadde una notte d’estate di Rosy Milicia – Recensione in Anteprima

Buongiorno!

Allora, esce oggi, 2 Maggio 2017, il primo romanzo di una collega blogger e una persona davvero carina: sto parlando di Rosy Milicia che, con Accadde una notte d’estate, fa il suo esordio nel mondo degli autori, edita da Amazon Publishing (che mi ha permesso di leggere il romanzo in anteprima, quindi … Grazie! Grazie! Grazie!).

Qui di seguito, trovate tutte le infos, il link d’acquisto, la mia foto (è un periodo in cui il tema floreale spopola, scusate ma … Devo sfruttarlo finché il giardino me lo consente!) e, ovviamente, la mia recensione.

Buona lettura!


12

TITOLO: Accadde una notte d’estate

AUTORE: Rosy Milicia

USCITA: 2 Maggio 2017

PREZZO: € 3,99 (Ebook) – € 9,99 (Cartaceo)

Link d’acquisto: Amazon

EDITORE: Amazon Publishing


TRAMA:

I colori intensi del mare siciliano, i suoni esotici del dialetto, il gusto delle granite al limone, il profumo di libri sfogliati e riletti all’infinito. È questo il mondo di Eva Catalano, la chiù bedda fimmina di San Saba, che tutti in paese conoscono. La tranquilla esistenza di Eva è fatta anche e soprattutto di parole: le scrive nei romanzi che sogna di pubblicare, le compone nelle canzoni in dialetto dei Dintra ’u Focu, le custodisce nel fondo della propria anima e a volte fanno male. Quel dolore nasce dal passato e si chiama Massimo De Santis: amico di infanzia e compagno di ogni estate, il suo primo amore, uscito ormai dalla sua vita da oltre dieci anni. Un giorno Massimo riappare: il ricordo di un bacio sarà sufficiente a riallacciare i sottili fili del loro legame?

Rosy Milicia ci regala un appassionante romanzo che ha il profumo dolce di una stranizza d’amuri: un incredibile viaggio delle seconde opportunità, un’irresistibile forza che presto coinvolgerà vecchi e nuovi amici… Ne nasceranno altre emozionanti storie d’amore?

Autore: Rosy Milicia è una giovane siciliana che studia giornalismo e “da grande” vuole fare la scrittrice. Crede nei sogni e nella forza di volontà, divora parole, ama i libri dal retrogusto nostalgico e si sente una giapponese mancata. Quando non si allena, si dedica al suo blog letterario: il DragonflyAccadde una notte d’estate, il suo primo romanzo con Amazon Publishing, “ha il sapore della vita bella” (Amabile Giusti).


RECENSIONE:

Accadde una notte d’estate è il romanzo di esordio di Rosy Milicia, una giovane scrittrice molto promettente e blogger di successo. Ho avuto il piacere, grazie ad Amazon Publishing, di leggere questo suo libro in anteprima e devo dire che la sua storia mi ha colpito, molto.

La Milicia crea e delinea un percorso guidato, incasellato in una serie di capitoli dal titolo, di volta in volta, significativo ed evocativo.

Ma, come sempre, andiamo con ordine.

Devo innanzitutto affermare che il vero protagonista della storia, a mio modesto parere, non è Massimo, né tanto meno Eva. La protagonista vera è la Sicilia, con la tipicità di San Saba, Messina sullo sfondo, il mare, la sabbia, i rumori, i sapori, la lingua. L’autrice pone su pagina il legame con la sua terra che diventa una presenza concreta e palpabile tra le pagine del romanzo.

… la luna che pareva una fetta d’arancia su una glassa di cioccolato fondente …

Un romanzo che, secondo me, è moderno ma ha un profumo decisamente antico. Mi spiego meglio: Rosy Milicia lascia su carta dettagli dell’attualità più vera e cupa, descrivendo, in un capitolo in particolare, un mondo in fumo, sotto attacco, braccato. Tuttavia le vicende e la storia vera e propria si aprono a ventaglio in un’ambientazione che sa di Malavoglia, che ha quel retrogusto dolce amaro delle poesie di Quasimodo, che vive di tradizioni popolari che vanno avanti da anni, da secoli.

Gli inserti dialettali poi, con semplici parole come gemme incastonate qua e là o vere e proprie canzoni in siciliano, danno quel tocco di veridicità in più che, se ancora ce ne fosse bisogno, rafforzano il rapporto tra personaggi e luoghi. Devo ammettere che, da piemontese quale sono, ho faticato, talvolta rallentando anche un po’ la lettura, in particolare quando incontravo frasi intere in dialetto stretto ma, forse, la preziosità di Accadde una notte d’estate sta proprio in questo, nel lasciare parzialmente celati dettagli che poi si scopriranno e comprenderanno col tempo, grazie a un breve glossario posto in fondo e alla gestione chiara e limpida di una trama curata e delicatissima, a tratti anche poetica.

Una trama che va gustata, con calma, come una granita al limone. Se deciderete di leggere questo romanzo (cosa che mi auguro!), non abbiate fretta, assaporate tutto, lasciate che Eva e Massimo raccontino la loro storia con riservatezza e tatto, senza accelerazioni brusche, con l’andamento sinuoso che può avere la seta sulla pelle.

Il vento soffiò, una seconda pelle sui loro corpi. Sembrò avere la forza per far dondolare il cuore di Eva, non solo alcune ciocche di capelli, tanto lei lo percepì come una carezza consolatoria.

Un ultimo tassello di cui vorrei parlarvi è Una valigia di carta. Rosy Milicia alza l’asticella e crea un vero romanzo nel romanzo, con interi paragrafi che coinvolgono due figure speculari ai suoi protagonisti di carta ma che creano un mondo altrettanto afferrabile, altrettanto percepibile.

In conclusione, due mie personalissime annotazioni.

Partiamo dal presupposto che Rosy Milicia, dopo aver letto questo suo romanzo, non può, per me, rientrare nella categoria delle scrittrici. Mi spiace, ma davvero non avrebbe senso. Sarebbe, infatti, troppo riduttivo: Rosy Milicia è un’artista che crea un mondo dentro il suo mondo, come i pittori fiamminghi e italiani dei secoli passati usavano la tecnica del trompe-l’œil nei loro dipinti, e non solo. Riesce, infatti, anche a sviluppare testi musicali in italiano e dialetto che estendono la sua opera e la fanno andare oltre la letteratura, invadendo anche il mondo musicale e canoro.

… armonizzava le parole della canzone come il mormorio di un acchiappasogni di conchiglie e perle titillato dal vento.

Infine, il futuro. Ho letto Accadde una notte d’estate con una domanda che mi ronzava perennemente in testa, ovvero: cosa scriverà dopo Rosy Milicia? Perché il romanzo è talmente ricco di personalità e di caratteri che, vi renderete conto anche voi se lo leggerete (fatelo!), ci sono un sacco di spunti e strade da poter approfondire e arricchire. Quindi sono rimasta particolarmente entusiasta quando, alla fine dei Ringraziamenti, ho finalmente trovato la risposta al mio insistente quesito. Non vi dirò, ovviamente, qui di chi si tratta ma sappiate che era una delle due possibili opzioni che volevo e speravo, pertanto … Bene, cara Milicia, qui siamo arrivati alla fine quindi puoi abbandonare questa mia recensione (che spero leggerai!) e tornare a scrivere di chi tu sai!

#GoodLuckRosy! #GoodLuckAmazonPublishing!

Rachel

© Rachel Sandman

Annunci

7 pensieri su “Accadde una notte d’estate di Rosy Milicia – Recensione in Anteprima

  1. Alexandra Scarlatto ha detto:

    È in wish list, mi ha incuriosita fin dalla prima volta che l’ho visto, e la cover mi piace un sacco! 😍
    PS la CE di Amazon sta facendo un ottimo lavoro, mi piace un sacco!

    Liked by 1 persona

  2. Rosy Milicia ha detto:

    Sono così ansiosa che, quando ho letto “Partiamo dal presupposto che Rosy Milicia, dopo aver letto questo suo romanzo, non può, per me, rientrare nella categoria delle scrittrici”, mi son detta: «Ecco la doccia ghiacciata!». Poi ho continuato e il mio cuore ha fatto craschhhhh!
    Crash perché hai colto qualcosa di essenziale, qualcosa di molto molto importante per me, riprendendo quello che io considero pirandelliano, come il teatro nel teatro, per intenderci.
    Mi hai emozionata, mi hai rincuorata: so che delle note a piè di pagina avrebbero reso la lettura più facile, ma esteticamente non sono molto belle, sopratutto si rischiava che il lettore andasse direttamente alla traduzione, saltando quella che per me è una meravigliosa peculiarità di “Accadde una notte d’estate”: ovvero il dialetto siciliano. Diciamo pure che ho voluto sfidare i miei lettori! 🙂
    Grazie ancora per queste meravigliose parole. E sì, forse, ci sarà una risposta anche alla seconda “possibile opzione”. 😉

    Rosy Milicia

    Liked by 1 persona

    • Rachel Sandman ha detto:

      Che meraviglia Rosy! Grazie innanzitutto per essere passata e grazie mille per questa chicca che hai lasciato! Non vedo l’ora di tornare a leggerti! Davvero! E sono d’accordo con te: ho faticato, è vero, ma le note a piè di pagina avrebbero in qualche modo frantumato una magia che invece c’è e deve aleggiare in tutto il romanzo. Grazie ancora per averci regalato questa storia! IO attendo con ansia le altre! 😛 :* un bacio

      Mi piace

  3. radele ha detto:

    Affascinata sono, dalla trama, dalla recensione e sopratutto dalle atmosfere che sembrano quasi trasparire tra le righe tanto che mi sembra quasi di sentire il calore del sole, la luce e i colori quasi abbaglianti dell’estate e della Sicilia. Ovviamente segnato! Comunque concordo in pieno con voi, Amazon Publishing sta facendo veramente un lavoro magnifico!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...