8 Marzo – Women’s Day #4

sfogliando-il-mondoSiamo arrivati, ora, all’ultimo post di questa giornata …

womens-day

Spero che questa iniziativa vi sia piaciuta, vi abbia fatto divertire, vi abbia fatto riflettere e, perché no, vi abbia fatto conoscere queste fantastiche DONNE in un modo nuovo, diverso, senza il filtro delle loro storie.

Ringrazio infinitamente Marta Savarino, Cecile Bertod, Paola Garbarino, Elisa Gentile, Karen Waves, Jenny Anastan, Lisa Arsani, Aina Sensi, Elle Eloise, Benedetta Cipriano, Francesca Cani, Simona Friio, Debora C. Tepes, Carmen Bruni, Elle Caruso.

Tutte autrici fantastiche, tutte scrittrici che, personalmente, conoscevo, chi più chi meno, solo attraverso le loro opere e che ho voluto coinvolgere in questa mia iniziativa in onore delle DONNE. Tutte autrici e penne della letteratura italiana contemporanea.

Ho qui il piacere di lasciarvi con due ultimi pensieri, due ultime risposte che ho ricevuto, del tutto inaspettatamente (avevo inviato loro la domanda, da sfacciata quale sono, ma MAI mi sarei aspettata una risposta!).

Ad essere state così gentili e disponibili sono state due delle autrici più in voga e seguite del panorama internazionale odierno.

Due autrici americane, edite in Italia da Newton Compton Editori Harper Collins, che, per formazione, stile di vita e provenienza, descrivono una situazione simile a quella raccontata dalle scrittrici nostrane, ma non identica.


Being a female writer is, I’m sure, similar to being a male writer. We all pretty much work at home on our own. There are no office politics, and since I write romance, there isn’t much diversity in who my fellow authors are. Most of us are women. Now on social media, there is a stark difference. Gearge R.R. Martin, Stephen King, and Neil Gaiman can all voice their opinions pretty freely and not lose readers. People respect them for it. They can even voice their opinions about other authors. Most women can’t do that. If we do, we’re seen as bitches. We have to keep a level head in public and never come off as catty, because a man can get a way with behavior that will be seen as childish in a woman. The pressure of maintaining a public persona is very deep for female authors. Even J.K. Rowling. She always handles haters to her opinions with humor. She has to make people laugh while serving them truth or else the public will see her as toxic and immature. Someday I hope to be able to be me without fear that something I say will be misconstrued. Work hard until you no longer have to introduce yourself, right?

[Traduzione: Essere una scrittrice è, sono sicura, simile all’essere uno scrittore. Noi tutti, più o meno, lavoriamo a casa per conto nostro. Non ci sono quindi politiche e regole d’ufficio, e da quando scrivo romance, non c’è molta diversità rispetto ai miei colleghi autori. La maggior parte di noi è donna. Ora, sui social media, c’è una netta differenza. George R.R. Martin, Stephen King, and Neil Gaiman possono dar voce alle loro opinioni abbastanza liberamente e senza perdere lettori. Le persone li rispettano per questo. Possono, ugualmente, dire la loro per quanto riguarda gli altri autori. La maggior parte delle donne invece non può farlo. Se lo facessimo, saremmo viste come streghe. Siamo costrette a seguire in pubblico una linea guida e mai apparire come invidiose, perché un uomo può mantenere un comportamento, che sarebbe visto come infantile se tenuto da una donna. La pressione di dover sostenere la figura pubblica è molto alta per un’autrice donna. Anche J.K. Rowling deve trattare gli haters con humor. Deve far ridere le persone invece di dire chiaramente la verità o altrimenti il pubblico la vedrebbe come una persona immatura. In futuro spero di essere capace di essere me stessa senza temere che qualcosa che ho detto sarà frainteso. Lavora sodo affinché tu possa presentare ed essere te stessa, giusto?]

Penelope Douglas

[autrice di Mai per amoreDa quando ci sei tuLa mia meravigliosa rivincita, Non riesco a dimenticartiOdiami come io ti amo]


Hmmm … honestly I don’t use my gender as a classifier for what I do. I’m an author…plain and simple. I don’t write for one gender or the other … even though what I write is so heavily marketed to women. Honestly being any kind of writer in 2017, if it is your profession, is finding the fine line between what is marketable, sell-able and on trend … and making that something you want to write. Making a story that is for BOTH you as the creative force and one that will appeal to the consumer. Being an author is as much about passion as it is promotion and persuasion anymore.

[Traduzione: Hmmm … Onestamente non uso il mio genere come un classificatore per ciò che faccio. Sono un autore … chiaro e semplice. Non scrivo per un genere o per un altro … Anche se ciò che scrivo è pesantemente indirizzato per un pubblico femminile. Onestamente essere un qualsiasi tipo di scrittore nel 2017, se è la tua professione, consiste nel trovare la giusta linea verso ciò che è vendibile, attraente o alla moda … e rendere questo qualcosa ciò che tu vuoi scrivere. Creare una storia che è sia per te stessa in quanto forza creativa sia un qualcosa che attrae il consumatore. Essere un autore è quindi passione tanto quanto promozione e persuasione, allo stesso tempo.]

Jay Crownover

[autrice di Oltre le leggi dell’attrazione e della Tattoo Series, Bad Love e della Saints of Denver Series]


Thank you so much, Pen and Jay, to give me these answers and to make my first #March8th of this blog so international and so amazing!

Grazie a tutti voi che avete contribuito a questa iniziativa, grazie a tutti voi che avete letto tutte le ‘tappe’, grazie a TUTTI, indistintamente.

E oggi, più che mai, vorrei sottolineare come le donne, insieme, possono creare cose meravigliose. #PinkPower

Rachel

© Rachel Sandman
Annunci

2 pensieri su “8 Marzo – Women’s Day #4

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...