Ho sempre voluto te di Marta Savarino – Recensione in Anteprima

Buongiorno e … Buon San Valentino! ❤ ❤ ❤

Allora … Nel giorno dell’amore per eccellenza (o per convenzione sociale/commerciale) non potevo non parlarvi di un libro che esce proprio oggi, 14 Febbraio 2017, grazie a Amazon Publishing e che racconta una storia di vita, speranza e seconde occasioni.

Il romanzo è Ho sempre voluto te di Marta Savarino, un contemporaneo ambientato tra Torino e la Danimarca, che ho avuto il piacere di leggere in anteprima grazie ad Amazon Publishing, che ringrazio qui pubblicamente.

Di seguito trovate tutte le infos e la mia recensione.

16780675_725822137585665_83567063_n

TITOLO: Ho sempre voluto te

AUTORE: Marta Savarino

USCITA: 14 Febbraio 2017

PREZZO: € 3,99 (eBook) – € 9,99 (Cartaceo)

Link d’acquisto: Amazon

EDITORE: Amazon Publishing


TRAMA:

Esiste una donna che non si è mai innamorata del suo migliore amico?

Anna è oggi una giornalista molto attraente, in apparenza sicura di sé ma, nel suo intimo, fragile e imbranata, ed è la prova vivente che un uomo e una donna non possono essere amici. Neanche in un romanzo. Specialmente se il migliore amico in questione è un danese, alto uno e novanta, biondo e con il fisico da nuotatore.

Aksel e Anna sono cresciuti insieme e la timida ragazza, da sempre innamorata dell’amico, a diciott’anni si dichiara. Ma Aksel le rivela una verità scomoda e inaspettata. È gay.

I due si separano: il giovane va in Danimarca e la ragazza rimane a Torino. Passano quattordici anni e un giorno la sorte li fa incontrare di nuovo. Anna si è trasformata da brutto anatroccolo in cigno e anche Aksel è un giornalista, di successo e dal fascino ancora più marcato rispetto all’adolescenza. Ma nasconde un segreto, una realtà difficile da condividere anche con la sua migliore amica della giovinezza.

E quando l’amore non trova strade facili, quale miglior aiuto può arrivare se non la solidarietà femminile?

Elisabetta e la giovane Victoria, appartenenti a due generazioni diverse, trameranno insieme perché l’amore trionfi. E dopo svariati ostacoli, bugie e segreti, la romantica Copenaghen innevata farà da sfondo a un finale a sorpresa. Perché, come dice Anna, “l’importante, dopotutto, è il finale”.

Autore: Marta Savarino è nata a Torino nel 1981. Lavora in banca, è madre e moglie, ma soprattutto una sognatrice. Fin da giovane ha avuto la passione per i romanzi storici e la storia francese, di cui predilige il periodo di Luigi XIV, il Re Sole. Il suo scrittore preferito è Stephen King. Adora viaggiare e ama la Francia e la Scozia tanto da ambientarci le sue storie. È autrice di romanzi storici e romance che pubblica dal 2011: La Maschera Rossa (2015), La promessa di Jeanne (2014), La Vendetta di Isabelle (2014), La Strega di Skye (2014), Parigi, amore e altri disastri (2014), Fuga da Versailles (2011). Con Amazon Publishing ha già pubblicato Tutta colpa del tè, uno dei romance più coinvolgenti del 2015. Sulla sua pagina Facebook (www.facebook.com/martasavarinoautrice) si trovano molte curiosità sui suoi libri.


RECENSIONE:

Per il giorno di San Valentino non potevo che parlarvi di un romanzo d’amore, un libro che esce proprio oggi edito da Amazon Publishing.

Mi riferisco a Ho sempre voluto te, una storia firmata Marta Savarino che rientra perfettamente nella schiera dei romanzi rosa che invadono gli scaffali delle librerie di questo periodo.

Questo romanzo, devo dire, mi è piaciuto molto. Innanzitutto perché ambientato a Torino che, come ormai sapete, è una città che io vivo e amo immensamente. Sentire quindi, qua e là, descrizioni di via Po, scene ambientate nella zona universitaria, attorno a Palazzo Nuovo, mi ha portato davvero a sentire l’atmosfera tipica del capoluogo piemontese e della gente che gironzola lì intorno.

Devo però sottolineare subito una cosa: nonostante si parli di un uomo e una donna, nonostante si parli di amore, di sogni, di dubbi, di emozioni, questo romanzo è, a mio parere, un racconto di vita e incontri.

La vera storia d’amore viene lasciata all’immaginazione e non so, sinceramente, se sia un pregio o meno. Senza anticiparvi troppo … Vi posso dire questo: se leggerete questo romanzo con tutte le aspettative del caso e che hanno invaso la testa della sottoscritta, arriverete alla fine e non ne avrete abbastanza.

Ma andiamo con ordine.

La protagonista assoluta è Anna. È una donna che incontriamo quando ormai la vita le ha chiuso un sacco di porte in faccia, alle prese con un lavoro che non la soddisfa del tutto e con una vita sentimentale devastata. La sua figura assume spessore grazie ai flashbacks che, sapientemente, la Savarino ha saputo dosare con un contagocce immaginario e lasciare andare, qua e là, riempiendo così lacune che nemmeno sapevi esistessero ma che, una volta colmate, hanno assunto tutto il senso possibile.

Aksel, almeno nella prima parte, è un personaggio un po’ ambiguo, decisamente poco chiaro, troppo impostato e con un sacco di comportamenti particolari e una marea di paranoie senza senso. Nella seconda parte però, acquista anche lui tridimensionalità e assume sfumature più realistiche e che portano il lettore, inevitabilmente, a parteggiare per lui.

In conclusione, come vi anticipavo prima, a mio modesto parere questo è un romanzo di storie, in cui si raccontano le vite dei due protagonisti insieme con quelle di Victoria e Isabella (di cui non vi dico nulla, leggete e scoprite chi sono). Non quindi storie d’amore in senso stretto ma vite, più o meno segnate, più o meno facili, più o meno vissute.

Ho adorato, vista anche la coralità del romanzo, la scelta dell’autrice di dare, a più personaggi e, di conseguenza, a più punti di vista, il compito di raccontare i fatti e gli eventi raccontati in Ho sempre voluto te.

Devo infine lasciare una nota a piè di pagina, come è ormai mio solito fare. Il romanzo è bello, ben scritto, dosato e accattivante ma ha in più un elemento, un particolare che per molti sarà insignificante ma per me è stato davvero la ciliegina sulla torta per la buona riuscita del libro. Mi riferisco a una frase, che incontrerete subito nel libro e che, qui, vi invito a non dimenticare perché tornerà, eccome se tornerà …

… What we do in life, echoes in eternity …

Non vi dico altro se non … Buona lettura!

Rachel

© Rachel Sandman

Annunci

3 pensieri su “Ho sempre voluto te di Marta Savarino – Recensione in Anteprima

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...