Dietro anime d’inchiostro di Marco Chiaravalle – Recensione

Buongiorno!

Questa settimana è all’insegna delle recensioni di libri che mi sono stati presentati dagli autori e che io, causa sovrapporsi di più eventi, fatti, cose, sono riuscita a leggere solo in questo periodo.

La storia di questo libro è un po’ differente dalle altre perché oggi, per la prima volta, vi parlo di un romanzo non ancora edito ma disponibile gratuitamente sulla piattaforma Wattpad. Mi riferisco a Scusate, non c’è niente da vedere, primo libro di una trilogia onirica scritta e firmata da Marco Chiaravalle.

Qui di seguito trovate tutte le infos e la mia opinione.

Buona lettura!


scusate-non-ce-niente-da-vedere-il-romanzo-onirico-di-marco-chiaravalleTITOLO: Scusate, non c’è niente da vedere

AUTORE: Marco Chiaravalle

SERIE: Trilogia Onirica

USCITA: Maggio 2016


TRAMA: Marco è un annoiato impiegato postale di 32 anni con la passione per la scrittura che, all’inizio del romanzo, decide di abbandonare tutte le storie che stava scrivendo per narrare la sua. Ciò non piacerà a qualcuno, che verrà a bussargli alla porta per fargli riprendere in mano i suoi scritti ai quali molti personaggi, in dimensioni differenti, sono legati. Preparatevi ad un viaggio nel nostro “paese delle meraviglie”. Insieme a Marco andremo a parlare di argomenti quali l’editoria moderna, la difficoltà nel trovare un posto di lavoro nel nostro paese, la censura, e una cicatrice rimasta nell’anima di tutti noi a vita: L’Aquila e il terremoto che la sconvolse. A Marco si affiancheranno, nel corso della storia, personaggi che non dimenticherete e un vecchio amore ritornerà a bussare nel suo cuore: Michelle, la donna che lo abbandonò anni addietro. Ma sarà veramente lei o solamente un sogno?


RECENSIONE:

Scusate, non c’è niente da vedere di Marco Chiaravalle è un ‘romanzo galleria’.

Mi spiego … Oltre ad esserci questo filo rosso che, come ogni libro che si rispetti, parte dall’inizio e, attraverso svolte e nodi, arriva alla fine, ci sono inoltre una serie di episodi che oserei definire ‘quadri a incastro’.

Attorno al protagonista, Marco, ruotano infatti molte figure, apparentemente di secondo piano, che, pagina dopo pagina, prendono piede, assumono spessore, si delineando creando una loro linea narrativa accattivante e completa.

Scusate, non c’è niente da vedere è un romanzo onirico e straniante. Leggendo e procedendo spedita di capitolo in capitolo, il ritmo e la narrazione mi hanno ricordato un po’ le atmosfere kafkiane, sempre sulla soglia dell’incertezza, create e vissute in una dimensione intrisa di nebbia e fumo.

Credo però che questo non basti a spiegare il romanzo, o almeno non del tutto.

Perché oltre ad essere un insieme variegato di dipinti intrecciati ma, allo stesso tempo, autonomi, il libro è un mix di vari generi: ci sono chiari riferimenti al noir, al romanzo di formazione, cenni alla letteratura d’autore quali Il giovane Holden di J.D. Salinger e l’onnipresente Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie di Lewis Carroll.

Insomma, più che una galleria, forse Scusate, non c’è niente da vedere è un ‘romanzo labirinto’ che coinvolge il lettore, grazie alla sensibilità e alla delicatezza che, nonostante il linguaggio schietto, a tratti grezzo e crudo, traspare in tutto il romanzo.

In conclusione, vi sono, lo devo dire, qua e là piccoli e medi refusi che, tuttavia, ho perdonato trattandosi di un’opera non ancora edita e possibile a modifiche.

Vi invito quindi ad accostarvi a questo romanzo con la mente aperta, preparandovi a trovare tutto e niente, il noto e l’ignoto, la realtà e il sogno, l’incubo, il degrado. Vi avviso … Il finale … Beh, qui non so se capirò mai questa scelta ma, a quanto pare, è un marchio di fabbrica dell’autore quindi … Nel caso non siate soddisfatti, prendetevela con lui.

#PeaceAndLove e #BuonaLettura!


ATTENZIONE! Dal 7 agosto 2017 … Questa storia ha cambiato titolo e veste …

Dietro anime d'inchiostro di [Chiaravalle Marco]

Titolo: Dietro anime di carta
Autore: Marco Chiaravalle
Prezzo: € 3,99 (Ebook)

Editore: La strada per Babilonia

Trama: Marco, aspirante scrittore frustrato e dalla fervida immaginazione, non riesce a portare a termine i suoi romanzi. Accanto a lui c’è Mike, protagonista di una storia lasciata in sospeso e che vorrebbe poter continuare a vivere tra le pagine. Poi c’è Michelle, ex fidanzata, la cui presenza si fa sentire quando Marco inizia a frequentare Alice, la ragazza che legge sempre lo stesso libro a parte l’ultima pagina. Ma Michelle sarà lei davvero, o sarà soltanto un sogno? Attraverso riflessioni sul mondo del lavoro, sull’editoria e sulla devastazione che il terremoto ha creato nella città dell’Aquila, soffermandosi anche sulla situazione di due piccoli rom e del loro campo, Marco scoprirà che il blocco dello scrittore non è il suo unico problema. C’è qualcosa, nel suo passato, destinato a riemergere e a spingerlo a rimediare, per mettere a tacere il suo cervello inquieto e finalmente trovare pace.

Congratulazioni Marco!

Rachel

© Rachel Sandman

Annunci

4 pensieri su “Dietro anime d’inchiostro di Marco Chiaravalle – Recensione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...