GLI INTOCCABILI – THE UNTOUCHABLES #2

Buongiorno a tutti!

gli-intoccabili

Eccoci finalmente giunti al secondo appuntamento della rubrica ‘The Untouchables’.

Per chi non avesse assolutamente idea dell’argomento mensile, qui, solo per voi, sul mio blog, rimando al primo post in cui, con una breve introduzione, viene spiegato e rivelato il mistero.

Vi ricordo inoltre che la rubrica Gli Intoccabili NON è #SpoilerFree pertanto, se non volete rischiare di leggere dettagli che non volete sapere o anticipazioni … Non leggete questo post!

Quindi, dopo questa breve premessa … Veniamo a noi e al punto saliente … Chi avrò scelto questa volta?

Allora, una spiegazione è d’obbligo.

Dovete sapere che la sottoscritta (cioè io) è lunatica peggio di una biglia in vetro infrangibile: rotolo da un fandom all’altro, da un libro all’altro, da un genere all’altro a cadenza per nulla regolare e con curve e angoli pericolosi e per nulla accennati o previsti.

È da circa una settimana, ad esempio, che la mia personalissima playlist di Youtube ha visto il proliferare di video inerenti ad una determinata coppia di un determinato telefilm di una determinata saga tratta da determinati libri …

Vi ho confuso? Beh … Non era mia intenzione! Vi ho incuriosito? Questo era il mio intento quindi, lo spero vivamente.

Detto ciò … Ho scelto la lei di questa coppia come ‘Intoccabile’ di Gennaio (a fine anno potrei quasi fare un calendario con tutta questa bella gente … Chissà #PotreiMaAncheNo).

Qualche indizio?

È una donna.

È libera.

Ha i capelli rossi.

Avete già capito?

È proprio lei, Ygritte del Trono di Spade, la saga fantasy scritta e dilaniata da George R.R. Martin.

462079-game-of-thrones-ygritte.jpg

Allora, perché ho scelto proprio lei?

Perché penso e ritengo che il suo personaggio sia uno dei migliori dell’intera serie basata sugli scontri tra la varie casate Stark, Targaryen e Lannister e, proprio per questo, non perdonerò MAI Mr. George per aver scelto un destino tanto devastante per lei.

Ma procediamo, come sempre, per gradi.

Chi non legge o segue la serie televisiva tratta da questi romanzi deve sapere innanzitutto che la Ygritte descritta nei libri (il suo personaggio appare per la prima volta ne Lo scontro del re) è alquanto diversa rispetto all’eroina magnificamente interpretata da Rose Leslie in Il trono di spade, nella seconda, terza e quarta stagione.

ygritte-2Nei libri viene presentata come una diciannovenne bassa per la sua età, magra ma tonica. La sua faccia è tonda, le mani tozze, il naso schiacciato, i denti bianchi ma storti. Come potrete intendere anche voi, non proprio una bellezza (cosa che, di certo, mal si accosta alla figura dell’attrice che, fortunatamente, è stata scelta per interpretarla).

Tuttavia, una cosa in comune, a livello fisico si intende, la Ygritte immaginata dallo sterminatore Martin e la Ygritte di Rose Leslie ce l’hanno: la chioma rossa, i capelli kissed by fire, baciati dal fuoco.

E già questo dettaglio è pura poesia.

Ho sempre adorato come George R.R. Martin sia riuscito a dare un’immagine tanto poetica di coloro che hanno la fortuna (sì, io li invidio moltissimo!) di nascere con il colore delle fiamme a ornare i capelli. Stranamente, per i suoi standard, una nota davvero felice e assolutamente indimenticabile.

Passando poi ad analizzare il carattere di questa eroina, alcuni indizi basilari si scorgono immediatamente analizzando il mondo da cui proviene, quello dei barbari, del Nord più freddo, in cui la tempra e la personalità sono elementi essenziali per sopravvivere quanto una pelliccia spessa e calda.

Il suo senso dell’umorismo, l’ironia tagliente, la battuta sempre pronta sono però tratti personali del suo personaggio che si ritagliano uno spazio piccolo ma essenziale in quella che, ogni tanto, pare una saga più affollata del mercato di Porta Palazzo di Torino all’ora di ygrittepunta.

Ma veniamo al punto, come dire, romantico della vicenda.

Ygritte e Jon Snow. Jon Snow e Ygritte.

Vogliamo dirlo? La perfezione, senza eccezioni.

Tra i due si crea, sin da subito, un legame contrastante ma assolutamente accattivante e pieno di sarcasmo, frasi a effetto e sguardi impossibili da negare.

Si incontrano per la prima volta in mezzo alla neve e, beh, Jon dovrebbe ucciderla con un colpo netto per tagliarle la testa. Ma non ci riesce.

Forse in modo più evidente nella serie tv rispetto ai libri, la grandezza di questa relazione è resa in modo davvero moderno e avvolgente, attraverso battute di spirito, sarcasmo, dialoghi davvero irriverenti e perfetti.

 Ygritte: «Io sono una donna libera!»

Jon: «Sei una donna libera?»

Ygritte: «Posso anche essere tua prigioniera, ma sono una donna libera!»

Jon: «Se tu sei mia prigioniera non sei libera! Questo è ciò che significa ‘prigioniero’!»

Ygritte: «E tu credi di essere libero?»

Ygritte è una ragazza, una donna che non si fa mettere i piedi in testa da nessuno, che non appartiene a nessuno, che lotta per la sua libertà, per il senso di lealtà, per il suo popolo. Di pari passo e con lo stesso furore tenta di contrastare i sentimenti che prova e che non vuole sentire per un giovane straniero, un nemico, Jon Snow.

Tuttavia, quando il coinvolgimento di entrambi non può più essere negato, è la prima a lottare per quell’unione tanto discussa e particolare, è la prima a battersi per se stessa e per il suo uomo.

Una lotta che non esclude macchinazioni e coinvolgimenti politici che, una volta emersi dalla fitta nebbia del Nord, porteranno inevitabilmente dolore, amarezza, senso di perdita.

In conclusione, la grandezza di Ygritte può essere racchiusa in una frase, una sola. E non sto parlando della celebre ‘Tu non sai niente, Jon Snow’ che imperversa un po’ ovunque, su magliette e tazze sparse qua e là sul globo, ma è un concetto che racchiude la forza e la femminilità insieme. È la frase che, più di tutte, riassume la sua visione della vita, il suo lottare per non avere né rimorsi né rimpianti.

Tu sei mio. Mio, come io sono tua. E se moriremo, moriremo. Tutti gli uomini devono morire. Ma prima … Prima vivremo!

Ovviamente un personaggio così pieno e ricco di sfaccettature e spunti viene fatto fuori da Mr. #UccidiamoTuttiIMieiPersonaggiPrimaCheMiSiRivoltinoContro Martin, in modo tanto improvviso quanto sconvolgente.

Come vi anticipavo, se siete amanti della serie, Youtube potrebbe creare dipendenza con tutti i video caricati sulla piattaforma, alcuni dei quali davvero ben fatti.

Vi lascio con quello che, personalmente e momentaneamente, reputo il migliore e che vede proprio Jon e Ygritte, nella loro semplice complessità. Buona visione!

Concludo con una piccola nota a piè di pagina …

Il caro Mr. Martin (che, non so se è chiaro, non stimo per nulla) avrà pure devastato questa fantastica storyline (una delle migliori della sua saga infinita, se posso dirlo) ma, grazie al fatto che Kit Harington (Jon Snow) e Rose Leslie (Ygritte) stanno insieme nella vita reale, ci tengo a dire:

«Beccati questa, Martin! Finalmente una gioia!»

Facciamo tutti un bel saluto e un sorriso all’autore del Trono di Spade.

359046_770_preview.jpg

This is called Karma, my dear Georgie ❤

Arrivederci a tutti!

Ci rileggiamo il mese prossimo con … #GliIntoccabili!

xoxo

Rachel

© Rachel Sandman

Annunci

13 pensieri su “GLI INTOCCABILI – THE UNTOUCHABLES #2

  1. Roberta Ro ha detto:

    Penso che se avessero reso il suo personaggio nella serie,come lo ha descritto tu,mi sarebbe piaciuto di più perchè devo dire che nel telefilm non mi piace e mi sta sulle scatole.

    Liked by 1 persona

  2. Rosy M. ha detto:

    Ygritte mi manca. Mi manca tantissimo.
    Vuoi perché mi sono sempre sentita un po’ lei, avendo persino i capelli rossi, vuoi che amo Jon e l’ho sempre amabilmente invidiata… #deliriomodeon
    Comunque, condivido ogni tua singola parola!

    Liked by 1 persona

    • Rachel Sandman ha detto:

      Ahah ❤ Innanzitutto, grazie per essere passata ❤ Devo dire che io amo Ygritte, ancora ora, nonostante tutto quindi … Continuo a rimpiangere la sua sorte 😦 E ovvio … L'invidia per lei è un sentimento largamente condiviso 😛 sappilo! :*

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...