Gus – L’altra metà del cuore di Kim Holden – Recensione in Anteprima

Buon 1 Dicembre a tutti!

In questo primo giorno dicembrino non posso non parlarvi di un libro che esce oggi e che, grazie a Leggereditori, ho potuto scoprire in anteprima: Gus – L’altra metà del cuore di Kim Holden.

Venite a leggere cosa ne penso qui di seguito (recensione senza #spoiler).

15218667_1183465821736078_1187516765_n

TITOLO: Gus – L’altra metà del cuore (Gus)

AUTORE: Kim Holden

SERIE: Bright Side Serie #2

USCITA: 1 Dicembre 2016

PREZZO: € 4,99 (eBook) – € 14,90(Cartaceo)

EDITORE: Leggereditore


TRAMA:

Lei non era solo la sua migliore amica; lei era la sua metà… L’altra metà del suo cervello e della sua coscienza, l’altra metà del suo senso dell’umorismo e della sua creatività, l’altra metà del suo cuore. Come si può tornare a essere quello che si era prima, quando la parte più importante di noi stessi se n’è andata per sempre? Gus è un ragazzo fragile, arrabbiato con il mondo e con il destino che gli ha sottratto la persona più cara, colei che arricchiva il suo tempo e dava linfa alla sua musica. A riempire le sue giornate ora ci sono solo l’alcool, le ore passate con la sua band e le avventure di una sera con qualcuna delle sue numerose fan, anche se Gus sa che non può essere questo a risarcirlo di ciò che ha perso. Quando anche il più debole barlume di luce è sul punto di spegnersi, il destino sembra però restituirgli quello che un tempo gli ha tolto. Chi è Scout veramente? Cosa nasconde nel profondo del cuore la sola persona al mondo che può salvarlo?


RECENSIONE:

Wow … Allora … Partiamo da una considerazione di fondo: quando LeggerEditore ha posticipato di alcune settimane l’uscita di Gus – L’altra metà del cuore probabilmente sono stata l’unica persona ad esserne felice. E no, non sono impazzita, ma siccome avevo ancora Bright Side – Il segreto sta nel cuore di Kim Holden nella lista dei #LibriDaLeggere da secoli, mi sembrava l’occasione giusta per rimediare e si sa: avere un po’ di tempo in più, in casi seriali come questi, non va mai male.

Poi ho capito che genere di libro fosse Bright Side e … Mi spiace davvero ma … Non credo riuscirò mai a portare a termine il primo capitolo di questa serie, nonostante la metà che ho letto sia davvero fantastica come poche altre letture di quest’anno.

Vi chiederete allora, se non avete letto questo libro, perché non l’ho terminato.

Beh … Lo capirete, leggendo i primi capitoli di Gus – L’altra metà del cuore, libro che LeggerEditore mi ha permesso di leggere in anteprima (grazie, grazie, grazie!) e che mi ha steso, completamente.

La storia di Gus parte quando termina quella di Bright Side e, sin da subito, anche un lettore che, come me, non ha letto la storia precedente viene catapultato all’interno di un meccanismo stritola carne che travolge, sconvolge e avvolge.

La storia di Gus non è una storia d’amore. È innanzitutto una storia di caduta e rinascita, un viaggio alla ricerca di se stessi, alla riscoperta di cosa è davvero importante.

Gus – L’altra metà del cuore è un romanzo che parla di tutto, e in quel tutto al primo posto c’è la vita. Ma non pensate a quella romanzata, quella idilliaca, quella fantastica e sempre rosea. No.

Kim Holden delinea in modo tanto delicato quanto toccante e doloroso i lati più negativi e, passatemi il termine, bastardi di questo assurda cosa chiamata ‘realtà’. Tutto questo lo fa prendendo per mano il suo protagonista e accompagnandolo, piano piano, negli abissi dell’esistenza, tra dipendenze, noia e voglia di lasciar perdere tutto, fino alla risalita, complicata, dolorosa, straziante ma inevitabile.

Ho semplicemente adorato questo libro, davvero.

Se cercate un libro che vi faccia riflettere, soffrire, sognare, leggete Gus – L’altra metà del cuore.

Ho amato il protagonista così come Scout, la ragazza introversa e scontrosa che si apre, pagina dopo pagina, nella sua luminosità più vera, rimanendo però sempre un passo indietro rispetto a Gus e, forse, anche rispetto alla presenza tanto magnifica quanto a tratti ingombrante di Bright Side.

E poi Paxton … Cavolo: come vorrei che la Holden scrivesse un libro su di lui!

In conclusione, la grandezza di questo romanzo sta tutta nella storia, gestita in modo perfetto, delineata nel dettaglio, senza accelerazioni violente o salti inspiegabili ma portata avanti, un passo dopo l’altro, con grazia e perfezione. Inoltre, un protagonista come Gus credo di non averlo MAI trovato in nessuno dei libri da me letti in precedenza: un ragazzo forte ma dolce, dall’aspetto da rockstar ma con occhi scuri che raccontano un mondo. Semplicemente fantastico.

Quindi, non aspettate oltre: leggete Kim Holden. Partite da Bright Side (se ve la sentite) e poi gettatevi a capofitto in questa nuova uscita LeggerEditore. Gus – L’altra metà del cuore è davvero un libro che non potete permettervi di perdere.

Rachel

© Rachel Sandman

Annunci

5 pensieri su “Gus – L’altra metà del cuore di Kim Holden – Recensione in Anteprima

  1. Raffaella De Leonardo ha detto:

    Ho Bright Side da un sacco di tempo ma ho una paura fottuta di leggerlo, perchè so che mi farà soffrire parecchio e non me la sento. Anche questo mi intriga parecchio ma devo prima decidere cosa fare col libro precedente …

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...