Harry Potter sta per tornare! O, forse, è già in mezzo a noi?

13900676_625553677612512_117490480_n

È il 5 Agosto 2016 e l’Italia, come il resto del mondo, si trova nuovamente immersa nella #PotterMania.

Niente di nuovo, diranno i numerosi Potterhead (seguaci e fedelissimi fan della saga del mago più famoso d’Inghilterra); ma in realtà qualcosa di nuovo, o meglio, di già visto, sta accadendo.

Personalmente mi è bastato fare una passeggiata sotto i portici di una Torino abbandonata dai residenti, visitata dai turisti che spiccano con la loro parlata sciolta, e dare un’occhiata nelle librerie tra via Po e via Roma, per avere la conferma.

Una magia è nell’aria e sta coinvolgendo tutti, babbani compresi, da quando è risuonato un po’ ovunque (twitter, facebook, quotidiani, telegiornali …) l’annuncio della casa editrice Salani, che darà alle stampe la sceneggiatura della pièce teatrale che ha debuttato lo scorso 30 Luglio nei teatri di Londra.

In Italia tutti, o quasi, si sono già segnati la data sul calendario: 24 Settembre 2016. È questo il giorno atteso per l’uscita nelle librerie italiane di Harry Potter e la maledizione dell’erede, firmato ancora una volta J.K. Rowling e sequel, atteso quanto temuto, di una delle saghe più amate e vendute degli ultimi anni.

E se per un vero e proprio romanzo, analogo agli episodi precedenti a cui siamo abituati per forma e scrittura, dovremo attendere il 2017, tra un mesetto o poco più avremo la possibilità di avere un assaggio di ciò che la Zia Rowl ha in serbo per Harry, Ron, Hermione e la nuova, non più tanto piccola, generazione.

Ma l’euforia divampa già sin da ora nelle vetrine addobbate con ombrelloni, sabbia e conchiglie: l’edizione originale, inglese, per chi proprio non vuole attendere, non può farlo o semplicemente freme dalla curiosità, è già da adesso disponibile anche qui da noi, e non solo. Fa, infatti, bella mostra di sé in posizione privilegiata rispetto a tutti i nuovi bestsellers e saggi usciti nel periodo estivo, sinonimo concreto di come gli incantesimi del magico mondo di Hogwarts non si limitino a Diagon Alley o alla bottega di Olivander, ma vaghino ben oltre il Regno Unito, coinvolgendo l’editoria e il commercio di più paesi, vicini e lontani.

Ed ecco quindi che in un angolo per nulla coperto, in una vetrina colma di libri di ogni genere, vedi brillare il colore dorato di Harry Potter and the cursed child, con i suoi caratteri eleganti, l’immagine del nido che ricorda tanto un boccino d’oro e la promessa di un finale che molti attendevano ma che pochi speravano di leggere.

In questo istante, quando vedi e realizzi che il libro con cui sei cresciuta, la saga che hai iniziato alle elementari tra i banchi di scuola, il romanzo che ha accompagnato la tua adolescenza, avrà un seguito che riprenderà precisamente dall’epilogo, da quel 19 anni dopo, puoi finalmente rilassarti e tornare a sognare.

Perché la magia c’è: non bisogna far altro che aprire un libro, sfogliarne le pagine, respirare il loro profumo ed immergersi in un nuovo e fantastico viaggio.

Ci vediamo sul Binario 9 ¾ … Mi raccomando!

Rachel

© Diritti Riservati
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...